Biblioteca Italiana Zanichelli

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

1 gennaio 2011
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail
quando le pubbliche scuole d’ Italia non aveano cangiato ancor Lib.1, cap.38 2, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
volgare e commune lingua d’ Italia ./ Verremo ora a discorrere Lib.2, cap.3 , Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
felicissimi, né mai più all’ Italia riaperti, tempi del secolo Lib.2, cap.3 1, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
chi della gloria comune d’ Italia ; nelle quali contese i maggiori Lib.2, cap.3 1, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708

Toscani; per il comune d’ Italia il Trissino e ‘l Muzio, Lib.2, cap.3 1, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
in iscritto per tutta l’ Italia , che volgare appelliamo, Lib.2, cap.3 6, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
Castelvetro, tutti gl’idiomi d’ Italia mescolasse. E sparse alle Lib.2, cap.3 6, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
lingua illustre e comune d’ Italia , ch’egli volle, seguendo Lib.2, cap.3 6, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
controversia, comune a tutta l’ Italia ad uso del foro e della Lib.2, cap.4 1, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
uso del parlar presente d’ Italia , credute barbare, furon Lib.2, cap.5 2, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
pronunzia di ciascuna regione d’ Italia , furo i popoli dalla necessità Lib.2, cap.5 6, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
più che gli altri popoli d’ Italia le vocali. Quindi l’antica Lib.2, cap.6 1, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
cagion della letteratura in Italia quasi estinta, ma illustre Lib.2, cap.6 2, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
Nel qual tempo le città d’ Italia s’ordinarono ciascuna in Lib.2, cap.6 2, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
clima, diversamente che in Italia si alterava e proferiva, Lib.2, cap.7 1, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
civile la lingua comune d’ Italia si cangiava./ E perciò in Lib.2, cap.7 1, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
vari e distinti luoghi d’ Italia , sorgere scrittori, li quali Lib.2, cap.7 3, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
diverse e lontane regioni d’ Italia s’udì risonare, perché non Lib.2, cap.7 3, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
particolare, ma di tutto il fior d’ Italia comune: il quale nella corte Lib.2, cap.7 3, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
le favelle particolari d’ Italia penetra e discorre.// Lib.2, cap.7 4, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
tempo, più dell’altro resto d’ Italia , la moltitudine fiorentina, Lib.2, cap.8 2, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
signora delle genti, ed era l’ Italia dalle proprie discordie Lib.2, cap.11 2, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
seme di questo morbo in Italia fu lo stesso ch’avea tanto Lib.2, cap.12 1, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
Qual passione non solo l’ Italia in generale, ma in particolare Lib.2, cap.12 1, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
Tedeschi, disciolte le città d’ Italia in varie repubbliche, delle Lib.2, cap.12 2, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
i quali alle discordie d’ Italia gl’istessi nomi e passioni Lib.2, cap.12 3, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
division dei cuori per l’ Italia si sparsero./ Duravano addunque Lib.2, cap.12 3, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
sparsero./ Duravano addunque in Italia con gran fervore queste Lib.2, cap.12 4, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
insegnare ai Guelfi ed all’ Italia esser vana la speranza di Lib.2, cap.12 5, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
armato, per mezzo del quale l’ Italia lungo tempo in tutto il Lib.2, cap.12 5, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
significando in più luoghi che dall’ Italia , per legge di Dio e merto Lib.2, cap.12 5, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
felicità. E dar volle nella sua Italia liberata alla nostra favella, Lib.2, cap.17 1, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
Trissino insegnò colla sua Italia per simile perspicuità e Lib.2, cap.17 2, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
della Grecia, egli dell’ Italia , e particolarmente della Lib.2, cap.17 2, Gian Vincenzo Gravina, Della ragion poetica, 1708
«ingrato figlio,/questo è d’ Italia il regno,/che acquistar At.1, sc.1 24, Pietro Metastasio, Didone abbandonata, 1724
l’onor, la fama/alle sponde d’ Italia oggi mi chiama./La mia lunga At.1, sc.17 13, Pietro Metastasio, Didone abbandonata, 1724
siegui il tuo fato:/cerca d’ Italia il regno: all’onde, ai venti/confida At.1, sc.17 45, Pietro Metastasio, Didone abbandonata, 1724
ch’io t’abbandoni,/pèra l’ Italia , il mondo;/resti in obblio At.1, sc.18 6, Pietro Metastasio, Didone abbandonata, 1724
credea/che, già varcato il mar, d’ Italia in seno/in trionfo traessi/popoli At.2, sc.4 4, Pietro Metastasio, Didone abbandonata, 1724
parlante, sembrava essere in Italia risurta – era ella riputata Vita 22, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
Il più luminoso regno d’ Italia sfolgorò sotto Teodorico Vita 33, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
stata una antica medicina in Italia , che stimasse tutti i mali Vita 38, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
chiarissimo letterato d’ Italia , signor Gianvincenzo Gravina, Vita 40, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
le mani de’ letterati d’ Italia e d’oltremonti, sopra il Vita 43, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
Salvini, gran pregio dell’ Italia , degnossi fargli contro Vita 43, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
ha sempre detto: che in Italia non si lavoravano opere Vita 47, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
Annibale portò la guerra in Italia ; perché egli discorre in Vita 52, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
patria e in conseguenza dell’ Italia , perché quivi nato e non Vita 53, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
Creta, in Saturnia, o sia Italia , ed in Asia; scuopre questi Vita 54, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
il vantaggio alla nostra Italia di non invidiare all’Olanda, Vita 55, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
praticato ne’ miei viaggi d’ Italia e Francia. Manderò il pacchetto Aggiunta 2, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
già fatta celebre per l’ Italia , e particolarmente in Venezia, Aggiunta 22, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
tragedia del Cesare famoso nell’ Italia , nella Francia, nell’Inghilterra. Aggiunta 24, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
Progetto a’ signori letterati d’ Italia più distinti o per l’opere Aggiunta 30, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
era fatta rarissima per l’ Italia e, se alcuna se ne ritruovava, Aggiunta 31, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
ch’allora scorse tutta l’ Italia ; – e finalmente la solitudine Aggiunta 41, Giovan Battista Vico, Vita scritta da sé medesimo, 1725
riposo./Scema d’abitatori/È già l’ Italia afflitta: alle campagne/Già At.1, sc.4 34, Pietro Metastasio, Catone in Utica, 1728
alla tua destra audace/L’ Italia tutta e libertade e pace./EZIO At.1, sc.2 28, Pietro Metastasio, Ezio, 1728
libertade e pace./EZIO L’ Italia i suoi riposi/Tutta non At.1, sc.2 29, Pietro Metastasio, Ezio, 1728
volga/Vede la mia difesa. Italia , il mondo,/La sua grandezza, At.2, sc.5 20, Pietro Metastasio, Ezio, 1728
NAR. Signor, l’ Italia chiede/Un capitan che in At.2, sc.2 1, Carlo Goldoni, Belisario, 1734
Sappia la Grecia, Italia e il mondo tutto,/Ch’è il At.2, sc.2 1, Carlo Goldoni, Belisario, 1734
Del governo d’ Italia , anzi del mondo;/Né esser At.2, sc.3 1, Carlo Goldoni, Belisario, 1734
Al governo d’ Italia .// At.2, sc.3 1, Carlo Goldoni, Belisario, 1734
Il governo d’ Italia ; oggi fra tanti/Che lo chiedono At.2, sc.4 1, Carlo Goldoni, Belisario, 1734
richiesi, egli è ver, d’ Italia il freno/Ma il feci allor At.2, sc.4 1, Carlo Goldoni, Belisario, 1734
Le provincie d’ Italia ? BEL. Ecco in Narsete,/Se At.2, sc.5 1, Carlo Goldoni, Belisario, 1734
Vada a regger l’ Italia ; ei ben lo merta./BEL. At.5, sc.11 1, Carlo Goldoni, Belisario, 1734
L’ Italia in lui! Della sua spada At.3, sc.7 , Carlo Goldoni, Don Giovanni Tenorio, 1736
Che dall’ Italia i discacciai. Del greco/L’orgoglio At.5, sc.3 1, Carlo Goldoni, Rinaldo di Mont’Albano, 1736
costituzione d’allora d’ Italia e delle province che componevano Cap. 2,1 6, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
di altre città greche d’ Italia ; sanno le romane, quali Cap. 2,1 11, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
ducento anni, ressero l’ Italia avendo Pavia per loro sede Cap. 2,1 11, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
de’ quali, a que’ tempi, l’ Italia si componeva, ed il sito Cap. 2,1 12, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
seguite, spezialmente in Italia , dopo il lungo interregno Cap. 2,1 19, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
cognizione delle istorie d’ Italia degli ultimi secoli. Da Cap. 2,2 9, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
altre nazioni succedute in Italia a’ Romani, e spezialmente Cap. 3,3 2, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
discendendosi a’ tempi ne’ quali Italia ed il regno di Napoli sofferse Cap. 3,3 8, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
suo Codice diplomatico d’ Italia ./ Fra le altre doti che Cap. 5,1 59, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
s’avvisava di nuovo, occorso in Italia , e massimamente in Napoli./ Cap. 6,1 16, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
nel Codice diplomatico d’ Italia di Lünig. Tutti gli afflitti Cap. 6,1 17, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
vassalli de’ regni e Stati d’ Italia , che stabilmente rimanevano Cap. 6,1 17, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
emolumenti, che da’ dominii d’ Italia provenivano, non lasciando Cap. 6,1 18, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
de’ soli regni e Stati d’ Italia . Sicome i nomi dell’inquisitore Cap. 6,1 18, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
Vienna e negli altri Stati d’ Italia , sottoposti all’Imperadore, Cap. 6,1 19, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
Spagna; poiché questi Stati d’ Italia eransi resi fondi fruttiferi Cap. 6,1 19, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
d’Europa sopra la misera Italia , rimasa per segno e come Cap. 6,1 20, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
fedeli sudditi, anzi che l’ Italia non potesse reggersi senza Cap. 6,1 21, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
ne’ Consigli e tribunali d’ Italia e di Fiandra./ E questo Cap. 6,1 21, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
ben governare gli Stati d’ Italia e di Fiandra, fu presso Cap. 6,1 22, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
governo de’ suoi Stati d’ Italia e di Fiandra; e, se non Cap. 6,1 22, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
quella di vicario generale d’ Italia . Ma nel diploma, che pur Cap. 6,1 26, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
nel Codice diplomatico d’ Italia di Lünig, fu chiaramente Cap. 6,1 26, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
quando il principe fosse in Italia : cosa, che ben prevedevano Cap. 6,1 26, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
sarebbero ridotti gli Stati d’ Italia , con altro nuovo ed insopportabil Cap. 6,1 27, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
come vicario generale d’ Italia , che non si voleva se non Cap. 6,1 27, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
difficoltà d’imporgli sopra Italia e far sì che puntualmente, Cap. 6,1 27, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
s’impacciasse punto delle cose d’ Italia . E n’erano così gelosi, Cap. 6,1 28, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
Madrid, nel Consiglio d’ Italia , si chiamavano da Napoli Cap. 6,1 33, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
essi trattati gli Stati d’ Italia come propri patrimoni; così Cap. 6,1 36, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
e maladicenze sparse per Italia , e le loro insidiose cabale Cap. 6,1 42, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
casa capace, nella strada d’ Italia , con stanze separate, sicché Cap. 6,2 4, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
Vienna i regni e Stati d’ Italia s’amministravano per privati Cap. 6,2 34, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
notizia istorica delle cose d’ Italia e spezialmente dell’ultimo Cap. 7,1 6, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
Napoli, né in qual parte d’ Italia si fusse, dovesse occupare Cap. 7,3 21, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
gl’ultimi cangiamenti d’ Italia , non ebbe questa sorte di Cap. 7,3 29, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
disegni, che sopra gli Stati d’ Italia aveano gli Spagnoli, di Cap. 7,3 37, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
cose, e che gli Stati d’ Italia andassero a ruba e saccomanno, Cap. 7,3 37, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
il costume di chiamar da Italia , ogni anno, un predicatore Cap. 8,3 1, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
ed affezione./ Tornato in Italia , e vagando per molte città Cap. 8,3 2, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
alla venuta de’ Normanni in Italia , di cronologia, ed altri Cap. 8,3 2, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
sparsi per le altre città d’ Italia , in Napoli s’eran esposti Cap. 8,3 3, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
quale, in ogni angolo d’ Italia , già vantava d’aver ucciso Cap. 8,3 5, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
antiche monete de’ Goti, re d’ Italia , che illustravano e confermavano Cap. 8,3 11, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
spezialmente di quelli d’ Italia , e de’ loro inviati che Cap. 8,4 1, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
che gli Stati e regni d’ Italia fossero tassati a mantener Cap. 8,4 2, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
cangiamenti delle cose d’ Italia , accaduti per quest’ultima Cap. 8,4 29, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
per conservare gli Stati d’ Italia , bastasse il solo nome di Cap. 8,5 2, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
muoversi per lo Delfinato verso Italia , non era attesa; poiché Cap. 8,6 28, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
nubi, potevan condursi in Italia . E stavan sicuri, che Savoia Cap. 8,6 28, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
doversi tenere nella guerra d’ Italia , che, quando gli Spagnoli Cap. 9 3, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
ancorché fosser in Germania, in Italia , in Fiandra ed in altri Cap. 9 8, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
esaurire la misera ed afflitta Italia ./ Intanto l’esercito spagnolo Cap. 9 9, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
trasportare in Vienna ed in Italia quanti Spagnoli fossero Cap. 9 21, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
sosteneva sopra i domini d’ Italia , donde venivano i grossi Cap. 9 21, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
inesausta, era la misera Italia ; poiché dalla Fiandra poco Cap. 9 22, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
miseramente gli Stati d’ Italia , che era l’unico fonte perenne Cap. 9 22, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
abolì tosto il Consiglio d’ Italia , ed a’ nazionali che vi Cap. 9 23, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
cangiato sistema alle cose d’ Italia . Riuscir[on] anche vane Cap. 9 26, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
Giuseppe, che non aveano l’ Italia , si vivea in Vienna meglio Cap. 9 30, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
Imperadore, con tutta l’ Italia e Fiandra, le miserie eran Cap. 9 30, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
tesori che gli venivan d’ Italia , aveano ogni cosa corrotta, Cap. 9 30, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
niente importava la perdita d’ Italia , ma i mali che temevan eran Cap. 9 30, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
restavano; poiché, se coll’ Italia avessero anche perduto gli Cap. 9 30, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
conoscere in Germania ed in Italia ./ Ravvisava in lei una somma Cap. 9 41, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
mutazione de’ domini e Stati d’ Italia non avesser cambiate le Cap. 9 59, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
ottobre, prolungandosi in Italia le villeggiature per tutto Cap. 9 65, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
contenta di averlo stabilito in Italia , co’ ducati di Parma e di Cap. 9 78, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
andassero a terminar i moti d’ Italia ./ Ed essendo io già a Venezia, Cap. 9 80, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
successi della guerra di Italia , di Polonia, del Reno, o Cap. 10 4, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
si mettesse altra città d’ Italia o di Germania; ed intorno Cap. 10 10, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
andassero a terminare le cose d’ Italia . Quello che mi rimaneva Cap. 10 25, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
fosse possibile uscir d’ Italia , poiché la corte di Roma, Cap. 10 57, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
consapevoli anche l’altre città d’ Italia , sicome io non avrei mancato Cap. 10 60, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
lasciarebbe viver quieto in Italia , dove mostrava non volermici, Cap. 10 65, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
consigliavano ad uscir d’ Italia e, se io potessi, andarmene Cap. 10 65, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
altro mi obbligava uscir d’ Italia , per non esser bersaglio Cap. 10 65, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
costringeva di cercar fuori d’ Italia luogo per me fosse sicuro, Cap. 10 68, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
sopra il nuovo sistema d’ Italia e della presente guerra, Cap. 10 70, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
Bellovenso la prima volta in Italia , sembrassero i gioghi di Cap. 10 79, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
giacché non poteva trovarlo in Italia , un onesto modo di poter Cap. 10 83, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
famiglie d’altre città d’ Italia vi si condussero. E da Napoli Cap. 10 89, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
non lasciandomi luogo in Italia da poter vivere, dovea finalmente Cap. 11 19, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
Ginevra, giacché non trovava in Italia alcun rifugio; onde non Cap. 11 21, Pietro Giannone, Vita scritta da lui medesimo, 1740 ca.
