WordWatch

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Magic money tree

06/10/2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Magic money tree – locuzione

 

We’re kind of done with the magic money tree. There are no more free rides. (article on US congressional elections 2012).

There isn't a magic money tree that we can shake that suddenly provides for everything that people want. (Theresa May, UK General Election, 2 June 2017)

Only a few weeks ago Theresa May was telling a nurse that the reason she couldn't get a pay rise is that there is "no magic money tree". Now that magic money tree is growing freely in Northern Ireland. (27 June 2017)

 

Durante la campagna elettorale dello scorso giugno la premier Theresa May fu duramente criticata per aver risposto a un’infermiera della sanità pubblica, che lamentava il pessimo trattamento economico della categoria sotto il governo Tory, che non c’è un magic money tree, quindi non si può avere tutto. Come dire, i soldi non crescono sugli alberi. L’aspetto più offensivo della risposta è stato il tono di condiscendenza usato dalla May, quasi parlasse con un bambino o un sempliciotto e non con un adulto che le chiedeva conto di una palese ingiustizia.

Dopo aver vinto le elezioni per il rotto della cuffia e senza maggioranza assoluta, Theresa May si è dovuta appoggiare al DUP, il partito dei protestanti nordirlandesi, in cambio di ulteriori investimenti nell’Irlanda del Nord per il valore di un miliardo di sterline. Ah, ecco! il magic money tree esiste, bisogna solo saperlo scuotere.

 

Origini del termine

 

Per quanto abbastanza vecchiotta, la locuzione magic money tree era piuttosto rara fino alla vicenda che visto coinvolta la premier britannica: oggi su Google ci sono oltre 14 milioni di risultati. Non male, per qualcosa che non esiste...

 

Traduzione di Loredana Riu

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.