WordWatch

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

hygge

05/01/2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

hygge – sostantivo non numerabile

Hygge (pronounced hue-gah) is a Danish word that is a feeling or mood that comes taking genuine pleasure in making ordinary, every day moments more meaningful, beautiful or special.

Hard to explain and even harder to pronounce, the Danish word 'hygge' (pronounced 'hooga') translates roughly to 'cosiness'.

Pronounced “heurgha” (imagine the sound you make clearing your throat), the word hygge defies literal translation (though it may be a distant etymological cousin of the English word “hug”).

Hygge is catnip to social media: on Instagram there are almost 1.5m #hygge posts of falling leaves, bowls of pumpkin soup and babies adorably wrapped in blankets.

Per affrontare gli inverni scandinavi lunghi, rigidi e bui, i danesi hanno adottato una strategia vincente definita hygge, parola che di recente è entrata nel linguaggio sdoganata dalle riviste di lifestyle. Quello che sembra essere l’antidoto ideale alla tristezza invernale, per i danesi è uno stile di vita basato su ‘intimità e convivialità rassicuranti che generano sensazioni di appagatezza e benessere’: parliamo dunque di piccole cose, che vanno da una cena a lume di candela tra amici a una tazza di cioccolata calda da sorseggiare davanti al caminetto.

La frequenza d’uso di hygge ha avuto un’impennata repentina e massiccia: oggi una ricerca su Google ha generato circa 12 milioni di risultati, e di hygge si parla in numerosissimi articoli e libri (nonostante pare non si riesca a mettersi d’accordo su come pronunciare la parola, in inglese). Forse è proprio quello che ci vuole, dopo un anno che ci ha lasciato, per molti versi, costernati.

Origini del termine

Il concetto di hygge fa parte della cultura danese sin dal 18esimo secolo; nei Paesi anglofoni si è fatto strada solo negli ultimi anni.

 

Traduzione di Loredana Riu

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.