molto tempo sulle scene d’ Italia , fra le cattive Commedie [Prefazione] 1, Carlo Goldoni, La bancarotta, 1741
grata quasi per ogni parte d’ Italia , non essendovi compagnia [Prefazione] 1, Carlo Goldoni, La bancarotta, 1741
tutte quelle altre parti d’ Italia dove io sono stato, e finalmente [Prefazione] 3, Carlo Goldoni, La donna di garbo, 1743
diva festa/celebrata in Italia , ognor feconda/madre di 5 Giunone in Danza 550, Giovan Battista Vico, Poesie, av. 1744
sovrana/gloria di Roma ond’è l’ Italia in pregio,/che di questa 10 Per il pontificato di Clemente XII 100, Giovan Battista Vico, Poesie, av. 1744
sè spagnolo, e nu semo in Italia ; compatime, se tratta de At.1, sc.9 13, Carlo Goldoni, L’amante militare, 1744
in Dalmazia, Ragugia; in Italia , Vinegia, Genova e Lucca. Introduzione 29, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
disser elleni; ma i greci d’ Italia si dissero graii; e la Lib.1, sez.1,14 2, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
latini. Tanto i greci d’ Italia seppero il nome della nazion Lib.1, sez.1,14 2, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
erano venuti colonie in Italia ! Perché tal voce Graikía Lib.1, sez.1,14 2, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
Creta, Saturnia, ovvero Italia , ed in Asia, che vi fanno Lib.1, sez.1,20 1, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
in Asia, in Sicilia, in Italia . Anni del mondo 2949]/ Questa Lib.1, sez.1,27 1, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
colonie de’ greci menate in Italia ed in Sicilia da cento anni Lib.1, sez.1,27 2, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
quelli tempi barbari dell’ Italia mediterranea fosse stato Lib.1, sez.1,34 2, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
Spagna il cammino verso l’ Italia . La seconda, per quali Alpi Lib.1, sez.1,45 2, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
città del Lazio, quindi l’ Italia e per ultimo il mondo, essendo Lib.1, sez.2,21 3, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
a conoscersi co’ greci d’ Italia che con l’occasione della Lib.1, sez.2,103 2, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
narrati sulla vecchia storia d’ Italia , ov’essi dicono che gli Lib.2, Prolegomeni, cap.3 2, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
antichissimi popoli dell’ Italia detti aborigini si dissero Lib.2, Prolegomeni, cap.3 2, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
Grecia, i Pittagori nell’ Italia , di legislatori prima, furono Lib.2, sez.2, cap.3,10 1, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
finalmente i primi scrittori in Italia furon rimatori fiorentini Lib.2, sez.2, cap.4 11, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
accerta Festo; che dovette in Italia nascere nell’età di Saturno, Lib.2, sez.2, cap.5 9, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
ovvero gli oracoli nell’ Italia (che certamente tra’ greci, Lib.2, sez.2, cap.5 9, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
urbes, e particolarmente in Italia fu detto Latium. E Latona Lib.2, sez.4, cap.1 16, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
Saturnia (o sia l’antica Italia ), in Creta ed in Asia; talché Lib.2, sez.5, cap.1 12, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
Saturnia (o sia l’antica Italia ), in Creta ed in Asia; si Lib.2, sez.5, cap.1 13, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
naturale delle genti eroiche d’ Italia , che, per distinguersi da Lib.2, sez.5, cap.1 14, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
destinata Lavinia moglie in Italia . Il qual eroico costume Lib.2, sez.5, cap.2 13, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
manomisero il Lazio, quindi Italia , e poi il mondo, perché Lib.2, sez.5, cap.2 15, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
in Saturnia (o sia antica Italia ), in Creta ed in Asia. E Lib.2, sez.5, cap.4 1, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
bonitario de’ campi; con l’ Italia praticarono l’agraria della Lib.2, sez.5, cap.6 7, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
favellare che sia in tutta Italia , invece di dire tre anni, Lib.2, sez.10, cap.1 1, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
menate in Sicilia ed in Italia più di trecento anni dopo Lib.2, sez.10, cap.1 4, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
stella Espero; poi videro l’ Italia nel medesimo sito, ma molto Lib.2, sez.11, cap.1 3, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
Esperia ultima. I greci d’ Italia , al contrario, dovettero Lib.2, sez.11, cap.1 3, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
ragionevole che fusse in Italia venuto Pittagora da Samo, Lib.2, sez.11, cap.1 3, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
fecero cader Fetonte in Italia . Ma le cose della storia Lib.2, sez.11, cap.1 12, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
abbiam detto, l’imperio. L’ Italia fu certamente circoscritta Lib.2, sez.11, cap.1 19, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
questa inferior costa d’ Italia ./ Alla stessa fatta e non Lib.2, sez.11, cap.1 19, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
Saturnia (o sia nell’antica Italia ), in Creta ed in Asia./ Lib.2, sez.11, cap.1 22, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
come barbari eslegi per l’ Italia , per la Magna Grecia e per Lib.2, sez.11, cap.1 29, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
COROLLARIO DELLA VENUTA D’ENEA IN ITALIA ./ Per tutto lo fin qui ragionato Lib.2, sez.11, cap.2 , Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
guisa com’Enea venne in Italia e fondò la gente romana Lib.2, sez.11, cap.2 1, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
i romani, già potenti in Italia ?/ Ma pure, come più volte Lib.2, sez.11, cap.2 2, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
errori degli eroi, e per l’ Italia quelli d’Enea, come vi avevano Lib.2, sez.11, cap.2 3, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
che non mise mai piede in Italia , Strabone dice che non uscì Lib.2, sez.11, cap.2 3, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
l’Europa, in Grecia e in Italia . Nell’Affrica restò, appo Lib.2, sez.11, cap.3 5, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
nella ritornata barbarie d’ Italia - nel fin della quale provenne Lib.3, sez.1, cap.1 6, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
coloro che ‘l vollero greco d’ Italia , e per determinarla Leone Lib.3, sez.1, cap.2 1, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
dell’Asia, e sopra tutto d’ Italia e di Sicilia, per le relazioni Lib.3, sez.1, cap.3,10 2, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
nella Saturnia, o sia antica Italia , in Creta ed in Asia; e Lib.4, sez.4 2, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
società, che, con gloria dell’ Italia , tuttavia insegna nell’inclita Lib.4, sez.10, cap.4 1, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
allegato alcuna. Certamente, in Italia si recavano a vergogna i Lib.4, sez.12, cap.3 4, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
Vinegia, Genova, Lucca in Italia , Ragugia in Dalmazia e Norimberga Lib.4, sez.13, cap.3 10, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
aperti nell’università d’ Italia , insegnandosi le leggi romane Lib.5, cap.2 30, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
Vinegia, Genova, Lucca in Italia , Ragugia in Dalmazia e Norimberga Lib.5, cap.3 7, Giovan Battista Vico, Princìpi di scienza nuova, 1744
fierezza, piacerà poco in Italia e per incontrare con le Cap. 4 14, Tommaso Crudeli, L’arte di piacere alle donne e alle amabili compagnie, av. 1745
libero Britanno;/E vede Italia il suo perduto onore./ Là 1, Qual non inteso duolo 44, Tommaso Crudeli, Poesie, 1746
il cader./ Poi rivedrallo Italia /Ricco di gloria e d’or/Pe’ 3, Sola fra tanto giubilo 75, Tommaso Crudeli, Poesie, 1746
gloria e splendor della Italia , per aver egli condotto [Prefazione] 4, Carlo Goldoni, I due gemelli veneziani, 1747
Mantova, e in altre Città dell’ Italia , mi lusingo che nel suo [Prefazione] 9, Carlo Goldoni, I due gemelli veneziani, 1747
eccellente Comico, noto all’ Italia tutta pel nome appunto di [Prefazione] 6, Carlo Goldoni, Il servitore di due padroni, 1747
quella, che per tutta l’ Italia è intesa; ma avendo io in [Prefazione] 2, Carlo Goldoni, La putta onorata, 1748
fronte di tante Città d’ Italia , che onorano le Opere mie [Prefazione] 9, Carlo Goldoni, L’uomo prudente, 1748
sì, ma quando vengono in Italia , perdono la buona maniera At.1, sc.1 7, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
delle più disinvolte; in Italia ne troverai moltissime di At.1, sc.4 4, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
Volete dire di quelle che in Italia si chiamano spiritose, e At.1, sc.4 5, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
credetemi che in oggi anco in Italia è la grammatica delle donne. At.1, sc.15 4, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
quanto in qualunque altro. Italia in oggi dà regola nella At.1, sc.18 1, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
come vi piace la nostra Italia ?/ ALV. È bella, ma non At.2, sc.2 21, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
mezzan./ MONS. Ecco come in Italia si cambiano i termini a At.2, sc.4 6, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
servitore di un italiano. In Italia non vi è carestia di titoli At.2, sc.14 4, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
scaccia.)/ FOL. (Bella Italia ! ma cattivo servire!) (parte)/ At.2, sc.19 10, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
Francia, in Inghilterra, in Italia e per tutto il mondo, le At.3, sc.3 13, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
Francia, e venni peregrina in Italia ./ MONS. (Grand’amore delle At.3, sc.14 27, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
riguardi./ ROS. Siamo in Italia , convien uniformarsi al At.3, sc.14 33, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
Conte, e resterete con lui in Italia , la facilità di vedervi At.3, sc.25 16, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
contro tutte le donne d’ Italia ?/ MONS. Signor Pantalone, At.3, sc.26 2, Carlo Goldoni, La vedova scaltra, 1748
dunque che tra i teatri d’ Italia vanno gustando un ridicolo [Prefazione] 3, Carlo Goldoni, Il cavaliere e la dama, 1749
Una delle prime famiglie d’ Italia ./ LUIG. Una Governatrice?/ At.1, sc.2 21, Carlo Goldoni, L’adulatore, 1750
passa per una delle belle d’ Italia ./ MAR. Io sono napoletano. At.2, sc.16 24, Carlo Goldoni, Bottega del caffè, La, 1750
Longobardi hanno occupata tutta l’ Italia : e da per tutto dove hanno At.2, sc.16 43, Carlo Goldoni, Il bugiardo, 1750
ed Oltremarini, ma nell’ Italia nostra ancora, Persone illustri, [Prefazione] 2, Carlo Goldoni, Il cavaliere di buon gusto, 1750
gl’ingegni peregrini in Italia . Questo libro è sì bene At.1, sc.1 1, Carlo Goldoni, Il cavaliere di buon gusto, 1750
OTT. Vipacco, borgo d’ Italia nel Friuli, nella Contea At.1, sc.5 11, Carlo Goldoni, Il cavaliere di buon gusto, 1750
poi dirla, gran Parigi! In Italia , non sanno fare di queste At.2, sc.8 69, Carlo Goldoni, Le femmine puntigliose, 1750
questa stoffa è fatta in Italia ./ CLAR. In Italia! Dove?/ At.2, sc.8 70, Carlo Goldoni, Le femmine puntigliose, 1750
fatta in Italia./ CLAR. In Italia ! Dove?/ ROS. Io so di At.2, sc.8 71, Carlo Goldoni, Le femmine puntigliose, 1750
l’oppinione che opera. In Italia sanno lavorare al pari di At.2, sc.8 78, Carlo Goldoni, Le femmine puntigliose, 1750
estimazione, si scredita la povera Italia , per la falsa opinione degl’italiani At.2, sc.8 78, Carlo Goldoni, Le femmine puntigliose, 1750
dell’onore./ Sembra che ciò in Italia stato sia dall’unanime consenso [Prefazione] 5, Carlo Goldoni, Pamela, 1750
cioccolata preziosa. Anche in Italia quasi comunemente si usa, At.1, sc.16 10, Carlo Goldoni, Pamela, 1750
ma non fanno ridere. In Italia almeno si godono allegre At.1, sc.16 24, Carlo Goldoni, Pamela, 1750
darete ad intendere, che in Italia gli uomini dotti, gli uomini At.1, sc.16 29, Carlo Goldoni, Pamela, 1750
Parigi, nell’Arlecchino d’ Italia . (parte)/ ERN. Milord At.1, sc.16 29, Carlo Goldoni, Pamela, 1750
il pregiudizio di tutta Italia . (Signor Florindo, per amor At.3, sc.10 13, Carlo Goldoni, Il poeta fanatico, 1750
qualche nobile bell’ingegno d’ Italia diasi a perfezionare l’opera [Prefazione] 4, Carlo Goldoni, Il teatro comico, 1750
più celebri accademie d’ Italia ./ DOTT. Mi pare, che V. At.1, sc.11 52, Carlo Goldoni, Il teatro comico, 1750
istrada è stata tollerata in Italia per molti anni con iscapito At.1, sc.11 64, Carlo Goldoni, Il teatro comico, 1750
carattere./ BRIGH. Anzi l’ Italia adesso corre drio unicamente At.2, sc.1 10, Carlo Goldoni, Il teatro comico, 1750
sarebbe ormai tempo, che l’ Italia facesse conoscere non essere At.2, sc.3 10, Carlo Goldoni, Il teatro comico, 1750
queste buone qualità, in Italia , piace a tutti?/ OTT. At.2, sc.3 11, Carlo Goldoni, Il teatro comico, 1750
eccellenti, che ad onor dell’ Italia , e a gloria dell’arte nostra, At.2, sc.10 3, Carlo Goldoni, Il teatro comico, 1750
strana cosa, specialmente in Italia , il veder delle donne che [Prefazione] 5, Carlo Goldoni, Il vero amico, 1750
matrimonio. Io scommetto che in Italia sono il primo a saperlo. At.2, sc.1 1, Carlo Goldoni, La finta ammalata, 1751
impostore fu trovato in Italia , da chi pressiede all’onestà [Prefazione] , Carlo Goldoni, Molière, Il, 1751
Eh poverazzi! Vualtri in Italia no savè gnente. Cofrefort At.1, sc.13 45, Carlo Goldoni, La figlia obbediente, 1752
Cento doppie, ah! Ghe n’è in Italia de sta roba? Ghe n’ale le At.1, sc.13 47, Carlo Goldoni, La figlia obbediente, 1752
miga de ste ballerine d’ Italia , sala, signor./ OTT. Siete At.1, sc.16 14, Carlo Goldoni, La figlia obbediente, 1752
pagà el viazo per vegnir in Italia . La favorissa. La se degna. At.2, sc.19 13, Carlo Goldoni, La figlia obbediente, 1752
buffa! Oh via! Semo vegnui in Italia a acquistar qualcossa./ At.2, sc.19 26, Carlo Goldoni, La figlia obbediente, 1752
BRIGH. (Se troveremo fora d’ Italia ). (parte coi ballerini)/ At.2, sc.21 56, Carlo Goldoni, La figlia obbediente, 1752
della porzellana, che in Italia no se ne trova./ BEAT. At.3, sc.18 8, Carlo Goldoni, La figlia obbediente, 1752
fanciulla l’hanno condotta in Italia . Però conserva un certo At.1, sc.14 26, Carlo Goldoni, I mercatanti, 1753
riuscirà bene, lo rimanderò in Italia ./ GIANN. E se sarà mio At.3, sc.14 25, Carlo Goldoni, I mercatanti, 1753
sposo?/ RAIN. Vi caccerò in Italia con lui./ GIAC. Non vi At.3, sc.14 27, Carlo Goldoni, I mercatanti, 1753
Contento che in Italia si sparga il disinganno./Poiché At.1, sc.5 , Carlo Goldoni, Il festino, 1754
Anche l’ Italia nostra, se di variare è At.5, sc.5 , Carlo Goldoni, Il festino, 1754
rimanere ingannati. Se nell’ Italia nostra è un difetto la semplicità [Prefazione] 1, Carlo Goldoni, La madre amorosa, 1754
Abbia l’ Italia onore di Repubblica eterna./PRE. At.5, sc.6 , Carlo Goldoni, Terenzio, 1754
in tre anni quasi tutta l’ Italia , e non ho trovato un paese At.1, sc.11 9, Carlo Goldoni, Il vecchio bizzarro, 1754
Ma presto dell’ Italia vo’ terminare il giro./FAB. At.1, sc.1 , Carlo Goldoni, Il cavalier Giocondo, 1755
MAR. I lavori d’ Italia buoni sono egualmente./POSS. At.1, sc.8 , Carlo Goldoni, Il cavalier Giocondo, 1755
che dalle Spagne venne d’ Italia in seno/Ad infiorar coi At.4, sc.1 , Carlo Goldoni, Il cavalier Giocondo, 1755
che in varie parti dell’ Italia è stata sulle scene felicemente [Prefazione] 1, Carlo Goldoni, Le donne de casa soa, 1755
Donna Italia mario comandar a bacchetta./Vegnir, At.1, sc.9 1, Carlo Goldoni, Le donne de casa soa, 1755
Levante e Italia tutta mi negoziar de zoggia./Dar At.1, sc.10 1, Carlo Goldoni, Le donne de casa soa, 1755
D’ Italia , de Venezia, che le sia At.5, sc.1 1, Carlo Goldoni, Le donne de casa soa, 1755
Opera che all’ Italia accresce il buon concetto;/Dagli At.1, sc.6 , Carlo Goldoni, Torquato Tasso, 1755
le scelte prose, onde l’ Italia onora;/E l’opera, per cui At.5, sc.14 , Carlo Goldoni, Torquato Tasso, 1755
trovar in nissun logo de Italia , e fora d’Italia, una villeggiatura At.1, sc.5 13, Carlo Goldoni, La bameriera brillante, 1756
logo de Italia, e fora d’ Italia , una villeggiatura cussì At.1, sc.5 13, Carlo Goldoni, La bameriera brillante, 1756
nazion, alla patria e anca all’ Italia medesima./ OTT. Eh! val At.1, sc.5 13, Carlo Goldoni, La bameriera brillante, 1756
