Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

L’insostenibile leggerezza dell’essere

4 dicembre 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: L'insostenibile leggerezza dell'essere

Questa sera, su RaiStoria ore 21:05Il Morandini consiglia:    

L'insostenibile leggerezza dell'essereThe Unbearable Lightness of BeingUSA 1988GENERE: Dramm. DURATA: 171′ (150′) VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 3,5 PUBBLICO: 2REGIA: Philip KaufmanATTORI: Daniel Day-Lewis, Lena Olin, Juliette Binoche, Derek de Lint, Erland Josephson, Donald Moffat
Negli anni '60 in Cecoslovacchia un giovane neurochirurgo edonista e seduttore si trova coinvolto negli avvenimenti politici del suo paese (la “primavera di Praga” e la sua repressione da parte sovietica), emigra a Ginevra e ritorna in patria. Più che tratto, è basato sul noto romanzo (1984) di Milan Kundera. Grazie alla sagace sceneggiatura di Jean-Claude Carrière, Kaufman ha fatto un film più europeo, nel senso migliore della parola, di quel che il taglio hollywoodiano della struttura drammaturgica presuppone. Delle 5 parti in cui si può dividerlo le migliori sono la prima e la terza. Sensuale, intelligente, talvolta visitato da una grazia dolcemente struggente. Poco compreso.
AUTORE LETTERARIO: Milan Kundera

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.