Biblioteca Italiana Zanichelli

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Boccaccio Giovanni, Trattatello in laude di Dante

30 gennaio 2011
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il De origine, vita, studiis et moribus viri clarissimi Dantis Aligerii florentini, più noto come Trattatello in laude di Dante, testimonia l'interesse che Boccaccio nutrì per la figura di Dante e l'amore che portò alle sue opere. Si tratta di una biografia ideale del poeta, composta probabilmente tra il 1351 e il 1355, successivamente più volte rivista. Il testo era destinato a fungere da introduzione e orientamento critico alle sillogi di opere dantesche che il Boccaccio stesso compilava. Il testo qui riportato è quello più ampio della prima redazione.

Testo di riferimento: G. Boccaccio, Trattatello in laude di Dante, a cura di P. G. Ricci, in Tutte le opere di G. Boccaccio, III, Milano, Mondadori, 1974.