che i pensieri portati in Italia dal viaggiatore abbiano [Prefazione] 1, Carlo Goldoni, La villeggiatura, 1756
oltramontane, nella nostra Italia non troverete un can che At.3, sc.19 9, Carlo Goldoni, La villeggiatura, 1756
Francia, e conosciuta in Italia per la traduzione. L’episodio [Prefazione] 1, Carlo Goldoni, Il padre per amore, 1757
dal sonno la gioventù d’ Italia e non la ritragge dalla [Prefazione] 1, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
poeti che a noi vengon d’ Italia oggidì. Che se voi trovate Lettera 1 2, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
migliaia siano usciti in Italia senza fin senza termine Lettera 1 3, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
poema epico, qual tutta Italia predicava, al par dell’Iliade Lettera 2 2, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
tanti, alcun maestro poeta d’ Italia , che col suo stile ci consolasse Lettera 3 1, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
più sublime, che vedesse l’ Italia dopo noi. Egli ha ridotta Lettera 4 16, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
la Grecia, il Lazio e l’ Italia prodotto giammai. -/ State Lettera 4 16, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
straniero. Il Petrarca diede all’ Italia le sue, né per tempo né Lettera 5 15, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
maravigliare lo strano genio d’ Italia verso l’imitazione. Avevano Lettera 7 1, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
dell’egloga in questo clima d’ Italia ? Il Sannazaro fece egloghe, Lettera 7 3, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
moltitudine de’ poeti che in Italia han nome d’illustri. Poiché Lettera 7 3, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
intendere, chi conosca l’ Italia . Occupazione vi manca, e Lettera 7 3, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
poesia, massimamente in Italia , dove più n’è bisogno, per Lettera 7 5, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
vedete esser bisogno all’ Italia di qualche sforzo per iscuotersi Lettera 7 6, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
dell’obblio, per quanto all’ Italia possan sopravvenire o i Lettera 7 6, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
della terra non che dell’ Italia sapea ritrovarsi. Ma qual Lettera 8 4, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
Livi, spirare e rivivere; in Italia tradursi l’opere loro, quelle Lettera 8 4, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
venuta, recando seco per tutta Italia le grazie non solamente Lettera 8 4, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
diss’io, la poesia dell’ Italia con tutte l’arti e gli studi Lettera 8 5, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
stranieri, che tanto in Italia son famigliari, come ponno Lettera 8 5, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
risorgere l’ottima poesia nell’ Italia dovesse in prima scemarsi Lettera 9 2, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
delle discordie letterarie d’ Italia . La traduzione di Lucrezio, Lettera 9 12, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
s’adacquino con un poco d’ Italia liberata del Trissino./ Lettera 9 15, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
medici e gli speziali d’ Italia si lagnano di veder l’arti Lettera 10 2, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
introdotti in ogni parte d’ Italia ./ A toglier questi, pertanto, Lettera 10 10, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
dei principi e tiranelli d’ Italia , e un Orvietano universale, Appendice, lett.2 1, Saverio Bettinelli, Lettere virgiliane, 1758
Di cui non ha l’ Italia , e non avrà il secondo;/Un At.2, sc.4 , Carlo Goldoni, La donna bizzarra, 1758
gelosia, che nella nostra Italia principalmente, è il flagello [Prefazione] 1, Carlo Goldoni, Gl’innamorati, 1759
una delle prime famiglie d’ Italia , di una ricchezza immensa./ At.1, sc.6 1, Carlo Goldoni, Gl’innamorati, 1759
Milano; non c’è in tutta l’ Italia una donna, come Flamminia./ At.1, sc.6 8, Carlo Goldoni, Gl’innamorati, 1759
nobiltà, colla prima stella d’ Italia , col più ricco cavaliere At.2, sc.9 19, Carlo Goldoni, Gl’innamorati, 1759
Ché oggi l’ Italia e l’estere nazioni/Pagano At.5, sc.1 1, Carlo Goldoni, La scuola di ballo, 1759
dell’approvazione generale in Italia , e mi procurò l’amicizia Memorie 25, Antonio Genovesi, Memorie autobiografiche, 1760
religione, e tale in somma che l’ Italia da lungo tempo non ne ha Memorie 49, Antonio Genovesi, Memorie autobiografiche, 1760
D’ Italia il trono e di Lavinia il At.1, sc.1 1, Carlo Goldoni, Enea nel Lazio, 1760
due sangui sì illustri a Italia e al mondo./ENEA Oh degno At.1, sc.3 1, Carlo Goldoni, Enea nel Lazio, 1760
Del padre il nome e dell’ Italia il regno./ASC. (Ma senza At.1, sc.3 1, Carlo Goldoni, Enea nel Lazio, 1760
Ebbero gli avi miei d’ Italia in seno?/Cadde Troia, egli At.1, sc.5 1, Carlo Goldoni, Enea nel Lazio, 1760
De’ sofferti suoi mali. Italia ancora/Scarso m’offre terren At.3, sc.3 1, Carlo Goldoni, Enea nel Lazio, 1760
L’ Italia aspetta il successor promesso/Dal At.3, sc.5 1, Carlo Goldoni, Enea nel Lazio, 1760
ben procacciar. Tu puoi d’ Italia /Far la felicità, d’Enea At.4, sc.2 1, Carlo Goldoni, Enea nel Lazio, 1760
Cui l’ Italia sospira e Troia e il mondo?/È At.5, sc.3 1, Carlo Goldoni, Enea nel Lazio, 1760
Nell’ Italia feconda ampio terreno/Per At.5, sc.3 1, Carlo Goldoni, Enea nel Lazio, 1760
Del Tirreno le sponde e Italia tutta./Ecco Troia rinata, At.5, sc.5 1, Carlo Goldoni, Enea nel Lazio, 1760
LEGGE/ Io ho conosciuto in Italia molti e molti Impresari [Prefazione] 1, Carlo Goldoni, L’impresario delle Smirne, 1760
gl’impresari più rinomati d’ Italia , tutti questi mezzani di At.1, sc.8 12, Carlo Goldoni, L’impresario delle Smirne, 1760
spero ritornar ricco in Italia , e di poter far l’impresario. At.1, sc.9 33, Carlo Goldoni, L’impresario delle Smirne, 1760
ALI’ Chi poder pensar, che Italia voler omo come tu, per cantar At.3, sc.2 17, Carlo Goldoni, L’impresario delle Smirne, 1760
formare una compagnia ad uso d’ Italia , che piaccia agli Europei At.3, sc.4 28, Carlo Goldoni, L’impresario delle Smirne, 1760
vento, m’imbarcherò per Italia . (parte)// At.3, sc.11 11, Carlo Goldoni, L’impresario delle Smirne, 1760
io so d’avere veduto in Italia miglior Attore di lui. S’invogliò [Prefazione] 1, Carlo Goldoni, Pamela maritata, 1760
intitolare le vostre Commedie: L’ Italia liberata da’ Goti. La vostra [Prefazione] 8, Carlo Goldoni, Pamela maritata, 1760
gustata, com’era, sui teatri d’ Italia ; ch’io avrei perduto la [Prefazione] 2, Carlo Goldoni, La scozzese, 1761
sono state bene accolte in Italia ; eppure son certo che niuna [Prefazione] 2, Carlo Goldoni, La scozzese, 1761
incontrato sui teatri d’ Italia ? Parlo de’ teatri pubblici, [Prefazione] 2, Carlo Goldoni, La scozzese, 1761
applauso in più teatri d’ Italia . E affine che il primo Autore, [Prefazione] 3, Carlo Goldoni, La scozzese, 1761
medesimo, e fu per tutta l’ Italia applaudita e gustata./ Confesso [Prefazione] 3, Carlo Goldoni, La scozzese, 1761
sono in uso ne’ Teatri d’ Italia , e specialmente in Venezia, [Prefazione] 4, Carlo Goldoni, La scozzese, 1761
dell’imitazione passa per opera mia in Italia ; ma come niente più abborrisco [Prefazione] 5, Carlo Goldoni, La scozzese, 1761
sconosciuta, o non gustata in Italia ./ Troppo lungo sarebbe, [Prefazione] 6, Carlo Goldoni, La scozzese, 1761
ancora di Frelon; poiché in Italia non ci sono come in Inghilterra, [Prefazione] 8, Carlo Goldoni, La scozzese, 1761
del quale chi conosce l’ Italia , e non sarà entusiasta geniale Atto 3 60, Carlo Gozzi, L’amore delle tre melarance, 1761
l’Inghilterra, la Francia e l’ Italia , ma la Germania e le Spagne, Discorso 1, Giuseppe Parini, Discorso sopra la poesia, 1761
nostri, e spezialmente in Italia , incontra tanti disprezzatori? Discorso 28, Giuseppe Parini, Discorso sopra la poesia, 1761
el napolitan nol xe miga Italia , nevvero?/ ISAB. Ah sì, At.1, sc.5 15, Carlo Goldoni, Il buon compatriotto, 1762
lo sa che Napoli è nell’ Italia ?/ COST. Siora sì, ma i At.1, sc.5 16, Carlo Goldoni, Il buon compatriotto, 1762
impegno di mandar Commedie in Italia durante il mio soggiorno [Prefazione] 12, Carlo Goldoni, Una delle ultime sere di carnovale, 1762
bene, che questo si fa in Italia segretamente; mais nous At.3, sc.8 5, Carlo Goldoni, Una delle ultime sere di carnovale, 1762
Lettor carissimo, passato d’ Italia in Francia. Conoscerai dalla [Prefazione] 1, Carlo Goldoni, L’amore paterno, 1763
studio, ch’io donar soleva in Italia , ma pure fatico meno, poiché [Prefazione] 1, Carlo Goldoni, L’amore paterno, 1763
Mi te credeva ancora in Italia . Per che rason et tornà At.1, sc.1 2, Carlo Goldoni, L’amore paterno, 1763
averessi fatto meio a restar in Italia . (Costù no lo posso soffrir; At.1, sc.1 4, Carlo Goldoni, L’amore paterno, 1763
portar la so mercanzia in Italia . La virtù è bella e bona At.1, sc.1 10, Carlo Goldoni, L’amore paterno, 1763
andar via, de tornar in Italia . La pol esser brava quanto At.1, sc.6 21, Carlo Goldoni, L’amore paterno, 1763
Franza, dovevi restar in Italia ./ CLAR. Voi non mi metterete At.1, sc.6 27, Carlo Goldoni, L’amore paterno, 1763
all’incontro, sortito d’ Italia , sono venuto in Francia, At.2, sc.5 13, Carlo Goldoni, L’amore paterno, 1763
non risolva di condurmi in Italia , e sarebbe per me il maggior At.1, sc.1 13, Carlo Goldoni, Il matrimonio per concorso, 1763
vero, vedrei volentieri l’ Italia , ma…/ FIL. Che volete At.1, sc.1 15, Carlo Goldoni, Il matrimonio per concorso, 1763
Poiché quel foglio che in Italia si chiama la gazzetta, qui At.1, sc.3 10, Carlo Goldoni, Il matrimonio per concorso, 1763
ancor io./ FIL. Viene d’ Italia presentemente?/ ANS. No, At.1, sc.8 7, Carlo Goldoni, Il matrimonio per concorso, 1763
bue. Però so il costume d’ Italia , e sarà servita. Le darò At.1, sc.8 21, Carlo Goldoni, Il matrimonio per concorso, 1763
chi dice male della nostra Italia , è indegno di vivere a questo At.1, sc.8 37, Carlo Goldoni, Il matrimonio per concorso, 1763
poi PANDOLFO/ ANS. Oh, Italia , Italia! quando avrò il At.1, sc.9 1, Carlo Goldoni, Il matrimonio per concorso, 1763
PANDOLFO/ ANS. Oh, Italia, Italia ! quando avrò il piacere At.1, sc.9 1, Carlo Goldoni, Il matrimonio per concorso, 1763
figliuola, ed io mi ritirerò in Italia a vivere onoratamente, senza At.1, sc.9 31, Carlo Goldoni, Il matrimonio per concorso, 1763
si usa in qualche parte d’ Italia ancora, non per tutto, ma At.3, sc.2 14, Carlo Goldoni, Il matrimonio per concorso, 1763
città. Si dice che Venezia in Italia sia in molte cose stimabile, At.3, sc.2 15, Carlo Goldoni, Il matrimonio per concorso, 1763
Francia i serventi, come in Italia . Le donne francesi trattano At.3, sc.2 27, Carlo Goldoni, Il matrimonio per concorso, 1763
un illustre cittadino in Italia , il quale essendo sovrano Cap. 2 11, Pietro Verri, Sull’indole del piacere e del dolore, 1763
Baltico quello che è ora in Italia il Re di Sardigna padrone Lettera 1 17, Francesco Algarotti, Viaggi di Russia, 1764
sulla mezza notte quale è in Italia nella medesima stagione Lettera 2 7, Francesco Algarotti, Viaggi di Russia, 1764
poco come si ricuoprono in Italia i cedrati./ Ma di galere Lettera 3 19, Francesco Algarotti, Viaggi di Russia, 1764
che avea nell’antico la Italia . La Russia a cavaliere dell’Asia Lettera 6 11, Francesco Algarotti, Viaggi di Russia, 1764
posta, come in Francia e in Italia . Dresda non è così fuori Lettera 8 7, Francesco Algarotti, Viaggi di Russia, 1764
un nostro Impresario in Italia non mette in piedi un’Opera Lettera 8 12, Francesco Algarotti, Viaggi di Russia, 1764
ha fatto tant’onore all’ Italia e di cui abbiamo a caldi Lettera 11 2, Francesco Algarotti, Viaggi di Russia, 1764
presentato il primo all’ Italia con qualche maggior evidenza Cap. 11 3, Cesare Beccaria, Dei delitti e delle pene, 1764
tutte le parti della nostra Italia , e il mal gusto di cui l’empiono, Introduzione 1, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
più cospicue metropoli d’ Italia nostra, vivendo i suoi dì Introduzione 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sintanto che non cessa in Italia il gusto della poesia eunuca. N.1 Memorie degli Arcadi 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
siamo assicurati, che l’ Italia , grazie alle leggiadre produzzioni N.1 Memorie degli Arcadi 7, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
mezzo da pagano. Povera Italia , quando mai si chiuderanno N.1 Memorie degli Arcadi 12, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sopra ogn’altro letterato d’ Italia il titolo francese d’esprit N.1 Del matrimonio 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
poeti che onorano la moderna Italia . Con un’ironia molto bravamente N.1 Il Mattino (Parini) 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
pruova, don Petronio, che in Italia si studia universalmente N.1 La salute (Puiati) 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
questa nostra tanto lodata Italia si potrebbe alla sicura N.1 La salute (Puiati) 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
mai aperto. Basta che in Italia un libro sia indicato per N.1 La salute (Puiati) 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
essere così collerico? Affè l’ Italia gli professerebbe molta N.1 La salute (Puiati) 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
associati che saranno fuori d’ Italia non potranno essere serviti N.1 La salute (Puiati) 7, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
detta franchigia come que’ d’ Italia , perché il mandar loro i N.1 La salute (Puiati) 7, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
più che non ve n’era in Italia nel cinquecento; e Bruak N.2 Meditazioni (Genovesi) 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
nelle principali città d’ Italia , con ordine che sieno distribuite N.2 La dama cristiana 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Quando questo sia vero, l’ Italia si deve assai rallegrare N.2 La dama cristiana 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
corruttela, qualche dama in Italia , che posta al confronto N.2 La dama cristiana 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
moltiplicano che di rado in Italia per mancanza d’un caldo N.2 Lettera di Filalete 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
molti de’ nostri sacciuti d’ Italia , massime quando si tratta N.2 Lettera di Filalete 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
poesie, abbenché fra queste l’ Italia ne vanti di naturalissime. N.3 Opere di Metastasio 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
in moltissimi luoghi, e l’ Italia non ha pezzo di elevata N.3 Opere di Metastasio 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
canzonisti e de’ capitolisti d’ Italia , se le loro tanto vantate N.3 Opere di Metastasio 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
letteratacci cenciosi, di cui l’ Italia ha sempre abbondato e abbonda N.3 Lettere di Bonfadio 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
desse nel segno, perché l’ Italia ha pur prodotti degli uomini N.3 Lettere di Bonfadio 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
e’ vi sono nella nostra Italia moltissimi di questi logici, N.3 Rime di Cerretesi 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
ascetici libri prodotti dall’ Italia nostra, io non ardirei di N.3 Opere di Diotallevi 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sibbene all’universale d’ Italia ; onde non deve mai venir N.3 Opere di Diotallevi 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
nostri, e la sola universale d’ Italia , come quella della real N.3 Opere di Diotallevi 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
genere umano. Se dunque in Italia il volgo non legge, perché N.3 Opere di Diotallevi 7, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
secoli, e che sono da tutta Italia guardati come modelli di N.3 Opere di Diotallevi 10, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
maestro di stile che s’abbia l’ Italia . La natura fu che al Cellini N.4 Le cause del foro 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
fa tuttavia tanto caso in Italia ./ Non è però che io mi voglia N.4 Le cause del foro 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
periodi? Eh, gioventù d’ Italia , mandate al dimonio tutti N.4 Le cause del foro 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
principale delle buone lettere in Italia era riserbato a Francesco N.4 Le cause del foro 16, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
