La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

celibe / nubile

15 febbraio 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: celibe / nubile

Sillabazione: cè–li–be
cèlibe / ˈtʃɛlibe/
[vc. dotta, lat. caelibe(m), di etim. incerta 1340]
s. m. lett. f.; anche agg.
chi (o che) non è congiunto in matrimonio, detto di uomini: un vecchio celibe; è ancora celibe SIN. scapolo | (lett.) chi (o che) non è congiunto in matrimonio, detto di donne: rimanendo celibe per aver rifiutati tutti i partiti che le si erano offerti (A. Manzoni) SIN. nubile

Sillabazione: nù–bi–le
nùbile / ˈnubile/
[vc. dotta, lat. nūbile(m), da nūbere ‘sposarsi’, dalla stessa radice di nūbes ‘nube’ perché la sposa veniva velata sec. XIV]
A agg.
1 detto di donna non sposata | (est., lett.) che è in età da marito: la figlia d'un iddio / non ancor nubile (G. D'Annunzio) | (est., lett.) relativo a una donna non maritata: la testimonianza del suo stato nubile (V. Monti)
2 (lett.) appena sbocciato o spuntato, detto di fiore, pianta e sim.
B s. f.
donna non sposata
 SFUMATURE
nubile - signorina - zitella - single
Il termine neutro, d'uso prevalentemente burocratico, per indicare una donna non sposata è nubile. Signorina ha lo stesso significato, ma è parola usata sempre più raramente, per cui, tranne che in riferimento a donna molto giovane, viene perlopiù percepita come ironica o scherzosa. Altro termine scherzoso o spregiativo per identificare una donna nubile, soprattutto se non più giovane, è zitella, che quasi sempre allude anche a un carattere umorale, bisbetico. Single, infine, è in questo gruppo la voce più moderna e socialmente corretta; a differenza delle altre, inoltre, può essere usata anche in riferimento a persona di sesso maschile.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.