La palabra del día

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

rebosar

28 giugno 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: rebosar

rebosar /rreβoˈsar/
A v.intr.1 traboccare: el barril rebosa de vino la botte trabocca di vino; la leche está rebosando del cazo il latte sta traboccando dal pentolino2 (estar atestado) traboccare, straripare, essere strapieno, strapiena: la sala rebosaba de gente la sala traboccava di gente3 (fig.) (caber en sí de) scoppiare: rebosaba de salud, de rabia scoppiava di salute, di rabbia4 (abundar) essere pieno, piena, possedere in abbondanza: mi tío es muy tacaño aunque rebosa de dinero mio zio è molto tirchio, anche se è pieno di soldi
   rebosar de (o en) algo essere pieno di qlco., sovrabbondare di (o in) qlco.: esta región rebosa de viñedos questa regione sovrabbonda di vigneti
B v.tr. (fig.)1 (tener en abundancia) essere pieno, piena di: su familia rebosa dinero la sua famiglia è piena di quattrini2 (manifestar en abundancia) sprizzare, trasudare: este barrio rebosa miseria questo quartiere trasuda miseria; su mirada rebosaba alegría aveva uno sguardo che sprizzava allegria
C rebosarse v.pron.(derramarse) traboccare (intr.): se ha rebosado el agua del depósito è traboccata l’acqua dal serbatoio.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.