turco; piuttosto avvocato in Italia che eunuco in Persia; piuttosto N.4 Le cause del foro 28, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
slogate, si dice che l’ Italia ha rese l’usate grazie al N.4 De’ discorsi toscani 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
non dopo che è venuta in Italia : complimento grossolano N.4 De’ discorsi toscani 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
reumatismo che acquistò in Italia , e che lo tenne qualche N.4 De’ discorsi toscani 10, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
gran bene hanno fatto all’ Italia quelle tante accademie di N.4 De’ discorsi toscani 11, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
cavalcando da’ Paesi Bassi in Italia compose così a cavallo il N.4 De’ discorsi toscani 11, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
che si potrebbe fare. L’ Italia nostra, forse più d’alcun’altra N.5 Delle produzioni naturali 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Inghilterra, in Francia, in Italia e in Istria, anzi pure in N.5 Memorie sul vaiuolo 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
scrivo in Barberia, e non in Italia ./ Don Petr. Eppure…/ N.5 Dialogo 29, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
degli uomini e delle donne d’ Italia , o d’altra parte d’Europa, N.5 Dialogo 33, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Di fatti è un pezzo che l’ Italia lo annovera tra’ suoi moderni N.5 Lettere di Baretti 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
quelle tre patrie? Sì; l’ Italia nostra, che né alla Grecia N.6 Il Cicerone di Passeroni 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
del vero agguagliarsi, l’ Italia nostra non soltanto si può N.6 Il Cicerone di Passeroni 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
all’Odissea posteriore./ Ma se l’ Italia nostra si può a ragion dar N.6 Il Cicerone di Passeroni 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Ariosto e al suo Tasso; l’ Italia nostra si può con vie maggior N.6 Il Cicerone di Passeroni 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
anzi, my lady, che noi in Italia abbiamo de’ popoli intieri, N.6 Il Cicerone di Passeroni 35, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Tasso in molte provincie d’ Italia , mostrano d’aver avuta parentela N.6 Il Cicerone di Passeroni 35, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
pochi paragoni ha oggi in Italia nelle scienze/matematiche; N.6 Dell’arte ostetricia 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
contentar le vostre brame./Oh Italia , dove son l’alte virtudi/che N.6 [Capitolo ad Aristarco] 59, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
dispettosi e crudi!/Lascia, Italia , per poco i suoni e i canti,/lieva N.6 [Capitolo ad Aristarco] 60, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
occhi gravi e santi!/Povera Italia mia, non se’ più quella!/ N.6 [Capitolo ad Aristarco] 61, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
col mezzo mio per tutta Italia le idee d’un savio uomo N.7 Dell’agricoltura di Zanon 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
vede regnare nelle tavole d’ Italia un fatalissimo fanatismo. N.7 Dell’agricoltura di Zanon 7, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
accademie aperte in Francia e in Italia per promuovere l’agricoltura, N.7 Dell’agricoltura di Zanon 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
mio, troppe persone oggi in Italia atte a scrivere una meglio N.7 Dell’agricoltura di Zanon 23, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
di tutte le provincie d’ Italia . Né mi pare che si farebbe N.7 Dell’agricoltura di Zanon 27, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sono molt’anni che venne in Italia con intenzione d’esaminare N.7 Dell’agricoltura di Zanon 28, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
come in Inghilterra e in Italia ! Ma tutto il mondo è paese, N.7 Lettere di Baretti 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Voltaire è molto cortese all’ Italia nostra, perché in un discorso N.8 Dei discorsi toscani 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
vero che Virgilio nacque in Italia , ma non so bene con qual N.8 Dei discorsi toscani 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
tanto cortese alla nostra Italia , è duopo sapere che Voltaire N.8 Dei discorsi toscani 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
alcun poema epico, fuorché l’ Italia Liberata del Trissino e N.8 Dei discorsi toscani 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
significano: I virtuosi d’ Italia hanno disputato per lungo N.8 Dei discorsi toscani 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
non v’è un gatto in tutta Italia che ignori come le fate N.8 Dei discorsi toscani 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
intitolare le opere sue l’ Italia liberata da’ Goti. E potrei N.8 Dei discorsi toscani 17, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
bernieschi produce questa nostra Italia in questo nostro secolo! N.8 Rime piacevoli 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sua; ma nol venga a dire in Italia , e ad Aristarco; ché degli N.8 Della letteratura di Denina 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
spropositi così maiuscoli né l’ Italia né Aristarco ne vogliono N.8 Della letteratura di Denina 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
francesi, né mai adoperati in Italia che da’ nostri Selvaggi N.8 Della letteratura di Denina 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
adoprano per tener vivo in Italia il vero modo di scrivere N.8 Sermoni di Gozzi 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
de’ napoletani, di tutta Italia , anzi pure di tutta la colta N.9 Pitture d’Ercolano 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
de’ più rinomati spedali d’ Italia , sicché il paziente morì N.9 Casi medici 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sapere da raccogliere. L’ Italia d’oggi è piena d’uomini N.9 Sulla letteratura 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
cercando per qual ragione l’ Italia , che ha più d’un buon poeta N.9 Sulla letteratura 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sono un buon cristiano d’ Italia , amante della schiettezza, N.9 Sulla letteratura 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Inghilterra, che non in tutta Italia in un anno. Basta dire che N.9 Sulla letteratura 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
trasportare soverchio fuor d’ Italia . Facciamo fine con aggiungere N.9 Sulla letteratura 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
poeti che mai abbia avuta l’ Italia ; e molto male faranno i N.10 La volgar poesia 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
fossero due gioielli:/Dov’è, Italia , il tuo braccio? A che ti N.10 La volgar poesia 20, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sbattuta così sul muso all’ Italia , è affatto da pedante. E N.10 La volgar poesia 22, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
pedante. E che può fare l’ Italia , se il rotare delle umane N.10 La volgar poesia 22, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
diverso dalla prosa. Se l’ Italia adopera poeticamente l’altrui N.10 La volgar poesia 22, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
non può adoprare il suo: l’ Italia non conserva che quegli N.10 La volgar poesia 22, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
giovani in questa nostra Italia . Si fa lor credere che il N.10 La volgar poesia 31, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
poetare nella mia dolcissima Italia ! Oh se potessi far capire N.10 La volgar poesia 31, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Londra. Se egli fosse stato in Italia , avrebbe fatto a’ suoi paesani N.10 Lettere di Martinelli 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
trentina in tutto il resto d’ Italia , inchiusa la Sicilia, la N.10 Lettera ad un milanese 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
seminate qua e là per l’ Italia , quale più antica e quale N.10 Lettera ad un milanese 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
ogni classe di persone in Italia , è divenuta cosa indispensabile N.11 C.A.D.R. ad un amico 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
che tutti i leggitori d’ Italia nostra non sono ancora tutti N.11 C.A.D.R. ad un amico 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
signor duca di Modena in Italia , nella quale si contiene N.11 Acque medicinali 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
stampare un suo libro. In Italia oggidì vi sono sicuramente N.11 Acque medicinali 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
dalle principali città d’ Italia avessi ogni settimana qualche N.11 Acque medicinali 7, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Torquato Tasso nella nostra Italia , bisogna che il critico N.12 Delle Commedie di Goldoni 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
convinti che tutta la tua bella Italia ti esalta sopra ogn’altro N.12 Delle Commedie di Goldoni 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
trasportata pur ora a caso in Italia da qualche isola tanto ignota N.12 Delle Commedie di Goldoni 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
per l’onore della nostra Italia , deh correggi almen questo N.12 Delle Commedie di Goldoni 24, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Sarebbe ormai tempo che l’ Italia facesse conoscere non essere N.12 Delle Commedie di Goldoni 24, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
popolo italiano, che in tutta Italia è incolto e pieno d’ignoranza N.12 Delle Commedie di Goldoni 25, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
critici primieramente in Italia son pochi; e que’ pochi, N.12 Delle Commedie di Goldoni 25, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
ne diate notizia a tutta Italia col mezzo del vostro periodico N.12 Lettera ad Aristarco 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
comincia ad essere per tutta Italia visto di buon occhio, come N.12 Lettera ad Aristarco 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
ha omai tanti amatori in Italia , che spero non sarà discaro N.13 Nota dell’autore 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
da alcun’altra nazione d’ Italia . Ho letti da fanciullo e N.13 Risposta ad Aristofilo 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
superbia principale della loro Italia . Se avessero, come dicevo, N.13 Del baco da seta 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
stucchevole tiritera di quella sua Italia Liberata; che ci ha omai N.13 Del baco da seta 11, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
questo verseggiatore:/O d’ Italia splendor, Verona bella,/alza N.13 Del baco da seta 21, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Verona./tu sola no, ma sen va Italia altera./Se bene io veggio N.13 Del baco da seta 27, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
complimenti, la nostra gloriosa Italia abbondò in modo maraviglioso N.13 Lettere al Fontanini 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
letteratura non acquisterebbe l’ Italia , se tutti i dotti alla Salvina N.13 Lettere al Fontanini 14, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
siegue carpone./sentisti, Italia , alzarte/per terrore le N.13 Un bolognese ad Aristarco 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
uomini nell’universale d’ Italia , che, senza coltura e con N.14 La Bottega del caffè 11, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
alla galera. Oh gloriosa Italia , i bei Molieri che vai producendo!// N.14 La Bottega del caffè 18, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
una città occidentale d’ Italia mi sono state mandate/quattro N.14 Altro avviso 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
seccaggine?/ornamento dell’ Italia , di grande splendore delle/matematiche, N.15 Pregi della poesia 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
8../studi?/ornata l’ Italia , e il suo libro è uno de’ N.15 Sull’Ebraico 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
8../studi?/peccato che l’ Italia non n’abbia qualche dozzina N.15 Sull’Ebraico 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
altro da dire, se non che l’ Italia d’oggi abbonda un po’ troppo N.15 Supplemento 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
alquanto, che nessun potente d’ Italia o di Francia non abbia ancora N.16 Dell’agricoltura di Zanon 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
propagata per qualche nazione d’ Italia , e ognuna di quelle nazioni N.16 Dell’agricoltura di Zanon 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
d’essa che si facciano in Italia ./ Lettera decima. Il signor N.16 Dell’agricoltura di Zanon 13, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
così propio come quel d’ Italia , e qualch’altro, a produrre N.16 Dell’agricoltura di Zanon 15, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
non ne cavare molta dall’ Italia , quand’anche riuscisse loro N.16 Dell’agricoltura di Zanon 16, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Olanda alle varie sete d’ Italia , a 6 dicembre 1762), ma N.16 Dell’agricoltura di Zanon 19, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
perfezione delle varie sete d’ Italia , vengono alcune poche notizie N.16 Dell’agricoltura di Zanon 19, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
pratici del mondo; ma l’ Italia ha questa disgrazia, che N.16 Il tradimento d’amore 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
castello, in ogni villaggio d’ Italia ; e poi nella Francia, N.16 Il tradimento d’amore 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
spirituali e morali. In Italia al contrario non ho mai N.16 Il tradimento d’amore 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
pure così, ascetici miei d’ Italia , ché i vostri libri faranno N.16 Il tradimento d’amore 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
tomo primo./ Quantunque l’ Italia non sia tanto sprovvista N.17 La Pamela di Goldoni 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
figliuola mia; perché l’ Italia nostra ha tanta carestia N.17 La Pamela di Goldoni 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
tutta Europa, non che in Italia . Lascia che i nostri servidori N.17 La Pamela di Goldoni 7, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
altro che gli Arlecchini d’ Italia , e che si dichiara d’aver N.17 La Pamela di Goldoni 23, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
bontà hanno le udienze d’ Italia che soffrono di questa sorte N.17 La Pamela di Goldoni 23, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
buaggini come queste; eppure in Italia ve ne sono; anzi dei libri N.17 Lettere d’amore 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
confutazione. Oh, dotta Italia mia, goditi le seguenti N.17 Lettere d’amore 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
perfetto versiscioltaio? Povera Italia , se questo è il tuo caso, N.17 Storia letteraria 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
obbligato a tutti i medici d’ Italia e fuori, se in conseguenza N.17 Avviso al pubblico 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
scritte da molte parti d’ Italia , alcune piene di rimbrotti, N.18 [Nota dell'autore] 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
disonore alla letteratura d’ Italia ./ Non contenti di scrivermi N.18 [Nota dell'autore] 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
migliori galantuomini d’ Italia : che nelle mie lucubrazioni N.18 [Nota dell'autore] 7, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
scrivono bene com’io in Italia , e più di cento meglio di N.18 [Nota dell'autore] 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
questi trecento scrittori in Italia ? Vedete se voi parlate a N.18 [Nota dell'autore] 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
scambiare per verità. L’ Italia d’oggi sappiate che non N.18 [Nota dell'autore] 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
scrivono meglio di me in Italia , perché potessi imparare N.18 [Nota dell'autore] 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sultani della letteratura d’ Italia , perché sono capi di que’ N.18 [Nota dell'autore] 13, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
nel secolo decimosesto in Italia ed anche fuor d’Italia, N.19 Vita di Aretino 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
