Le Mot du jour

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

résistance / acido-résistance

25 aprile 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: résistance / acido-résistance


résistance /ʀezistɑ˜s/
s. f.1 resistenza: résistance passive, resistenza passiva; résistance à l'usure, resistenza all'usura; (pr. e fig.) plat de résistance, piatto forte; venir à bout de la résistance de q., vincere la resistenza di q. (fis.) résistance à la compression, à la traction, au cisaillement, resistenza alla compressione, alla trazione, al taglio; résistance électrique, resistenza elettrica; résistance spécifique, resistenza specifica, resistività (st.) la Résistance, la Resistenza2 (elettr.) resistore (m.), resistenza: boîte de résistances, cassetta di resistori3 (sport) tenuta: la résistance d'un athlète, la tenuta di un atleta
acido-résistance.
COLLOCATORI résistance: 1 + agg. acharnée, active, dure, faible, farouche, féroce, molle, obstinée, passive, sourde, tenace, timide, vive 2 + v. affaiblir, briser, opposer, rencontrer, vaincre.


NOTE DI CULTURA

La Résistance Come termine storico moderno, Résistance designa il movimento di resistenza contro l'occupante tedesco e il governo di () Vichy, formatosi nel 1942 e organizzatosi nel 1943 in Comité National de la Résistance (C.N.R). Un ruolo-chiave fu svolto dal generale Charles de Gaulle (1890-1970), leader del raggruppamento France libre. La Resistenza e la partecipazione alle operazioni militari degli Alleati dopo lo sbarco in Normandia (6 giugno 1944) permisero alla Francia di avere una sua rappresentanza negli accordi successivi al 7 maggio 1945 (capitolazione tedesca).
Esercizio onlineEsercizio online



acido-résistance /asidɔʀezistɑ˜s/
s. f.(biol.) acidoresistenza
acido-résistant /asidɔʀezistɑ˜/ agg. sost. m. [f. acido-résistante /asidɔʀezistɑ˜t/ ]acidoresistente.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.