Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Che – L’argentino

20 agosto 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Laeffe ore 21:10, il Morandini vi consiglia: Che - L'argentino


Che - L'argentinoChe - Part OneFr.-Sp.-USA 2008GENERE: Stor. DURATA: 126′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3 PUBBLICO: 3REGIA: Steven SoderberghATTORI: Benicio Del Toro, Julia Ormond, Rodrigo Santoro, Demián Bichir
È la prima delle 2 parti (4 ore e mezzo) di un film euroamericano sulla vita di Ernesto Guevara de la Serna (1928-67) detto “Che”, politico cubano, di nascita e di famiglia argentino. Covato dal 1996 al 2005, ha preso forma con la sceneggiatura di Peter Buchman, scritta d'intesa con il regista, che prescinde dalla continuità cronologica. Nel raccontare gli anni 1956-59 (e un flashback del 1955 con l'incontro in Messico tra Guevara e Fidel Castro) si salta al 1964 e a New York con il discorso di Guevara alle Nazioni Unite. È un film intessuto di conflitti e contraddizioni, ambivalenze e contrappunti: azione e teoria, rivoluzione e politica, epica e cronaca, avventura e fisiologia (l'asma), catechismo e distacco. Sognato per anni da un regista anomalo nel panorama di Hollywood, e tenacemente voluto dalla produttrice Laura Bickford, questo film ha almeno un pregio indiscutibile: il carisma interpretativo di Del Toro. Guidato da Soderbergh, riesce a fondere tre tipi di attori, quelli che vogliono portare al pubblico un'idea, quelli che s'incarnano in un personaggio e quelli, romantici, che rifiutano la realtà comune. Girato in digitale. Distribuito da BIM.


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.