in Italia ed anche fuor d’ Italia , il curioso leggitore ricaverà N.19 Vita di Aretino 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
dame che adornino la nostra Italia , e a cui sarebbe stato facilissimo N.19 Rime di Vicini 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
pelle in pelle./O grama Italia , o Italia meschina,/perché N.19 [Varie, 1] 11, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
pelle./O grama Italia, o Italia meschina,/perché produci N.19 [Varie, 1] 11, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
merto;/e a voi, donne d’ Italia permalose,/che fioracci N.19 [Varie, 1] 28, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
miracolo se non torno in Italia sordo; perché non vi è angolo N.19 [Varie, 2] 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
v’avrebbe tutta la vostra Italia , e la bell’arte poetica N.19 Poesie di Quarteroni 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
zecchini d’entrata: cosa che in Italia basterebbe forse, almeno N.19 [Varie, 3] 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
poema che sia, perché l’ Italia abbonda di Frugoni, di Mazza, N.19 [Varie, 3] 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
universale nella nostra Italia , che i nostri autori non N.20 Memorie istoriche 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
a questa massima, tutta Italia ribocca di libri pieni d’inezie N.20 Memorie istoriche 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
legar questi due cori!/Già l’ Italia sta gioiosa/in pensando N.20 [Varie, 1] 27, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
dì la nuova sposa./che ad Italia romperanno/i suoi ceppi N.20 [Varie, 1] 28, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
l’universale della nostra Italia , se questo universale volesse N.20 L’osservatore veneto 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
chirurgia, che pur troppo è in Italia universalmente polifarmaca, N.20 Trattato chirurgico 12, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sventura della nostra bella Italia ?/ Queste ed altre simili N.21 L”Uomo’ di Chiari 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
nostra, lume della nostra Italia , e poeta maggiore di Virgilio./ N.21 Prova IV 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sono due o tre anni che l’ Italia nostra non è più tanto infettata N.21 Bilancio del Commercio 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
stampate in varie città d’ Italia molte dissertazioni, molti N.21 Bilancio del Commercio 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
male che sta minacciando l’ Italia , ho giudicato ben fatto N.21 Bilancio del Commercio 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
pezzo, e che impoverirebbe l’ Italia tutta, non che lo Stato N.21 Bilancio del Commercio 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
di vent’anni, se da tutta Italia si mandassero ne’ paesi N.21 Bilancio del Commercio 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
terza del tomo primo./ L’ Italia d’oggi abbonda pur troppo N.22 La Pamela maritata 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
faccia qualche disonore all’ Italia d’oggi. V’è una cosa però, N.22 La Pamela maritata 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
che hanno avuto per tutta Italia que’ miei tre fogli, ne’ N.22 La Pamela maritata 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
tanta ragionevolezza, che l’ Italia non avrà in breve più da N.22 La Pamela maritata 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
pare, cavalieri e dame d’ Italia , di quest’altra dama del N.22 La Pamela maritata 41, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
del teatro e de’ costumi d’ Italia ./ La lettera al lettore, N.22 La Pamela maritata 42, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Questa è l’opinione che l’ Italia ha sempre universalmente N.22 La Pamela maritata 56, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
intitolare le vostre commedie: L’ Italia liberata da’ goti. La vostra N.22 La Pamela maritata 59, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
senno; ed egli non sa che in Italia l’amicizia non incanta, N.22 La Pamela maritata 60, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
chiama qui indirettamente l’ Italia un paese venduto agli Arlecchini N.22 La Pamela maritata 62, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
che i nostri cavalieri d’ Italia le lodino come cose dell’altro N.22 La Pamela maritata 63, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
de’ gangheri, e anche in Italia non abbiamo, come in Inghilterra, N.22 La Pamela maritata 63, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
assaggiato di poi qui in Italia ; ma quantunque al colore N.23 Dell’agricoltura di Zanon 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
spaccio in Inghilterra e in Italia che si aspettava. Se fosse N.23 Dell’agricoltura di Zanon 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
tanto in Inghilterra che in Italia per vero vino di Borgogna, N.23 Dell’agricoltura di Zanon 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
loro./ Non credo poi che in Italia si faccia tanto consumo N.23 Dell’agricoltura di Zanon 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Quello che lo rende caro in Italia è la condotta e i vari dazi N.23 Dell’agricoltura di Zanon 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
considerando che, se in Italia si beve qualche quantità N.23 Dell’agricoltura di Zanon 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
di vini francesi, fuor d’ Italia si beve anche qualche quantità N.23 Dell’agricoltura di Zanon 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
bere vin di Borgogna in Italia non tanto fatale quanto N.23 Dell’agricoltura di Zanon 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
suo tanto ripetere che in Italia abbiamo generalmente uno N.23 Dell’agricoltura di Zanon 10, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
ad altra simile fatta in Italia , per essere tosto convinti N.23 Dell’agricoltura di Zanon 10, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
diebus illis le manifatture d’ Italia erano in generale superiori N.23 Dell’agricoltura di Zanon 10, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
cui è nato, e per tutta Italia in generale, ma che lo trovo N.23 Dell’agricoltura di Zanon 11, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
fermarono primamente in Italia , d’onde si sparsero per N.23 Dell’agricoltura di Zanon 13, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
del vestire di Francia o d’ Italia ; e con tale descrizione N.23 Dell’agricoltura di Zanon 13, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
molte mode di Francia e d’ Italia ; e si cita un lungo squarcio N.23 Dell’agricoltura di Zanon 14, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
il seggio e il primato in Italia ; ma che possiamo noi fare N.23 Dell’agricoltura di Zanon 17, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
manifatture, e del commercio in Italia , e sulla presente impossibilità N.23 Dell’agricoltura di Zanon 17, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
ebbero il loro nascimento in Italia ; ed io gli torno a dire N.23 Dell’agricoltura di Zanon 17, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
non che d’imitare, se in Italia e fuor d’Italia si potessero N.23 Dell’agricoltura di Zanon 17, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
d’imitare, se in Italia e fuor d’ Italia si potessero vendere le N.23 Dell’agricoltura di Zanon 17, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
abbiamo bisogno grande in Italia , dove una troppa ampia turba N.23 Lettera sui sogni 12, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
uno de’ magni poetastri d’ Italia ? Bastavano, illustrissimo N.24 Egloghe latine 1, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
tutti quanti i librai d’ Italia a non pigliar più per buone N.24 Egloghe latine 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
d’agricoltura in questa nostra Italia . Una è che quelli, i quali N.24 L’agricoltura di Trinci 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
i miei compatrioti che l’ Italia nostra ricupererebbe tosto N.24 L’agricoltura di Trinci 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Non tutti i vignaiuoli d’ Italia , per mo’ di dire, intenderanno N.24 L’agricoltura di Trinci 33, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
che hanno i vari popoli d’ Italia , di non intendersi gli uni N.24 L’agricoltura di Trinci 33, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
vocabolo, non so di qual parte d’ Italia , che non significa erba N.24 L’agricoltura di Trinci 35, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
gate, e in altre parti d’ Italia hanno altri nomi; ma chi N.24 L’agricoltura di Trinci 35, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
non per gli altri popoli d’ Italia . Benissimo. Si poteva dunque N.24 L’agricoltura di Trinci 35, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
questa nostra vigliacca Italia , Cleotilde mia, v’è pur N.24 [Varie, 1] 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
convincere una metà dell’ Italia che la maggior parte de’ N.24 Aristarco ai partigiani 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sapientissimi della nostra Italia non vogliono in modo alcuno N.24 Aristarco ai partigiani 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
stranieri ne’ moderni libri d’ Italia ! E quanto non crescerebbono N.24 Aristarco ai partigiani 10, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
che nella nostra sapiente Italia sono universalmente adottate N.25 Diceria di Aristarco 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
universale nella nostra Italia , io l’anderò toccando in N.25 Diceria di Aristarco 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
venerato dalla sapiente Italia , come non si vergognarono N.25 Diceria di Aristarco 7, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
bellissimo stivale chiamato Italia !/ Non è però ch’io voglia N.25 Diceria di Aristarco 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
ricchezze della lingua d’ Italia non s’abbiano a cercare N.25 Diceria di Aristarco 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Napoli, e d’altre parti d’ Italia . Io concedo altresì, e senza N.25 Diceria di Aristarco 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
della lingua universale d’ Italia , vale a dire in quella de’ N.25 Diceria di Aristarco 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
altra parte dell’antica Italia , la gente favellasse con N.25 Diceria di Aristarco 10, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
colla lingua universale d’ Italia queste cacherie fiorentine? N.25 Diceria di Aristarco 12, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
che sono stati dati all’ Italia per modelli di bello e corretto N.25 Diceria di Aristarco 12, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
la rovina della lingua d’ Italia , anzi è stato la cagione N.25 Diceria di Aristarco 14, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
la cagione primaria che l’ Italia non ha ancora una lingua N.25 Diceria di Aristarco 14, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
che mai possa aversi in Italia . Ed è meno ancora da stupirsi N.25 Diceria di Aristarco 15, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Francesco. Gli è vero che l’ Italia , e forse tutta l’Europa, N.25 Rime di Bembo 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Cinquecento sono tante in Italia che l’assordano tutta, e N.25 Rime di Bembo 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
finalmente che nella nostra Italia i leggitori sono ormai meno N.25 Lettere di Montaigue 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
quali non si ha ancora in Italia che delle notizie imperfettissime. N.25 Lettere di Montaigue 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
piacerebbe molto a tutti in Italia , se fosse tradotto nella N.25 Lettere di Montaigue 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
uno de’ più magri poeti d’ Italia . Chi però si sarebbe potuto N.26 Introduzione 2, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
mai abbiano disonorata l’ Italia co’ loro scritti./ Rispondendo N.26 Introduzione 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
ignoto stampatore per tutta Italia , avete anche assicurato N.26 Discorso 1 7, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
La metà de’ letterati d’ Italia vi fa sapere che sono d’opinione N.26 Discorso 1 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
nobiltà e della letteratura d’ Italia !/ Io non niego però, dall’altro N.26 Discorso 1 10, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
da qualch’altra parte d’ Italia , mi mandarono buon numero N.26 Discorso 1 17, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
ancora in varie città d’ Italia per qualche mese, massimamente N.26 Discorso 1 19, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Inghilterra, che non in tutta Italia in un anno. Basta dire che N.26-27 Discorso 2 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
letteratura è mai possibile che in Italia si trovi un grano di candore), N.26-27 Discorso 2 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
antiquari e tutti i frugonisti d’ Italia . Sappiate però, frate mio N.26-27 Discorso 2 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
reumatismo che acquistò in Italia , e che lo tenne qualch’anno N.26-27 Discorso 2 10, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
inglese che viaggi per l’ Italia ; io ho qui raccontata una N.26-27 Discorso 2 11, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
questo secolo ammorbata l’ Italia con tanti tomi d’ogni grandezza N.26-27 Discorso 2 19, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
molto maravigliare che in Italia , e ne’ paesi del pontefice N.26-27 Discorso 2 28, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
vi sia, come nella nostra Italia , un numero tanto sterminato N.27-28 Discorso 3 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
troppo è la verità che l’ Italia nostra formica d’ogni banda N.27-28 Discorso 3 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
osservazione, che ha luogo in Italia più assai senza paragone N.27-28 Discorso 3 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
quel tanto senno che allaga Italia da tutte parti? E voi mi N.27-28 Discorso 3 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
dell’Endimione del Guidi, o dell’ Italia liberata del Trissino? E N.28-29 Discorso 4 18, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
concedendo esservi oggidì in Italia una buona dose di vera eloquenza N.28-29 Discorso 4 19, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
d’Arcadia, non s’è fatto altro in Italia che sostituire a innumerabili N.28-29 Discorso 4 19, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
eloquenza e della poesia in Italia !/ Ma don Luciano freme, N.28-29 Discorso 4 19, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
anni furono stampati in Italia , che sono migliori del Sofà, N.28-29 Discorso 4 20, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
garbo, e, rispettivamente all’ Italia , gli rifiuteranno quell’appellativo; N.29-30 Discorso 5 3, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
letteraria dell’odierna Italia , io li supplico ora per N.29-30 Discorso 5 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
secolo, rispettivamente all’ Italia , se non quello di tenebroso./ N.29-30 Discorso 5 4, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
secolo, rispettivamente all’ Italia , tenebroso e tenebrosissimo N.29-30 Discorso 5 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
appunto per letteratura l’ Italia nostra si può dar vanto N.29-30 Discorso 5 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
leggi d’Arcadia sa che in Italia , e in questi soli diece N.29-30 Discorso 5 6, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
al presente secolo. Quell’ Italia , che in più luoghi della N.29-30 Discorso 5 7, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
don Luciano, p. 64, è un’ Italia distante dalla nostra delle N.29-30 Discorso 5 7, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
gloriosissimo Stivale./ L’ Italia poi dà propio il gambetto N.29-30 Discorso 5 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
