WordWatch

Facebook Twitter Google+ Feed RSS
liz trieste

A cura di Liz Potter

Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

WordWatch è il blog del dizionario Ragazzini sulle novità dell'inglese.

La rapidità con cui nella lingua inglese nascono parole e accezioni nuove sembra essere in costante aumento, e tenere il filo di questi continui cambiamenti può diventare un’impresa ardua. Questo blog prenderà in considerazione settimanalmente alcuni esempi di significati e termini nuovi, fornendo spiegazioni sulle loro origini e sul contesto in cui vengono usati; inoltre verranno esaminate le diverse modalità di formazione di parole nuove in inglese e i processi che hanno portato alla loro nascita.

Nel corso degli ultimi vent’anni, oltre ai cambiamenti dovuti al progresso economico, scientifico e sociale, il mondo è stato trasformato dallo sviluppo di nuove tecnologie. La diffusione globale di Internet e, più recentemente, l’invenzione e la rapidissima diffusione dei social media hanno generato un’esplosione di parole totalmente nuove, oltre a una serie di significati nuovi assunti da parole già esistenti, che sono la risposta della lingua stessa a questi cambiamenti in atto.

Dal punto di vista della creazione di neologismi l’inglese è sempre stata una lingua prolifica, utilizzando di frequente due modalità di formazione delle parole: affixation e compounding; con la prima si aggiunge un prefisso o un suffisso a una parola esistente, con la seconda si combinano due parole per crearne una nuova. Altri processi di formazione di neologismi sono blending, clipping, acronyms (fusione, accorciamento, sigle) e word class conversion, cioè la trasformazione di una parola da una parte del discorso all’altra (da sostantivo a verbo, da verbo a sostantivo, ecc.). Anche se a far notizia è la coniazione di parole nuove di zecca, il compito quotidiano di creare nuove espressioni per concetti, processi e oggetti nuovi è affidato principalmente ai due lavoratori instancabili della formazione linguistica: compounding e affixation. Sono proprio le parole formate secondo queste modalità, insieme alle accezioni nuove di parole già in uso, che tendono a diventare parte integrante della lingua molto più spesso di quanto accada ai neologismi di moda.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.