La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

venustà / venusto

14 maggio 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: venustà / venusto

Sillabazione: ve–nu–stà
venustà / venusˈta*/
[vc. dotta, lat. venustāte(m), da venŭstus ‘venusto’ 1441]
s. f. inv.
(lett.) condizione di chi (o di ciò che) è venusto: la venustà non è il medesimo che la bellezza, ma è un fiore che da essa spunta (T. Tasso) SIN. grazia

Sillabazione: ve–nù–sto
venùsto / veˈnusto/
[vc. dotta, lat. venŭstu(m), da Vĕnus, genit. Vĕneris ‘Venere, bellezza’ sec. XIII]
agg.
che è di una bellezza ideale, sia per la perfezione delle forme sia per la grazia e l'armonia dei movimenti: donna venusta; forme venuste | (lett.) stile venusto, pieno di dignità, decoro ed eleganza insieme, di una bellezza severa e dignitosa
|| venustaménte, avv.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.