nominata Arcadia. E questa Italia , così trasformata in Arcadia, N.29-30 Discorso 5 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
trascurar d’osservare che l’ Italia trasformata in Arcadia non N.29-30 Discorso 5 8, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
del secolo tenebroso!/ In Italia poi (è don Luciano che lo N.29-30 Discorso 5 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
abbominazioni che non si stampano in Italia . Benissimo, padre mio; ma N.29-30 Discorso 5 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
osservazioni poco onorevoli all’ Italia , nello stranissimo gergo N.29-30 Discorso 5 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
vero, né conosce il gusto d’ Italia , come lo conosce la paternità N.29-30 Discorso 5 9, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
mezzogiorno di Comacchio./ L’ Italia poi trasformata ut supra N.29-30 Discorso 5 10, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
avete scritte in più parti d’ Italia , e fingendo di non riconoscerlo N.29-30 Discorso 5 14, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
forse mai più state dette in Italia . Perché non s’industriarono N.30-31 Discorso 6 20, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
Frusta è stata da tutti in Italia giudicata una cosa pessima? N.30-31 Discorso 6 23, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
io vivo nello scherno d’ Italia ; e poi a p. 158 avete detto N.30-31 Discorso 6 23, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
voi, poteva supporre che l’ Italia tutta fosse d’un pensiero, N.30-31 Discorso 6 23, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
per far credere a quell’ Italia , di cui vi faceste qui generale N.30-31 Discorso 6 24, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
legno./ Guai però alla povera Italia , se quel capriccioso vecchiaccio, N.31-32 Discorso 7 5, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
contrada, a non dir mai né Italia nostra, come sventuratamente N.31-32 Discorso 7 17, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
sventuratamente dissi io, né Italia mia, come disse messer Petrarca N.31-32 Discorso 7 17, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
un volere che la nostra Italia sia distinta dalle altre N.31-32 Discorso 7 17, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
per avere con quel nostra Italia multiplicate, o almeno duplicate, N.31-32 Discorso 7 17, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
urlamento, che de’ libri in Italia se ne stampano quotidianamente N.31-32 Discorso 7 18, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
se ne’ giorni di festa in Italia non si stampa? E così è N.31-32 Discorso 7 18, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
il dire che de’ libri in Italia se ne stampino dappertutto, N.31-32 Discorso 7 18, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
altre parti costituenti l’ Italia . Questo è l’importare del N.31-32 Discorso 7 18, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
lingua universale di tutta Italia ! Povero don Luciano! Quel N.31-32 Discorso 7 24, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
proposito di far correre per l’ Italia qualche protesta o giuramento N.31-32 Discorso 7 26, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
lo detestano, e che tutta Italia lo abborre come troppo somigliante N.31-32 Discorso 7 27, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
esistono forse oggidì in Italia . Nel ricevere tuttavia la N.32-33 Discorso 8 58, Giuseppe Baretti, La frusta letteraria, 1765
la nascita mia. Diede l’ Italia aura al mio respirar. Dove At.4, sc.1 , Carlo Gozzi, L’augellino belverde, 1765
celeste ambrosia/Venne all’ Italia nauseata i labbri./All’apparir Mattino 189, Giuseppe Parini, Il giorno (I red.), 1765
la nobil mente o tu ch’a Italia ,/Poi che rapìrle i tuoi Mattino 615, Giuseppe Parini, Il giorno (I red.), 1765
modi/All’alma gioventù che Italia onora./ Tal fra le tazze Mezzogiorno 6, Giuseppe Parini, Il giorno (I red.), 1765
i nudi stili./Ahi pazza Italia ! Il tuo furor medesmo/Oltre Mezzogiorno 179, Giuseppe Parini, Il giorno (I red.), 1765
feminee risse/Turbi Oriente: Italia oggi si ride/Di quello ond’era Mezzogiorno 200, Giuseppe Parini, Il giorno (I red.), 1765
manda gli ultimi saluti/All’ Italia , fuggente; e par, che brami/Rivederti, Mezzogiorno 1204, Giuseppe Parini, Il giorno (I red.), 1765
a sdegno),/tu mi saresti Italia ,/tu gloria a me, tu regno./ 11. Il teatro 27, Ludovico Savioli, Amori, 1765
m’offrite ch’egli di Francia e d’ Italia ne’ suoi viaggi vi scrisse. [Dedica] 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
permettere, che sarebbe in Italia delitto di lesa Crusca e Lettera 1 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
bestie. Fan molto bene in Italia i veri uomini di lettere Lettera 1 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
tali commedie. Che sarà in Italia ? Poveretti! Siete ancor Lettera 1 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
il primo mio viaggio in Italia , onde ancora vivea con gl’inglesi Lettera 1 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
ogni parte, e sono uscito d’ Italia ben conoscendone il genio Lettera 1 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
più e dei migliori; ma in Italia ogni provincia ha un parnaso, Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
non saper mai dove fosse l’ Italia , e dove prenderne giusta Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
penso che, se in fatti l’ Italia tutta avesse un centro, Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
combriccole, onde è piena l’ Italia di tai letterati plebei, Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
dilegua e strugge. Ma in Italia , dove non è un sole, dove Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
Questo male è comune in Italia a molte classi e generi Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
della Pompadour. Nel giro d’ Italia d’un anno potreste fare Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
questa galleria di tutta Italia . Qualche cosa di somigliante Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
lettere, e la coltura sono in Italia come in clima nativo e germogliano Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
questo punto, ed ho trovato l’ Italia , come la Grecia, ricca di Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
quegli uomini che manda l’ Italia per tutto e di cui l’Europa Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
medesimo italiano nuoce all’ Italia . Pochi trovano delle corti, Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
poesia, che credono essi in Italia non esser buona ad altro. Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
incontrato, in varie città d’ Italia , che gl’improvvisatori erano Lettera 2 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
delle fortune, ed anche in Italia l’ho trovata con grande Lettera 3 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
fatto il giro di Francia, d’ Italia , di Germania, istrutti a Lettera 3 5, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
questo esaminò molte città d’ Italia , e con la critica di questo Lettera 3 5, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
francesi dicono baigneurs, e in Italia non sono): due accademie: Lettera 3 8, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
anche de’ titolati, che in Italia val quanto cavalieri. La Lettera 4 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
Vedete quanto ozio sia nell’ Italia e insieme quanta vivacità. Lettera 4 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
eccolo reso fruttifero in Italia . Egli avea messa una tassa Lettera 4 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
in nissun paese fuori d’ Italia . E il peggio è, che non Lettera 4 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
ultimo giro in ogni parte d’ Italia ho vedute battaglie terribili. Lettera 4 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
degli strapazzi solo in Italia e nella patria. Ed anche Lettera 4 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
poco la Storia letteraria d’ Italia , il cui titolo mi dette Lettera 4 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
figure rettoriche. Povera Italia , se questi libri, destinati Lettera 4 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
appunto quando ho conosciuta l’ Italia letterata. Già mi faceva Lettera 5 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
letterati. Ma quando vidi in Italia , da una parte, esservi niente Lettera 5 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
gl’inglesi, di men pregiare l’ Italia che non le loro patrie, Lettera 5 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
generale in ogni paese, ma in Italia esso cresce a proporzione Lettera 5 4, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
farla tosto condannare in Italia alle fiamme e rendervi illustre. Lettera 5 4, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
mia proposizione, che in Italia non avete rigorosamente Lettera 6 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
roventi. Sì, veramente, l’ Italia ci ha illuminati e ci ha Lettera 6 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
Bartolommeo, il qual seppi in Italia suonar male. E quell’argomento Lettera 6 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
partiti. Sul mio partire d’ Italia n’ebbi la prova più certa, Lettera 6 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
forza che prima d’uscire d’ Italia ho tentato di venirne in Lettera 6 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
talché, quando uno ritorna in Italia dopo aver fatto acquisto Lettera 7 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
o scriver di loro o dell’ Italia per necessità. Son giunto Lettera 7 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
adattare alle circostanze./ – L’ Italia - mi disse – è in quello Lettera 7 8, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
NOTA 6. Maffei, Giornale d’ Italia , tomo II, anno 1712. Sono Lettera 7, note 6, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
pedante si trovi solo in Italia , ne ho veduti in ogni paese, Lettera 8 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
lapide, che massimamente in Italia e in Roma, che dirige molto Lettera 8 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
dirige molto gli studi d’ Italia , dierono voga a quello studio. Lettera 8 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
lo trovai appunto fuor d’ Italia , sperando così trovarlo Lettera 8 4, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
concitarsi contro tutta l’ Italia , mettendosi solo contro Lettera 8 5, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
trasportare in Toscana e in Italia tra le turbolenze e l’ignoranza Lettera 8 5, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
cinquecentisti e venerati da tutta Italia , per farvi un bel tratto Lettera 8 6, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
sdegno eccitate più volte in Italia per somiglianti e più frivole Lettera 9 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
dunque, non si potrà dire in Italia , che Dante non è buono per Lettera 9 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
un esempio assai nuovo in Italia , venendomi in mano la traduzione Lettera 9 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
irragionevoli, e vedrete che l’ Italia per questo non perirà, e Lettera 9 4, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
parole barbariche. Eppure in Italia hanno avuto ed hanno ancor Lettera 9 4, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
tesori nel mio viaggio d’ Italia , i quali, per fede mia, Lettera 9 4, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
ignoranza. E dovette, nel vero, l’ Italia avidamente accogliere ancor Lettera 9 4, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
nego, aver deve a Dante l’ Italia , il qual se stato non fosse, Lettera 9 4, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
una maniera si sente in Italia , e in Lamagna si vede essere Lettera 9, note 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
straniere di criticare l’ Italia e gl’italiani. Oh questa Lettera 10 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
cercate pur anche fuori d’ Italia di conoscer l’Europa, e Lettera 10 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
piuttosto tra le provincie d’ Italia , anzi tra i regni d’Europa? Lettera 10 4, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
altri inglesi veniamo in Italia a cercar delle antiche edizioni, Lettera 10 4, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
in Bologna e nel centro d’ Italia avete una scuola sì eccellente Lettera 10 4, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
né in Inghilterra né in Italia , per amor della patria e Lettera 10 5, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
norma nelle provincie d’ Italia , no certamente. La natura Lettera 10 6, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
de’ frutti più saporosi, l’ Italia deve abbondarne. Ma torniam Lettera 10 6, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
spagnuoli, venuti a stuolo in Italia , m’han fatto vedere, addomesticandomi Lettera 10 7, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
pregio questo sistema in Italia , per abbreviare la conversione Lettera 11 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
Il maggior male che nell’ Italia si faccia alla vostra letteratura, Lettera 11 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
quand’io passai per colà, l’ Italia liberata del Trissino della Lettera 11 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
che le vostre accademie d’ Italia farian figura tra i russi! Lettera 11 1, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
volte non ho io udito, in Italia principalmente, da tal gente Lettera 11 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
recita e canta. Oh povera Italia , secolo iniquo! Le antiche Lettera 11 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
e la riproduce. Povera Italia , quando sarai tu sgombra Lettera 11 8, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
vari abusi introdotti in Italia da costoro, o per cagion Lettera 11 9, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
veduti dai più illustri d’ Italia e più saggi aversi in pregio, Lettera 11 9, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
delle scienze e dell’arti in Italia . E che vi pensate, ch’io Lettera 11 9, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
finire il mio abbozzo, e l’ Italia ben merita un libro su tale Lettera 11 9, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
generali della natura. L’ Italia letterata è il solo paese Lettera 11 9, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
suo, benché preferito in Italia da molti a quel del Tasso, Lettera 11, note 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
l’amicizia. Or mirate l’ Italia , come è, da tre secoli in Lettera 12 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
ristampato al mio tempo in Italia , e ho trovata a Venezia Lettera 12 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
Bianconi, che fa tanto onore all’ Italia per l’eccellenza del suo Lettera 12 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
e simili cose uscito in Italia di fresco) un poeta bernesco Lettera 12 2, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
ch’ella si esercita; e che in Italia purtroppo chi è per mestieri Lettera 12 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
che traduconsi anche in Italia , ponno ben mettersi al pari Lettera 12 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
venuti alla mano anche in Italia de’ poeti filosofi e morali, Lettera 12 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
rispetto alle provincie d’ Italia , che han le nazioni confinanti Lettera 12 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
l’intemperanza del poetare in Italia , per esser convinto del Lettera 12 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
poetesse non son rare in Italia . Ma, in una tal lingua, Lettera 12 3, Saverio Bettinelli, Lettere inglesi, 1766
partito di stabilirsi in Italia , e da Livorno sen venne I,1 Introduzione (PV) 2, Caffè, Il, 1766
Perché io, nato, allevato in Italia , non ho mai potuto naturalizzarmi I,1 Introduzione (PV) 3, Caffè, Il, 1766
ora in Marsiglia, ora in Italia , ora nel Portogallo, ora I,3 Elementi del commercio (PV) 24, Caffè, Il, 1766
