L'album della settimana

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Nick Cave & The Bad Seeds | Push The Sky Away (2013)

01/11/2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Conclusa l'avventura nei Birthday Party, l'australiano Nick Cave (1958) forma a Berlino i Bad Seeds, band multiforme in cui l'accompagnano il fidato Mick Harvey e l'amico Blixa Bargeld (Einstürzende Neubauten), poi sostituito da Warren Ellis (Dirty Three). All'etichetta di autore maledetto, di rocker scuro e sulfureo, affiancherà quella di scrittore, poeta e romanziere (pubblicato anche in Italia): Nick farà capolino anche nei cinema, come attore in piccole parti e per alcune colonne sonore. L'ultima a cui ha contribuito, uscita nell'aprile 2012 (Lakeshore Records), è stata composta insieme al fido Ellis per il film ‘Days of Grace’ del regista messicano Everardo Valerio Gout. Da segnalare anche la sceneggiatura, e le musiche, per il film ‘Lawless’, di John Hillcoat, presentato al Festival di Cannes 2012. Tra le attività collaterali, anche il brillante side-project dei Grinderman.

 

Push The Sky Away
Bad Seed Ltd., 2013 – ★★★

In copertina appare con la moglie e modella Susie Bick in un'immagine che ricorda quelle della coppia John Lennon-Yoko Ono. Nelle canzoni fa di tutto per dimostrare che i Bad Seeds hanno ancora qualcosa da dire a quasi trent'anni dall'esordio. Primo album del gruppo senza Mick Harvey, Push The Sky Away segna un brusco allontanamento dal Rock viscerale vomitato negli ultimi anni con Bad Seeds e Grinderman. Le canzoni sono scarne, fino a sembrare quasi abbozzi. Il suono è minimale, con tocchi di elettronica. La scrittura rimanda al periodo a cavallo fra anni 90 e Duemila. La tensione è trattenuta. Il ‘Guardian’ lo descrive come un incrocio fra Leonard Cohen e James Blake: ben detto.

 

Canzone: Jubilee Street

On Jubilee street there was a girl named Bee
She had a history, but she had no past
When they shut her down the Russians moved in
Now I am too scared I am too scared to even walk on past

 

Piattaforma Spotify

 

Piattaforma Grooveshark

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.