L'antiburocratese

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

validare | validazione

29/01/2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO

                                                                                [...]

2. TITOLI DI VIAGGIO

I. I clienti del servizio di trasporto Actv per usufruire del servizio stesso, devono, ai sensi dell’art. 37 della L.R. 30/10/1998 n° 25 e successive modificazioni e integrazioni, munirsi di un titolo di viaggio valido ed idoneo secondo le norme di prezzo al pubblico vigenti per il viaggio da percorrere. […]

II. Il titolo di viaggio:

a) deve essere acquistato dal cliente di regola prima di salire a bordo del mezzo presso i punti vendita Hellovenezia, le rivendite autorizzate, le emettitrici automatiche, on line tramite il portale Venezia Unica o il sito www.actv.it , ovvero può essere acquistato a bordo dei mezzi ove e quando previsto;

b) deve essere validato sull’apposita apparecchiatura prima dell’accesso al pontone galleggiante di imbarco, (per il settore navigazione) o appena saliti sul mezzo (per il settore automobilistico/tranviario); l’accesso al pontone galleggiante o al mezzo sprovvisti di regolare titolo di viaggio opportunamente validato comporterà la sanzionabilità da parte del personale proposto all’attività di verifica, salvo quanto riportato nei commi successivi in relazione all’impossibilità di preacquisto o guasto delle validatrici;
c) nel settore della navigazione il personale di bordo provvede alla validazione del titolo di viaggio in caso di guasto delle validatrici. In questo caso il cliente deve chiedere al marinaio la validazione del titolo al momento della salita a bordo[.]

Nel caso di impossibilità di preacquisto del titolo di viaggio (assenza di biglietteria aperta o di emettitrice automatica), il personale di bordo provvede alla vendita ed alla contestuale validazione del titolo.

 

Fonte

 

 

Che cos’è il BIP?

Il Biglietto Integrato Piemonte (BIP) è il nuovo sistema di bigliettazione regionale in fase di progressiva diffusione. Si basa su una tessera “smart card” a microchip ove si possono caricare abbonamenti ed altri titoli; una carta intelligente e facile da usare e che offrirà all’utenza una maggiore libertà di viaggio sul trasporto regionale. Una moderna tecnologia grazie alla quale la validazione del titolo di viaggio non avviene più tramite le vecchie obliteratrici, ma semplicemente avvicinando il nuovo documento di viaggio di tipo contactless (senza contatto) al validatore (di colore blu sui nostri mezzi).

 

Fonte

 

Validare, validazione, validatrice (o validatore) non sono parole poi diverse da timbrare, timbratura, timbratrice. Pensando alla “carta intelligente” del Gruppo Torinese Trasporti (GTT), al cui sito ho attinto per il secondo brano, si potrebbe obiettare che il timbro su un biglietto può anche essere virtuale. L’operazione – contatto o non contatto – rimane pur tuttavia quella e, in ogni caso, meglio annullare, annullamento, annullatrice, o tutt’al più convalidare, convalida (o convalidazione) e convalidatrice, di validare e compagnia.

 

***

Condividilo con un tweet:

In burocratese sono validazione e validare. #Dillopiùfacile: timbratura e timbrare, oppure annullamento e annullare. http://bit.ly/15DI4zI