resa giustizia in prima l’ Italia e al dì d’oggi può dirsi I,4-5 La commedia (PV) 2, Caffè, Il, 1766
ma l’onore del popolo d’ Italia , il quale frequenta e applaude I,4-5 La commedia (PV) 2, Caffè, Il, 1766
commedia, al liberatore dell’ Italia dai barbari, al vero dipintore I,4-5 La commedia (PV) 8, Caffè, Il, 1766
in cui erano le scene d’ Italia , ha dovuto superare i primi I,4-5 La commedia (PV) 8, Caffè, Il, 1766
un giorno con gloria dell’ Italia come ora con diletto e istruzione./ I,4-5 La commedia (PV) 8, Caffè, Il, 1766
per esser fruttuoso all’ Italia , alla quale manca ancora I,4-5 La commedia (PV) 10, Caffè, Il, 1766
compagnie de’ commedianti d’ Italia . Là vedreste in somma la I,4-5 La commedia (PV) 11, Caffè, Il, 1766
farà. Voglia il buon genio d’ Italia che ciò si possa e che nasca I,4-5 La commedia (PV) 11, Caffè, Il, 1766
Grecia, fu trasportato in Italia e qui seminato da due nobili I,5-6 Dell’agricoltura (SF) 11, Caffè, Il, 1766
prodotti del commercio d’ Italia colla seta che per essi I,6 La prevenzione a conservare (PV) 1, Caffè, Il, 1766
conquistare tutto quel paese che Italia chiamiamo oggidì, onde infinito I,7-8 Sulla felicità dei Romani (AV) 19, Caffè, Il, 1766
allorché Annibale discese in Italia con portentosa prestezza. I,7-8 Sulla felicità dei Romani (AV) 19, Caffè, Il, 1766
volta rivolgere verso l’ Italia lo sguardo di tutto il mondo. I,13 Pensieri politici (SF) 2, Caffè, Il, 1766
Fiandra, in Germania, in Italia e nella Spagna. Poco tempo I,13 Pensieri politici (SF) 3, Caffè, Il, 1766
sulla Spagna, Portogallo ed Italia ; e forse i nostri riti medesimi I,13 Pensieri politici (SF) 10, Caffè, Il, 1766
coltivazione del lino/ Nella nostra Italia la coltivazione del lino I,15 Coltivazione del lino (PV) 1, Caffè, Il, 1766
credesi, le Pandette, nacque in Italia con esse il furore de’ commenti I,16 Di Giustiniano (AV) 19, Caffè, Il, 1766
ignoranti ad inondare l’ Italia con grossi volumi, e per I,16 Di Giustiniano (AV) 20, Caffè, Il, 1766
molte città della nostra Italia si sottopponga ai più imparziali I,18 Fare il medico (PV) 20, Caffè, Il, 1766
spirito della letteratura d’ Italia / Le idee e le opinioni degli I,19 La letteratura italiana (PV) , Caffè, Il, 1766
rinascimento delle lettere in Italia , mentre i Medici accolsero I,19 La letteratura italiana (PV) 2, Caffè, Il, 1766
sovranamente onorata in Italia , e ciò doveva fisicamente I,19 La letteratura italiana (PV) 2, Caffè, Il, 1766
immaginazione, più popolare in Italia che forse in altra parte I,19 La letteratura italiana (PV) 2, Caffè, Il, 1766
eloquenza. Non v’è quasi terra in Italia in cui non si sia composto I,19 La letteratura italiana (PV) 3, Caffè, Il, 1766
parte fatti, non dirò all’ Italia od al suo secolo, ma all’uman I,19 La letteratura italiana (PV) 3, Caffè, Il, 1766
forma alla letteratura d’ Italia ; allora gl’Italiani capaci I,19 La letteratura italiana (PV) 4, Caffè, Il, 1766
disistima in cui le lettere d’ Italia allora vennero tenute dall’estere I,19 La letteratura italiana (PV) 4, Caffè, Il, 1766
l’immortale Galileo nella nostra Italia non minore spinta aveva I,19 La letteratura italiana (PV) 5, Caffè, Il, 1766
condizione degl’ingegni e nell’ Italia e in tutta l’Europa. Il I,19 La letteratura italiana (PV) 7, Caffè, Il, 1766
sia stato giammai./ Nell’ Italia nostra però vi sono tuttavia I,19 La letteratura italiana (PV) 10, Caffè, Il, 1766
incontrano anche al dì d’oggi in Italia i talenti che sarebbero I,19 La letteratura italiana (PV) 11, Caffè, Il, 1766
all’autore./ Questa disgrazia dell’ Italia è provenuta, cred’io, da I,19 La letteratura italiana (PV) 12, Caffè, Il, 1766
cred’io, da ciò, che nell’ Italia , quasi appena dopo il risorgimento I,19 La letteratura italiana (PV) 12, Caffè, Il, 1766
municipali d’una parte d’ Italia sì che nell’universale lingua I,19 La letteratura italiana (PV) 12, Caffè, Il, 1766
abbiamo per sventura dell’ Italia perduti, cioè il signor I,19 La letteratura italiana (PV) 12, Caffè, Il, 1766
leggiadre. Allor quando la nostra Italia in vari generi ne avrà prodotti I,19 La letteratura italiana (PV) 12, Caffè, Il, 1766
torto alla letteratura d’ Italia , ed è il modo con cui fra I,19 La letteratura italiana (PV) 14, Caffè, Il, 1766
son passati dieci anni in Italia senza che siasi dato alla I,19 La letteratura italiana (PV) 14, Caffè, Il, 1766
vada liberandosi la nostra Italia : ogni giorno più va diminuendo I,19 La letteratura italiana (PV) 17, Caffè, Il, 1766
questi nemici degl’ingegni, l’ Italia andrà distinguendosi fra I,19 La letteratura italiana (PV) 17, Caffè, Il, 1766
posteri loro trasfuso, l’ Italia prima e tutte poi devastò I,20 Dialogo 2 (GC) 7, Caffè, Il, 1766
ricompensata virtù rendea comuni in Italia le azioni eroiche, ma bensì I,22 Difesa delle donne (SF) 9, Caffè, Il, 1766
alquanto la sua forza in Italia allorquando succedettero I,23-24 Il commercio e la nobiltà (AV) 4, Caffè, Il, 1766
come ne abbiamo esempi in Italia , non s’è avverato che commerciando I,23-24 Il commercio e la nobiltà (AV) 9, Caffè, Il, 1766
Francesco Algarotti nella nostra Italia hanno a’ dì nostri goduto I,25 Gli uomini di lettere (PV) 4, Caffè, Il, 1766
nessun magistrato o giudice d’ Italia pretenderà di occupare un I,25 Gli uomini di lettere (PV) 4, Caffè, Il, 1766
drammatico che abbia prodotto l’ Italia già da molt’anni gode del I,25 Gli uomini di lettere (PV) 5, Caffè, Il, 1766
comparso anni sono un libro in Italia che è uno de’ più benemeriti I,25 Gli uomini di lettere (PV) 6, Caffè, Il, 1766
cosa s’era osato dire in Italia sulla poesia petrarchesca; I,25 Gli uomini di lettere (PV) 6, Caffè, Il, 1766
preoccupata mente de’ letterati d’ Italia . L’autore delle Lettere I,25 Gli uomini di lettere (PV) 6, Caffè, Il, 1766
italiano per aver il clima d’ Italia , andrebbe bene che anche I,26 Il freddo (PV) 1, Caffè, Il, 1766
vostro cielo non è il cielo d’ Italia , Lombardi miei; e dove vien I,26 Il freddo (PV) 1, Caffè, Il, 1766
nell’inverno del rimanente dell’ Italia . Il vostro clima s’assomiglia I,26 Il freddo (PV) 1, Caffè, Il, 1766
affatto indebolito./ I re d’ Italia , tra’ quali Teodorico, principe I,27 Delle poste (LL) 18, Caffè, Il, 1766
Germania e per parte dell’ Italia e per la Francia comune. I,27 Delle poste (LL) 19, Caffè, Il, 1766
celebri uomini che abbia l’ Italia nell’architettura; il tal I,29 Spensieratezza economica (PV) 9, Caffè, Il, 1766
dire, cioè primo comico dell’ Italia , giacché questa lode ben I,30 I tre seccatori (PV) 2, Caffè, Il, 1766
prescritteci. Il viaggio d’ Italia che il celebre signor de I,31 Del Trattato di La Lande (RB) 1, Caffè, Il, 1766
intraprendono il viaggio d’ Italia ./ [R. BOSCOVICH]// I,31 Del Trattato di La Lande (RB) 31, Caffè, Il, 1766
benedettino l’anno 1690 ed in Italia nel medesimo tempo dal padre I,32-35 Sugli orologi (AL) 13, Caffè, Il, 1766
che a gloria dell’antica Italia ed a confusione de’ moderni I,32-35 Sugli orologi (AL) 15, Caffè, Il, 1766
avuta la loro origine in Italia e di là essere state trapiantate I,32-35 Sugli orologi (AL) 15, Caffè, Il, 1766
più sicura menzione che in Italia siasi fatta degli oriuoli I,32-35 Sugli orologi (AL) 16, Caffè, Il, 1766
della ingrata sua patria l’ Italia , colla sublimità del suo I,32-35 Sugli orologi (AL) 17, Caffè, Il, 1766
Alcuni Stati anche dell’ Italia hanno saputo stendere i I,32-35 Sugli orologi (AL) 79, Caffè, Il, 1766
introdotto in molti Stati d’ Italia ? Non è egli vero che que’ I,32-35 Sugli orologi (AL) 84, Caffè, Il, 1766
Milano o in altre città d’ Italia mancano meridiane, e quando I,32-35 Sugli orologi (AL) 84, Caffè, Il, 1766
barbarie in cui fu avvolta l’ Italia , ma quel grossolano piacere I,35 Le maschere italiane (PV) 4, Caffè, Il, 1766
verisimile che mentre il teatro d’ Italia si perdeva restassero nondimeno I,35 Le maschere italiane (PV) 4, Caffè, Il, 1766
arte del ballo a tutta l’ Italia ; e l’Italia imparò la vera I,35 Contro i pedanti (PV) 5, Caffè, Il, 1766
ballo a tutta l’Italia; e l’ Italia imparò la vera arte di ridere. I,35 Contro i pedanti (PV) 5, Caffè, Il, 1766
l’incognito, e un italiano in Italia non è mai forestiere come II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 2, Caffè, Il, 1766
favore l’universale costume d’ Italia di chiamare col nome di II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 2, Caffè, Il, 1766
pregiudizi dell’opinione v’è in Italia anche questo; né mi maraviglio II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 2, Caffè, Il, 1766
forestieri; quasicché in Italia tanti forestieri si ritrovassero II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 2, Caffè, Il, 1766
una scoperta, un libro d’ Italia senza il timore di sentirsi II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 3, Caffè, Il, 1766
dottrine. Il Cielo fa dono all’ Italia del suo Galileo, e Galileo II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 3, Caffè, Il, 1766
repubblica ad interessare tutta Italia nella loro conservazione, II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 4, Caffè, Il, 1766
dovere; nel tempo che l’ Italia rerum domina si chiamava, II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 4, Caffè, Il, 1766
altro o fosse forestiero in Italia ? No certamente; se persino II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 5, Caffè, Il, 1766
sino agli ultimi confini d’ Italia si rese. Siamo stati dunque II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 5, Caffè, Il, 1766
Longobardi han fatto che l’ Italia in due porzioni rimanesse II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 5, Caffè, Il, 1766
tempo che l’altra parte d’ Italia sotto il tiranno governo II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 5, Caffè, Il, 1766
uniforme. Questo fu lo stato d’ Italia per lo spazio di undici II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 5, Caffè, Il, 1766
si mantenessero. Felice l’ Italia se questo comune genio di II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 6, Caffè, Il, 1766
differenza, per qual ragione in Italia tale indolenza, per non II,2 Della patria degli Italiani (GRC) 6, Caffè, Il, 1766
que’ tempi conosciuto in Italia . Credevasi allora che i II,2 Il Tu, Voi e Lei (PV) 1, Caffè, Il, 1766
della verità, il Galileo in Italia vi correva a gran passi; II,3-4 Saggio sul Galileo (PF) 1, Caffè, Il, 1766
inglese di non parer che l’ Italia faccia del Galileo quel II,3-4 Saggio sul Galileo (PF) 3, Caffè, Il, 1766
vorrebbero riconoscere dall’ Italia questa grande invenzione. II,3-4 Saggio sul Galileo (PF) 4, Caffè, Il, 1766
Bradley e verificata in Italia da Eustachio Manfredi, celebre II,3-4 Saggio sul Galileo (PF) 9, Caffè, Il, 1766
polemica di cui si vanti l’ Italia , è stabilita copiosamente II,3-4 Saggio sul Galileo (PF) 11, Caffè, Il, 1766
scrittore che abbia avuto l’ Italia , il maestro del Cavalieri, II,3-4 Saggio sul Galileo (PF) 20, Caffè, Il, 1766
fu perfino in una città d’ Italia uno di loro che metteva II,5 Della flagellazione dei fanciulli (AV) 3, Caffè, Il, 1766
vorrebbero pure che fosse nell’ Italia la prima legge delle lettere; II,6 Su i parolai (PV) 1, Caffè, Il, 1766
addottati universalmente dall’ Italia , offende il senso comune II,6 Su i parolai (PV) 1, Caffè, Il, 1766
da tutti gli abitanti d’ Italia è secondo noi una parola II,6 Su i parolai (PV) 4, Caffè, Il, 1766
poco intesa per tutta l’ Italia , sebben anche fosse registrata II,6 Su i parolai (PV) 4, Caffè, Il, 1766
Inghilterra si frequentano; nell’ Italia appena si credono utili II,9-12 Conservare la sanità a Milano (GV) 18, Caffè, Il, 1766
letterati rifugiaronsi in Italia . Al tempo massimamente di II,13-14 I difetti della letteratura (AV) 5, Caffè, Il, 1766
verseggiare ce lo diffusero in Italia i Provenzali. La nostra II,13-14 I difetti della letteratura (AV) 12, Caffè, Il, 1766
dell’umana follia che diedesi all’ Italia per la celebre canzone d’Annibal II,15 Voti agli onesti letterati (AV) 1, Caffè, Il, 1766
mai essere, per esempio in Italia , perché così in quel caso II,16-19 Sulle leggi civili (AV) 63, Caffè, Il, 1766
la di lei introduzione in Italia non sia stata una delle II,30 La mediocrità del teatro italiano (PS) 1, Caffè, Il, 1766
arrischiarvisi? Datemi in Italia un solo esempio (anzi dirò II,30 La mediocrità del teatro italiano (PS) 4, Caffè, Il, 1766
sarebbe necessarissimo in Italia , che trovasi appunto nelle II,30 La mediocrità del teatro italiano (PS) 4, Caffè, Il, 1766
dall’emulazione! Le circostanze dell’ Italia , che conta nel suo seno II,30 La mediocrità del teatro italiano (PS) 7, Caffè, Il, 1766
barbari, parlando della sola Italia . E quanto ai costumi di II,31-32 Sistemi del pubblico diritto (AV) 26, Caffè, Il, 1766
la Condamine il viaggio d’ Italia e andò invitando dappertutto II,34-38 Sull’innesto del vaiolo (PV) 11, Caffè, Il, 1766
propagando il nuovo metodo per l’ Italia coll’opera de’ signori medici II,34-38 Sull’innesto del vaiolo (PV) 11, Caffè, Il, 1766
Germania e nel restante dell’ Italia non trova né forti ostacoli II,34-38 Sull’innesto del vaiolo (PV) 13, Caffè, Il, 1766
pubblicata vi si oppone. In Italia due soli medici, ch’io sappia, II,34-38 Sull’innesto del vaiolo (PV) 13, Caffè, Il, 1766
tutta l’Europa e dalla sola Italia ./ Ma per formarci una più II,34-38 Sull’innesto del vaiolo (PV) 13, Caffè, Il, 1766
che, poiché ne’ Stati d’ Italia non è proscritta, poiché II,34-38 Sull’innesto del vaiolo (PV) 15, Caffè, Il, 1766
cotanto doluto./ I fatti d’ Italia è bene riferirli colle parole II,34-38 Sull’innesto del vaiolo (PV) 36, Caffè, Il, 1766
quegli onorati medici d’ Italia attualmente viventi i quali II,34-38 Sull’innesto del vaiolo (PV) 41, Caffè, Il, 1766
e la sperienza sua e in Italia e nella Francia gli ha fatto II,34-38 Sull’innesto del vaiolo (PV) 55, Caffè, Il, 1766
risvegliasse anche nella Italia e non si lasciassero oziose II,34-38 Sull’innesto del vaiolo (PV) 59, Caffè, Il, 1766
che vedo, ela no conosce l’ Italia . Son italian anca mi, e At.2, sc.5 5, Carlo Goldoni, Il genio buono e il genio cattivo, 1768
Crédela, patron, che in Italia no ghe sia zente de spirito, At.2, sc.5 11, Carlo Goldoni, Il genio buono e il genio cattivo, 1768
ch’io non ho mai veduto l’ Italia , ch’io la conosco per relazione At.2, sc.5 15, Carlo Goldoni, Il genio buono e il genio cattivo, 1768
Bologna./ ARL. A Bologna? In Italia ?/ BAR. No, una lega di At.2, sc.7 13, Carlo Goldoni, Il genio buono e il genio cattivo, 1768
obbedirla./ MAREP. Viva l’ Italia ! Bel paese, buon vivere At.2, sc.15 16, Carlo Goldoni, Il genio buono e il genio cattivo, 1768
corrono da qualche tempo l’ Italia ; non le conosco; le credo [Prefazione] 1, Carlo Goldoni, Il burbero di buon cuore, 1771
né dovrebbero mancare in Italia teatri pubblici con de’ Ragionamento 7, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
Dichiaro ch’io parlo dell’ Italia , abbondantissima di comiche Ragionamento 9, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
dell’arte sussiste nell’ Italia , e nel suo vigore, ad onta Ragionamento 11, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
italiano, sono terminate in Italia le goffe commedie improvvise Ragionamento 12, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
si chiudono i teatri dell’ Italia , la commedia improvvisa Ragionamento 16, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
all’improvviso./ Io guardo l’ Italia ne’ suoi teatri con una Ragionamento 18, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
improvvisa un pregio dell’ Italia , la giudico un trattenimento Ragionamento 19, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
d’una truppa comica dell’ Italia , che deve dipendere da dugento Ragionamento 23, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
tre mesi quelle città dell’ Italia , nelle quali le viene accordato Ragionamento 23, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
alle belle lettere nell’ Italia , farà sempre quest’amenissima Ragionamento 24, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
Lombardia, si sparse per tutta l’ Italia , penetrò nella Francia, Ragionamento 36, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
emoli. Le sale servivano in Italia di recinti per tali spettacoli. Ragionamento 36, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
che si fa de’ teatri nell’ Italia , è impossibile il trovare Ragionamento 36, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
commedia premeditata in Italia in quel secolo, colla imitazione Ragionamento 36, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
dell’arte, scorreva per l’ Italia colle maschere, e ch’era Ragionamento 36, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
