La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

contratto

1 maggio 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: contratto

Sillabazione: con–tràt–to
contràtto (1) / konˈtratto/
part. pass. di contrarre; anche agg.
nei sign. del v. | teso, rattrappito: volto contratto; labbra contratte
|| contrattaménte, avv. con contrazione

Sillabazione: con–tràt–to
contràtto (2) / konˈtratto/
[vc. dotta, lat. tardo contrăctu(m), sostantivo da contrăhere ‘contrarre’ 1243]
s. m.
1 (dir.) accordo fra due o più parti per costituire, modificare, estinguere un rapporto giuridico di contenuto economico: contratto aleatorio, associativo, reale, d'opera, di gioco, di agenzia; stipulare, sottoscrivere, concludere un contratto | (est.) documento su cui è scritto tale accordo: firmare il contratto | contratto di formazione e lavoro, contratto di lavoro subordinato a termine che ha lo scopo di favorire l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e la loro formazione professionale | contratto di inserimento, nome del contratto di formazione e lavoro a partire dal 2003 | contratto di collaborazione coordinata e continuativa, quello che regolava le prestazioni di lavoro non occasionali, svolte in maniera autonoma per conto di un committente; in sigla Co.Co.Co. | contratto a progetto, V. progetto | contratto di disponibilità, procedimento amministrativo che consente l'assegnazione prioritaria delle supplenze ai docenti precari | contratto di solidarietà, accordo sindacale che mira a evitare o limitare la riduzione di personale in eccedenza presso un'azienda o ad aumentarne l'organico in condizioni produttive normali, riducendo l'orario di lavoro per tutti | contratto d'area, accordo di pianificazione e realizzazione di interventi integrati nei settori dell'industria e dei servizi per la promozione dello sviluppo di un comprensorio omogeneo CFR. patto territoriale | contratto collettivo di lavoro, quello stipulato fra sindacati dei lavoratori e associazioni degli industriali per disciplinare gli aspetti normativi ed economici dei rapporti di lavoro in un settore
2 (est.) patto, accordo | contratto sociale, secondo il contrattualismo, accordo in base al quale gli uomini avrebbero abbandonato lo stato di natura per dare vita alla società e alle istituzioni civili
3 (econ.) contratto di Borsa, che ha per oggetto titoli mobiliari o valute estere | contratto a contante, contratto di borsa la cui liquidazione deve avvenire entro tre giorni dalla stipula | contratto differenziale, contratto di borsa per cui alla chiusura delle operazioni i contraenti non scambiano titoli ma regolano fra loro la differenza tra prezzo pattuito e quello di mercato | contratto a termine, qualsiasi contratto di borsa nel quale la transazione effettiva è rinviata a una data successiva a quella della stipula | contratto a premio o dont, contratto di borsa a termine nel quale uno dei contraenti, dietro pagamento di un premio, si riserva il diritto di effettuare o no la transazione alla data convenuta | contratto stellage, contratto a termine nel quale uno dei contraenti, dietro pagamento di un premio, si riserva la facoltà o di ritirare alla data convenuta i titoli a un prezzo maggiore o di riconsegnarli a un prezzo minore, entrambi predefiniti SIN. stellaggio | contratto noch, contratto a premio che riconosce al compratore il diritto di acquistare al prezzo predefinito un quantitativo doppio dei titoli stabiliti | contratto strip, contratto a premio che riconosce al compratore la facoltà o di rilevare a scadenza i titoli oggetto della transazione a prezzo prefissato o di cederne il doppio allo stesso prezzo | contratto strap, contratto come il precedente che ha come seconda opzione quella di cederne la metà allo stesso prezzo | contratto derivato, V. derivato
4 nel gioco del bridge, l'impegno che una coppia di giocatori assume di realizzare un determinato numero di prese
|| contrattìno, dim. | contrattóne, accr. | contrattùccio, dim.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Commenti | Una risposta

  1. il rapporto di Co.Co.Co. presuppone alla base sempre la realizzazione di un progetto, esistono anche collaborazioni coordinate e continuative occasionali (dette Mini Co.Co.Co.)

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.