La palabra del día

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

pereza / perezoso

11 novembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: pereza / perezoso

pereza /peˈreθa/
s.f.1 pigrizia, oziosità (f. inv.): no lo hace por p. non lo fa per pigrizia2 (desagrado) noia, seccatura: ¡qué p. levantarse cada día a las seis! che noia alzarsi ogni giorno alle sei!3 (Relig.) accidia
   dar pereza algo a al. non avere voglia qlcu. di fare qlco., essere qlco. una noia per qlcu.: me da mucha p. cambiarme de casa non ho per niente voglia di cambiare casa, è una bella noia dover cambiare casa   la pereza es la madre de todos los vicios (prov.) l’ozio è il padre dei vizi   sacudir la pereza scuotersi dalla pigrizia, darsi una mossa   tener pereza essere pigro.


perezoso, perezosa /pereˈθoso, pereˈθosa/
A adj.pigro, pigra, indolente
B s.m., f.poltrone, poltrona, scansafatiche, pelandrone, pelandrona
C perezoso s.m.(Zool.) bradipo.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.