WordWatch

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

shero

19/04/2018
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

shero – sostantivo (plurale: sheroes)

As soon as we say shero, we think of the word hero. Men come into the picture.

This week, Barbie released 14 new Shero dolls, including ones based on “Wonder Woman” director Patty Jenkins and US snowboarder Chloe Kim.

 

Da sempre, ad affiancare the hero, l’eroe, c’è the heroine, l’eroina, nelle tre accezioni della parola: 1) protagonista femminile di un’opera letteraria, teatrale, cinematografica; 2) donna eroica, di estremo coraggio e 3) donna di grandi qualità, da ammirare. Oggi c’è un nuovo termine a disposizione: shero. Ma in che cosa si differenzia shero da heroine? o da hero, dato quest’ultimo è considerato linguisticamente neutro ed è comunemente usato anche per riferirsi a una figura femminile?

Le opinioni in merito non sono concordi, e se i dizionari che hanno accolto shero definiscono il termine come “female hero” e sinonimo di heroine, per alcuni si tratta di una parola ridondante: che bisogno c’è di shero quando già esiste heroine? e poi, il termine non fa forse pensare immediatamente a una mera versione femminile, - e in quanto tale, riduttiva - di hero?

Secondo altri, però, mentre heroine ha diverse connotazioni, quella di shero è tutta eroica o meglio superheroic, alla maniera di Superman e Spiderman, per intenderci. Vedremo se il termine prenderà piede o finirà nel dimenticatoio insieme a tanti altri.

Origini del termine

Nonostante sia assurto alle cronache di recente, shero non è di nuovo conio: secondo il dizionario americano Merriam Webster Dictionary il termine fu usato per la prima volta nel lontano 1892.

Traduzione di Loredana Riu

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.