Il film del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

The Walk

5 aprile 2018
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Il film di oggi è: The Walk

Questa sera, su Rai3 ore 21:15Il Morandini consiglia:
The WalkThe WalkUSA 2015GENERE: Dramm. DURATA: 100′ VISIONE CONSIGLIATA: TCRITICA: 4 PUBBLICO: 2REGIA: Robert ZemeckisATTORI: Joseph Gordon-Levitt, Ben Kingsley, Patrick Baby, Marie Turgeon, Soleyman Pierini, Mark Trafford
Philippe Petit (1949) ha una spiccata vocazione per il funambolismo (che gli costa la cacciata da casa) e per le sfide (apparentemente) impossibili. Dopo l'apprendistato nei circhi e per le strade di Parigi, debutta camminando su un cavo teso abusivamente tra i 2 campanili di Notre Dame, per poi progettare e attuare, il 7/8/1974, grazie all'aiuto dell'amata street singer e dei suoi amici, una magnifica opera di action-body art: salire, eludendo la sorveglianza, sui tetti delle Twin Towers (110 piani, oltre 415 m), collegarle con un cavo d'acciaio e poi camminarci all'alba per 45', sotto lo sguardo di un sempre maggior numero di newyorkesi, tra cui nugoli di poliziotti che alla fine lo arrestano. Zemeckis bissa l'impresa di Petit a livello cinematografico, creando un film che è costruito come un'ascensione progressiva fino a un'altezza di vertiginosa bellezza: comincia in chiave di commedia romantica per poi virare in un action thriller (la preparazione del “colpo”) e concludersi in cinema puro, di immagini mozzafiato che sconvolgono e insieme rapiscono nell'atarassia della contemplazione estetica. Ma ha anche un valore etico-politico: mostrare del tutto diagonalmente, 14 anni dopo l'attentato dell'11 settembre, l'abisso che separa la creatività dell'uomo dalla sua distruttività, èros da thànatos; attestare che l'arte, antitesi assoluta della guerra, ne è il più potente antidoto.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.