WordWatch

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

cliff edge

16/08/2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

cliff edge – sostantivo

 

[Chancellor] Philip Hammond has claimed “literally nobody” wants a post-Brexit migration “cliff-edge” as he suggested that businesses and public services would be in trouble without migrant workers.

 

The Bank of England has been asked to reveal how City firms are preparing for a cliff-edge Brexit.

 

Speaking to BBC1's Breakfast programme, [Health Secretary] Hunt insisted ministers were united behind a plan which would avoid a “cliff edge” departure.

 

The UK is risking a security and trade "cliff edge" if it doesn't secure an arrangement that allows data transfer with the European Union to continue after Brexit, a report has said.

 

D’estate, con la sospensione dei lavori parlamentari, nei media prende corpo la cosiddetta silly season: a corto di materiale serio si pubblicano pezzi su argomenti frivoli o triti e ritriti, magari legati alle condizioni meteo del momento. Quest’anno però, nonostante la premier sia in vacanza come molti dei suoi colleghi parlamentari, la politica continua a dominare le prime pagine dei giornali e non mancano vignette satiriche che raffigurano Theresa May nell’atto di saltare in un baratro, mano nella mano con i suoi ministri.

Dietro tutto questo c’è ovviamente la Brexit. Con Theresa May indebolita dalle recenti elezioni e un governo diviso su una Brexit dura o una morbida (e qualcuno in privato ammette che sarebbe meglio evitarla del tutto), vari ministri stanno prendendo posizione sullo sfondo di studi e relazioni che dipingono l’uscita dall’UE a marzo 2019 come un saltare nel baratro.

Origini del termine

Quest’uso metaforico di cliff edge in politica è recentissimo. In origine il termine è stato usato per descrivere situazioni di grave rischio di povertà o esclusione sociale legate a un aumento della pressione fiscale o alla revoca di alcuni sussidi.

Traduzione di Loredana Riu

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.