The Word of the Day

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

to argue

14 settembre 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: to argue

Sezione Inglese-ItalianoTavole di flessione: argue, v.
to argue /ˈɑ:gju:/
A v. i.1 discutere; litigare: We argued passionately until midnight, discutemmo accaloratamente fino a mezzanotte; to argue about (o over) money, litigare per questioni di denaro; We argued over who should go first, discutemmo su chi dovesse andare per primo; Don't argue (with me)!, non discutere!2 argomentare; ragionare; fornire ragioni: to argue convincingly about st., sostenere qc. con argomenti convincenti; fornire ragioni convincenti a favore di qc.; to argue for st., portare argomenti a favore di qc.; sostenere la necessità di qc.; to argue against st., portare argomenti contro qc.; esporre le ragioni per cui si è contro qc.; (di fatto, elemento, ecc.) essere una prova contro qc., sconsigliare qc.
B v. t.1 sostenere; difendere con argomentazioni: to argue a case, difendere una causa; difendere una posizione (o un punto di vista); to argue the point, mettersi a discutere; fare discussioni (su qc.); to argue a point of view, sostenere (o difendere) un punto di vista (o una tesi); to argue a case against st., addurre argomenti contro qc.; to argue a case for st., sostenere qc.; sostenere la necessità di qc.; He argued that a poem cannot be translated, sostenne che la poesia è intraducibile; The company, he argues, will have to agree, la società, secondo la sua tesi, non potrà non accettare2 denotare; indicare: What she said argues a profound knowledge of the subject, quello che ha detto indica una profonda conoscenza dell'argomento
to argue st. away, togliere di mezzo qc. (paure, perplessità, ecc.) col ragionamento; convincere (q.) ad abbandonare qc.to argue sb. into st., persuadere q. a fare qc.to argue sb. out of st., dissuadere q. dal fare qc.; convincere qc. a non fare qc. □ (fam. GB) to argue the toss, discutere una decisione già presa; perdere tempo in discussioni inutili
FALSI AMICI: to argue non significa arguire.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.