WordWatch

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Tweet/Twitter

14/10/2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

to tweet – verbo intransitivo e transitivo

tweet – sostantivo

twitter – sostantivo

to twitter – verbo intransitivo e transitivo

 

In origine il verbo to twitter e il sostantivo twitter, cinguettare e cinguettio, si usavano solo in riferimento agli uccelli; in seguito il significato si estese a descrivere il parlare di cose inutili e banali con voce stridula:

 

A bird twittered somewhere.

Meanwhile, Sybil was twittering on.

In silence, he listened to the nurse's non-stop twitter.

 

Gli ideatori del sito di microblogging Twitter hanno ripreso consapevolmente questi due significati quando cercavano un nome per il sito e quando hanno deciso di usare un uccellino come logo:

 

… ci siamo imbattuti nella parola twitter e l'abbiamo trovata perfetta. La definizione era “una raffica di informazioni di scarsa importanza”, e “cinguettii”.

 

Oggigiorno un tweet è prima di tutto un messaggio postato su Twitter, e il verbo to tweet si usa sia intransitivamente (quando si posta un messaggio sul sito) sia transitivamente (to tweet someone, quando si comunica con un altro utente su Twitter). Alcuni usano anche il verbo to twitter in riferimento all'attività del pubblicare messaggi su Twitter, ma il sostantivo Twitter si riferisce solo al sito, non ai singoli post.

 

Delegates tweeted throughout the day on the key pieces of advice offered up by the speakers.

Several airlines regularly tweet flight information and updates.

What about all those people we see with hundreds of followers and no tweets?

 

Questi nuovi significati di twitter e tweet in inglese si sono diffusi con una tale rapidità che ormai un campione casuale di 50 righe preso da un corpus aggiornato [un corpus è una raccolta di testi selezionati e organizzati, usata in linguistica] non contiene nemmeno un esempio del significato originale dei termini. Per concludere, un dubbio: esistono due sinonimi di tweetchirp e cheep – quindi si può ipotizzare che il sito Twitter avrebbe anche potuto chiamarsi Chirp e i singoli messaggi cheeps. Ma avrebbe avuto lo stesso strepitoso successo se gli ideatori avessero scelto questi termini?

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.