WordWatch

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Locker room talk

27/10/2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Locker room talk - sostantivo non numerabile

 

Trump was recorded talking about forcibly kissing and groping women, and after an uproar, he chalked it up to “locker-room talk.”

Nip locker room talk in the bud. Middle school is the age where sex talk begins in gender-segregated environments, like locker rooms and sleepovers.

Just for reference. I work in a locker room (every day)... that is not locker room talk. Just so you know.

 

Anche i più distratti avranno senz’altro sentito parlare dell’ennesimo pantano in cui è scivolato Donald Trump, una bufera che non accenna a placarsi. La polemica si è scatenata dopo la diffusione di un vecchio video in cui il candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti afferma che un vip come lui può palpeggiare impunemente tutte le donne che vuole. Ciliegina sulla torta, la risposta alle critiche che gli sono piovute addosso: si trattava solo di ‘locker room talk’.

Ma cos’è il ‘locker room talk’? Con quest’espressione si intendono sia il linguaggio scurrile sia le battute pesanti e le vanterie a sfondo sessuale che (pare) gli uomini tirano fuori solo in presenza di altri uomini, come succede ad esempio nel locker room, lo spogliatoio.

Gli sportivi, e gli atleti professionisti in prima fila, hanno immediatamente condannato le affermazioni di Trump precisando che una cosa è vantarsi di una (presunta) conquista, ben altra è vantarsi di aver molestestato sessualmente qualcuno.

 

Origini del termine

 

L’espressione locker room talk risale agli anni Venti ma l’uso rimane infrequente fino agli Ottanta, quando comincia ad essere usata col significato a cui ci riferivamo sopra: una ricerca effettuata su Google il 12 ottobre ha prodotto oltre 2 milioni di risultati.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.