Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Le conseguenze dell’amore

2 marzo 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Iris ore 21:05, il Morandini vi consiglia: Le conseguenze dell'amore


Le conseguenze dell'amoreIt. 2004GENERE: Dramm. DURATA: 100′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 4 PUBBLICO: 2REGIA: Paolo SorrentinoATTORI: Toni Servillo, Olivia Magnani, Adriano Giannini, Raffaele Pisu, Angela Goodwin, Diego Ribon, Giselda Volodi, Giovanni Vettorazzo
Per Titta Di Gerolamo, riciclatore di denaro mafioso, da anni recluso per punizione in un albergo della Svizzera ticinese e metodico consumatore di una dose di eroina ogni mercoledì, il rischio è di rispondere agli sguardi di Sofia, giovane barista dell'hotel. Il suo impassibile distacco dalla vita entra in crisi, ma lo fa anche uscire dal suo controllato torpore senza futuro: in quella che dovrebbe essere la sua finale sconfitta è tornato a vivere – a esserci – almeno col dono di un futuro a un amico. Ancor più denso, scarnificato e stilisticamente raffinato del precedente Uomo in più (col contributo determinante di Luca Bigazzi alla fotografia), il 2° film di P. Sorrentino riesce a conciliare “una solidità geometrica e una frammentazione (un isolamento) ectoplasmatica” (F. Cattaneo), sostenute da una qualità figurativa di inquietante eleganza, spinta al confine della pittura informale. Eccellente T. Servillo, con un'imperturbabile recitazione al servizio del personaggio e della regia. In concorso a Cannes 2004. 5 Ciak d'oro, 3 Globi d'oro, 1 Grolla d'oro e 5 David di Donatello.


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.