Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Donne senza uomini

3 marzo 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Questa sera, su Rai5 ore 21:15, il Morandini vi consiglia: Donne senza uomini


Donne senza uominiZanan-e bedun-e mardanGerm.-Austr.-Fr. 2009GENERE: Dramm. DURATA: 95′ FOTOGRAFIA: Col./BN VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 3 PUBBLICO: 3REGIA: Shirin NeshatATTORI: Arita Shahrzad, Pegah Ferydoni, Shabnam Toloui, Orsi Tóth
Costoso, ambizioso e complesso, è l'esordio nella regia della Neshat, fotografa e videoartista di fama internazionale, premiata alla Biennale d'Arte di Venezia 1999. L'ha scritto con Shoja Azarei, dall'omonimo romanzo (1990) di Shahrnush Parsipur, e girato a Casablanca. Ha sullo sfondo il colpo di stato dell'agosto 1953, organizzato dalla CIA su mandato di Churchill e Eisenhower. Leone d'argento per la regia a Venezia 2009, è un film sulla libertà femminile. 4 donne (5 nel romanzo) si ritrovano nel giardino di una villa nei pressi di Teheran, comprata dalla ricca 50enne Fahkri, malmaritata con un generale. È parzialmente riuscita la fusione tra verismo (bianco/nero-ocra) e realismo magico/onirico (a colori saturi), ma due temi sono suggeriti con forza: il giardino che nella cultura persiana è metafora di esilio, rifugio, oasi e il fatto che, come la Neshat aveva già detto come fotografa, non può esserci in Iran libertà femminile senza separazione. Musica: R. Sakamoto. Non è stato visto in Iran dove negli anni '90 il romanzo era stato messo al bando (con l'arresto della scrittrice che ora vive in USA). BIM distribuisce.
AUTORE LETTERARIO: Shahrnush Parsipur


Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.