WordWatch

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

going forward

19/12/2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

going forward – locuzione

Sunday’s game is going to be absolutely huge for Indiana and its championship hopes going forward.

One of our strategies going forward is to increase that ratio significantly and get it up to maybe 40%.

Going forward, coastal communities and homeowners need good scientific information and risk-assessment tools.

All the MLB can do going forward is to punish those players that are caught using banned substances now.

Will there be enough growth going forward to make material progress on the unemployment rate?

Da un po’ di tempo sembra proprio che imprenditori, opinionisti e commentatori sportivi non possano fare a meno di infarcire i loro discorsi con “going forward”, per parlare del futuro. La locuzione, nata nel gergo manageriale e oggi diffusa in tutti i campi, risulta tra le più irritanti e odiate: vediamo perché.

Going forward si usa semplicemente per riferirsi a qualcosa che accadrà o potrebbe accadere in futuro, come le locuzioni in (the) future e from now on. L’irritazione deriva probabilmente dalla ridondanza dell’espressione: se si parla di programmi, strategie, crescita e tendenze si parla chiaramente del futuro: e allora perché aggiungere una locuzione che significa “in futuro”?? Un altro motivo di irritazione può essere la falsa aria di dinamismo e risolutezza che l’espressione conferisce a quelle che spesso sono solo banalità.

Origini del termine

È difficile stabilire quando si è cominciato a usare going forward in questo modo, dato che la locuzione è così comune; la mia impressione è che abbia iniziato a diffondersi all’inizio del secolo.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.