ciboperlamente

In occasione del lancio dell’edizione 2021 del vocabolario Zingarelli abbiamo scelto di raccontare la bellezza della lingua italiana attraverso la storia e l’origine delle parole: le etimologie.

#ciboperlamente è un servizio di consegna a domicilio gratuito di curiosità lessicali attraverso cui da settembre a novembre 2020 distribuiremo un milione di cartoline in sette città italiane (MilanoTorinoGenovaBolognaFirenze, Roma e Cagliari).

ciboperlamente

Abbiamo deciso di guardare alle radici del lessico, selezionando 400 parole dalle etimologie particolarmente significative; nell’edizione del nuovo vocabolario, queste etimologie sono accompagnate da un alberello alberello, simbolo grafico che le contraddistingue.

Esaminare l’etimologia di una parola significa collocarla nel tempo e nello spazio, nel suo sviluppo, nei suoi rapporti.

considerare

Quando se ne conosce l’etimologia, si comprende meglio la natura di una parola e la si usa nel modo più adeguato.

Per esempio, denigrare rispetto ai sinonimi ‘diffamare’, ‘screditare’, ‘calunniare’ acquista una connotazione particolare se si pensa al significato etimologico latino di ‘oscurare (una fama, una reputazione)’ in quanto ‘tingere di nero (nigrare) completamente (de-)’.

Nella lingua italiana le etimologie sono prevalentemente di origine latina e greca. Ma non mancano quelle da altre lingue.

Per esempio slogan ‘breve frase usata nella propaganda o in pubblicità’,  voce inglese proveniente dallo scozzese sluagh-ghairm ‘grido (ghairm) di guerra (sluagh) di una tribù o di un clan’.

Oppure tulipano, dal francese tulipan, a sua volta dal turco tülbent ‘turbante’, per la forma del fiore.

Le etimologie costituiscono anche una autentica risorsa nell’àmbito della didattica, consentendo di muoversi nella rete orizzontale (sincronica) o verticale (diacronica) delle parole, e nella pratica interdisciplinare.

In definitiva, una miglior comprensione del passato (linguistico) permette di avere una presa più ferma sul nostro presente e futuro.

 

#CIBOPERLAMENTE: LE PAROLE A CASA TUA!

L’iniziativa #ciboperlamente solletica l’appetito di cultura dei lettori attraverso la consegna gratuita a domicilio di parole, proprio come nei classici servizi delivery di cibo che sono entrati a far parte del nostro quotidiano.

Nelle sette città italiane, speciali “postini” Zanichelli in bicicletta consegneranno in alcuni quartieri un milione di cartoline illustrate, con la spiegazione dell’etimologia e la possibilità di scoprire tante altre parole grazie all’offerta di 3 mesi di dizionari digitali gratis, anche per la scuola (Inglese, Francese, Spagnolo, Italiano).

ciboperlamente

Zanichelli consegnerà 21 diverse cartoline, che illustrano 21 etimologie (dalla A alla Z) descritte e spiegate non solo a parole, ma attraverso la forza delle immagini di Fernando Cobelo, illustratore venezuelano che lavora con metafore visive e immagini essenziali, autore delle illustrazioni delle nuove copertine dei dizionari Zanichelli.

cobelo

A tutto il pubblico interessato a ricevere le cartoline, Zanichelli offre anche la possibilità di ordinarle tramite il sito ciboperlamente.zanichelli.it. Si potrà scegliere tra diverse tipologie di “menu di parole”, ciascuno con un proprio focus tematico (menu tradizionale, menu bambini, menu del giorno, menu d’autore, menu esotico): le cartoline saranno gratuitamente consegnate a casa con un packaging realizzato da Comieco in materiale riciclato.

cartoline

Il marchio di moda Department 5 ha creato cinque T-shirt, dedicate a ForseNikefobiaRobotSlogan e Yoga. Indossare una T-shirt Department 5 con una parola e la sua etimologia sarà un gesto leggero per sottolineare una dimensione profonda della lingua.

Le T-shirt saranno acquistabili nel negozio online di Department 5.

Il servizio di consegna coinvolge corrieri in bicicletta che si occupano quotidianamente di consegnare in maniera etica ed ecologica.

ciboperlamente

IL TOUR

14 – 21 settembre  Milano

23 – 28 settembre Torino

30  settembre – 5 ottobre Genova

7 – 12 ottobre Bologna

15 – 20 ottobre Firenze

22 – 31 ottobre Roma

4 – 10 novembre Cagliari