corruzione nelle belle lettere in Italia , durò pure l’emulazione Ragionamento 37, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
correvano per i teatri dell’ Italia , alla loro memoria, al loro Ragionamento 42, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
oggidì tra i comici dell’ Italia , che intenda le circostanze Ragionamento 46, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
coltura fino ad ora nell’ Italia sognata./ Entro a tali trinceramenti Ragionamento 48, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
quell’arte, ch’esercitano nell’ Italia ./ Chi cercasse i motivi Ragionamento 49, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
passioni, ricordanti all’ Italia i nuovi generi flebili, Ragionamento 75, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
miglioramento che si vuol fare all’ Italia producendo sui nostri teatri Ragionamento 116, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
Rosalia nel Jeneval./ In Italia le oneste fanciulle sono Ragionamento 117, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
nazione, sprezzano tutto in Italia , e vogliono ristringere Ragionamento 141, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
riproduzione, di aver fornito l’ Italia di divertimento teatrale Ragionamento 143, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
truppe, che scorrono per l’ Italia ?/ Qual divertimento e qual Ragionamento 143, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
avventura animare i talenti dell’ Italia a comporre qualche Saggio Ragionamento 145, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
declamazioni, che seminare per l’ Italia una supposizione dannosa, Ragionamento 146, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
nostra improvvisa, che l’ Italia abbia avuto./ Tuttoché io Ragionamento 160, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
fare a se medesimo e all’ Italia nel comico genere un onore Ragionamento 163, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
coteste maschere di cuoio in Italia , espressione crudele, che Ragionamento 176, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
miglior centro di fortuna nell’ Italia ./ Discese all’altra novità Ragionamento 177, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
fortuna nell’altre città dell’ Italia , e per rinnovellar se stesso Ragionamento 179, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
campo la sua decadenza in Italia , e solo perché si era estinta Ragionamento 180, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
credé bene l’abbandonar I’ Italia raffreddata per lui. Disse Ragionamento 182, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
commedie, ch’egli ha scritte in Italia , possono dargli il merito Ragionamento 184, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
teatrali, ch’egli ha lasciate in Italia , potrà, al creder mio, trarre Ragionamento 189, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
concepire a Parigi che l’ Italia ha de’ buoni talenti, e Ragionamento 189, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
opere che decorassero l’ Italia ./ La mia immaginazione alimentata, Ragionamento 194, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
e divenuta barbara nell’ Italia solo perché I’Italia è divenuta Ragionamento 201, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
nell’Italia solo perché I’ Italia è divenuta barbara nel suo Ragionamento 201, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
più infelice che avesse l’ Italia giammai./ Vedendomi punto, Ragionamento 206, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
a segno di far rimaner l’ Italia senza grammatica e senza Ragionamento 230, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
gli scrittori teatrali d’ Italia , e da chi devano trarli Appendice 5, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
truppe comiche italiane nell’ Italia , si può bilanciare qual Appendice 5, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
preghiera a’ Grandi dell’ Italia la protezione degli scrittori Appendice 6, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
non iscopro ne’ teatri d’ Italia quel male, che scoprono Appendice 7, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
ricolta de’ nostri comici in Italia , dove si pagano poco i divertimenti Appendice 13, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
spettacoli di teatro; ma in Italia , dove si pagano dieci miserabili Appendice 13, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
fortuna sulle scene dell’ Italia , appellati, da’ nostri innamorati Appendice 17, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
proposito de’ teatri dell’ Italia ./ Una truppa comica francese Appendice 27, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
col metodo delle truppe d’ Italia , e le commedie improvvise, Appendice 30, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
nel Teatro alla porta d’ Italia , e un’opera buffa italiana Appendice 41, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
Sacchi, rinomato Truffaldino d’ Italia , chiedendo s’egli volesse Appendice 58, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
sostenibile sola sulle scene d’ Italia per le ragioni che ho addotte Appendice 61, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
benefizio ai teatri dell’ Italia ./ Una tal zelante e graziosa Appendice 62, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
Heufeld e Sonnenfels dell’ Italia alla nostra commedia improvvisa, Appendice 64, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
truppe italiane./ Anche se in Italia si premiassero da’ Grandi Appendice 65, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
Sonnenfels, affettati zelanti nell’ Italia , vilipendono colla voce Appendice 76, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
Heufeld e Sonnenfels dell’ Italia , che la ingiuriarono con Appendice 77, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
Heufeld e Sonnenfels dell’ Italia per sciagura di chi possiede Appendice 132, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
troppi teatri, empier l’ Italia d’innumerabili comici malviventi, Appendice 138, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
truppe da lui soccorse nell’ Italia , assai sterile nella ricolta Appendice 138, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
Heufeld e Sonnenfels dell’ Italia non ingiuriassero colle Appendice 141, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
Heufeld e Sonnenfels dell’ Italia di sopprimere. Ella tien Appendice 145, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
teatri e dei comici dell’ Italia , come furono desolati i Appendice 146, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
all’introduzione della coltura in Italia , e mostruoso difensore d’un’arte Appendice 148, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
inutilmente, che i teatri d’ Italia furono sempre sostenuti Appendice 150, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
altri, sarà terminata in Italia la commedia dell’arte. Ciò Appendice 151, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
quasi tre secoli avemmo in Italia dei successivi bei spiriti Appendice 151, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
estinto un genere, che onora l’ Italia e che dà sussistenza ai Appendice 155, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
deve importare a noi che l’ Italia non abbia, come ha la Francia, Appendice 161, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
in tutte le cose./ Misera Italia , i tuoi ben disposti talenti Appendice 169, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
di quel detto francese: L’ Italia è chiusa dal talismano dell’ignoranza./ Appendice 169, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
da Vienna ella passò nell’ Italia , dove è foriera favorevole Appendice 179, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
comiche francesi calate in Italia , tutte più sfornite di questa Appendice 179, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
complimento adulatorio all’ Italia , ch’io intesi il giorno Appendice 191, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
questa piccola sciagura dell’ Italia , non si farebbe cattiva Appendice 206, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
principale ai talenti d’ Italia , e la poca utilità e la Appendice 210, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
di novità, e ch’empier l’ Italia d’una genia di comici inabili Appendice 212, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
Cornelio e di Molière./ In Italia non si fa che attender dal Appendice 218, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
che la coltura teatrale in Italia non sia sufficiente a quanto Appendice 222, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
teatrale, e far risplendere l’ Italia , come desiderano i grand’ingegni Appendice 226, Carlo Gozzi, Ragionamento ingenuo, 1772
l’àutri isuli vicini,/chi di l’ Italia fu ditta granaru./ L’Esperid’Orti, Idiliu 4 162, Giovanni Meli, La buccolica, 1772
cuntrati;/ tu chi un tempu l’ Italia abbundavi/di frumenti e Idiliu 10 124, Giovanni Meli, La buccolica, 1772
giustificarmi. I teatri d’ Italia sono frequentati da tutti [Prefazione] 11, Carlo Goldoni, Le baruffe chiozzotte, 1774
arcani ascosi/Vo’ che l’ Italia in sì gran giorno apprenda:/E 47, Epitalamio 646, Pietro Metastasio, Cantate e altre poesie, av. 1782
gesti/Dall’antico letargo Italia desti./ Sorga l’eccelso 47, Epitalamio 792, Pietro Metastasio, Cantate e altre poesie, av. 1782
i trionfi,/Le speranze d’ Italia , il regno mio./Giambatista 48, Epitalamio 396, Pietro Metastasio, Cantate e altre poesie, av. 1782
dal furor civile/La mesta Italia ha lacerato il seno;/Ché 52, Il convito degli dei 180, Pietro Metastasio, Cantate e altre poesie, av. 1782
inaspettata amica stella,/Mentre l’ Italia del suo mal si lagna,/Dalla 52, Il convito degli dei 194, Pietro Metastasio, Cantate e altre poesie, av. 1782
già gravi catene,/E tutta Italia dal timor disciolse/Di più 52, Il convito degli dei 205, Pietro Metastasio, Cantate e altre poesie, av. 1782
ferite al seno./ Portò in Italia con le forti schiere/Il 52, Il convito degli dei 233, Pietro Metastasio, Cantate e altre poesie, av. 1782
scomposta mole./Allor d’ Italia ogni terror fugato/Fu come 52, Il convito degli dei 253, Pietro Metastasio, Cantate e altre poesie, av. 1782
D’ Italia onor, non che del suol natio,/Figlie 123, Sonetto 1, Pietro Metastasio, Cantate e altre poesie, av. 1782
del glorioso seme/Superba Italia per novelli eroi./ Contenderem 124, Sonetto 11, Pietro Metastasio, Cantate e altre poesie, av. 1782
beltà di quella./ Già l’ Italia , d’eroi nutrice e madre,/La 126, Sonetto 9, Pietro Metastasio, Cantate e altre poesie, av. 1782
pensiero./ Pensa che, quando te l’ Italia ostenta/Per onor dell’armonica 129, Sonetto 9, Pietro Metastasio, Cantate e altre poesie, av. 1782
vittoriosi alti suoi passi,/d’ Italia , quanto il Po ne irrìga, At.1, sc.3 108, Vittorio Alfieri, Rosmunda, 1783
Roma,/terror finora, oggi d’ Italia scherno./VIRG.O Vero è At.3, sc.2 91, Vittorio Alfieri, Virginia, 1783
dal cuore di Roma, o dall’ Italia almeno, ma dalle più rimote 5 3, Vittorio Alfieri, Panegirico di Plinio a Traiano, 1785
desolate contrade, sì della Italia , che dell’altre provincie 5 4, Vittorio Alfieri, Panegirico di Plinio a Traiano, 1785
boschetti, e giardini, che la Italia tutta occupando, degli utili 9 6, Vittorio Alfieri, Panegirico di Plinio a Traiano, 1785
felicità mantenerle. Nella Italia intera non miro oramai né 9 13, Vittorio Alfieri, Panegirico di Plinio a Traiano, 1785
far rinascere Romani in Italia , quali insegnamenti più Libro 2, cap.6 14, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
traspiantata di Grecia in Italia , i veri romani filosofi Libro 2, cap.9 5, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
politiche e morali verità, l’ Italia non ne ebbe dappoi quasi Libro 2, cap.9 5, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
pianta troppo straniera alla Italia serva e avvilita, poco fu Libro 2, cap.9 5, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
servitù; poiché la moderna Italia , in ogni servire maestra, Libro 2, cap.9 5, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
Tasso, senza gli Esti, in Italia ; Corneille, Racine, e Moliere, Libro 3, cap.2 5, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
virtù./ Mi si dirà, che in Italia pure non sarebbero risorte Libro 3, cap.9 4, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
intelligenza del greco all’ Italia . E questo, su che potrei Libro 3, cap.9 4, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
perdita sarebbe stata per l’ Italia . Ma pure, da quella così Libro 3, cap.9 4, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
dappoi; così il rimanente d’ Italia . E un vero letterato potrà Libro 3, cap.9 4, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
ESORTAZIONE A LIBERAR LA ITALIA DAI BARBARI/ Ma, tra quante Libro 3, cap.11 , Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
politico, che la nostra Italia . Non so, se l’esservi io Libro 3, cap.11 1, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
storie. Ed era pure la stessa Italia , quella che, più secoli Libro 3, cap.11 1, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
quattro modi con cui la Italia signoreggiava tutte l’altre Libro 3, cap.11 1, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
procacciarsela. Che più? la moderna Italia , nell’apice della sua viltà Libro 3, cap.11 1, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
procacciarsi e campo e vittoria./ L’ Italia è dunque stata sotto tutti Libro 3, cap.11 2, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
cultore. Parmi in oltre, che l’ Italia dal presente suo stato politico Libro 3, cap.11 2, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
abborrito e proscritto. L’ Italia in oltre, ha sempre racchiuse Libro 3, cap.11 2, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
forse mai persuadersi. L’ Italia non è spogliata affatto, Libro 3, cap.11 2, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
quasi oramai la moderna Italia , non potrà fra breve se Libro 3, cap.11 3, Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786
morti tempi della nostra Italia vissuto, nulla vi ho fatto Dialogo 8, Vittorio Alfieri, Virtù sconosciuta, La, 1786
in Siena e nella presente Italia , come già in Roma, in Sparta, Dialogo 45, Vittorio Alfieri, Virtù sconosciuta, La, 1786
e pensa, che alla nostra Italia ben altramente bisognano Dialogo 55, Vittorio Alfieri, Virtù sconosciuta, La, 1786
fatt’io,/Osservate, leggete con me./ In Italia seicento e quaranta,/In At.1, sc.5 65, Lorenzo Da Ponte, Don Giovanni, 1787
io mai non posi/in vostra Italia il piede; a mano armata/stai At.1, sc.3 63, Vittorio Alfieri, Sofonisba, 1788
che Annibal crudo/da tutta Italia ogni pietà sbandisca,/non At.3, sc.3 22, Vittorio Alfieri, Sofonisba, 1788
di sangue Roma:/n’è tutta Italia , e n’è il suo mar cosperso:/qual At.1, sc.1 68, Vittorio Alfieri, Bruto secondo, 1789
entro al confin ristretta/d’ Italia sola, assentir mai non volle,/il At.1, sc.1 96, Vittorio Alfieri, Bruto secondo, 1789
tragge./Lascio Antonio alla Italia ; abbialo Roma/quasi un altro At.5, sc.2 78, Vittorio Alfieri, Bruto secondo, 1789
tanti/tiranni, ond’è la serva Italia infetta…/GUGL. Figlio, At.2, sc.2 60, Vittorio Alfieri, La congiura de’ Pazzi, 1789
l’occuparono, stabilite poi nella Italia , nelle Gallie, nelle Spagne, Lib.1, cap.8 6, Vittorio Alfieri, Della tirannide, 1789
per esempio in tutta la Italia , qual tempra di governo Lib.2, cap.8 3, Vittorio Alfieri, Della tirannide, 1789
che quando si ritrovasse l’ Italia nelle circostanze a ciò Lib.2, cap.8 4, Vittorio Alfieri, Della tirannide, 1789
tuo terribil nome/fea d’ Italia tremar l’un mare e l’altro./Che At.1, sc.1 117, Vittorio Alfieri, Don Garzia, 1789
Rise l’Anglia la Francia Italia rise/Al rammentar del favoloso L’Innesto del vaiuolo 109, Giuseppe Parini, Odi, 1795
Così l’Anglia la Francia Italia vide/Drappel di saggi contro L’Innesto del vaiuolo 145, Giuseppe Parini, Odi, 1795
le più lodate genti/Che Italia chiuda, o l’Alpe/Da noi In morte di Sacchini 29, Giuseppe Parini, Odi, 1795
sperava a le belle/Sue spiagge Italia rivederti alfine;/Coronandoti In morte di Sacchini 74, Giuseppe Parini, Odi, 1795
tessitor ben fia/Che me l’ Italia chiami;/Ma non sarà che La Gratitudine 2, Giuseppe Parini, Odi, 1795
nebbia oscura/Scendon l’ Italia ad infettar da i monti;/Vedrò La Gratitudine 204, Giuseppe Parini, Odi, 1795