WordWatch

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

rubbish

11/07/2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

rubbish

rubbish – aggettivo

 

Work was a bit rubbish today as we had no internet connection.

I’ve been through some pretty rubbish times in my life but now I’m happy.

I am completely rubbish at sewing.

It was a rubbish game, we didn’t deserve to win.

 

Qualche settimana fa abbiamo parlato del sostantivo genius e della sua recente trasformazione in aggettivo; un altro sostantivo che ha seguito la stessa strada è rubbish, oggi un termine accettabile nell’inglese britannico informale per descrivere qualcosa (o qualcuno) di scadente, scarso. È più attuale di sinonimi quali terrible, awful, dreadful e consente di esprimere la propria delusione nei confronti di qualcosa che si è rivelata al di sotto delle aspettative. In questo è nettamente diverso dall’aggettivo di lunga data rubbishy che significa ‘di cattiva qualità’.

 

Origini del termine
Mentre il verbo transitivo to rubbish entra nell’inglese britannico intorno agli anni ’50 attraverso lo slang australiano e neozelandese, l’avvento di rubbish come aggettivo è molto più recente.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.