La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

primizia / ultimizia

27 maggio 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: primizia / ultimizia


primìzia / priˈmittsja/
[vc. dotta, lat. primĭtiae, nom. pl., da prīmus ‘primo’ 1065]
s. f.
1 frutto, ortaggio, fiore fatto maturare in anticipo rispetto alla stagione mediante particolari tecniche di coltura
2 anticamente, parte dei frutti della terra e degli animali allevati o catturati che i fedeli offrivano ogni anno alla divinità
3 (fig.) notizia molto fresca, non ancora divulgata: articolo pieno di primizie | rarità, opera d'arte fatta conoscere per la prima volta: questa sinfonia è una primizia
4 capostipite di una schiatta, primogenito di una famiglia


ultimìzia / ultiˈmittsja/
[da ultimo sul modello di primizia 1959]
s. f.
(scherz.) foglia, fiore, frutto tardivo e di breve durata: Siamo a fin d'agosto … la foglia nuova è primizia all'aspetto, ultimizia di fatto (R. Bacchelli)

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.