La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

strega / stregone

31 ottobre 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: strega / stregone

Sillabazione: stré–ga
stréga / ˈstreɡa/
[lat. strĭga(m), variante pop. di strīx, genit. strĭgis, dal gr. stríx, genit. strigós ‘uccello notturno’ sec. XIII]
A s. f.
1 donna che, nelle credenze popolari di molte civiltà, e in particolare nell'Europa medievale e rinascimentale, è ritenuta in rapporto con le potenze malefiche e accusata di azioni delittuose contro la religione e la società | caccia alle streghe, quella cui, nel passato, erano sottoposte le donne accusate di stregoneria; (fig.) ogni persecuzione mossa da superstizioni o pregiudizi
2 (fig.) donna o ragazza malvagia, perfida, di pessimo carattere e sim.: quella strega di ragazza litiga con tutti
3 (est.) donna brutta e vecchia: sembrare una strega; essere brutta come una strega
4 (tosc.) cerino all'estremità di una pertica per accendere lumi o candele posti in alto
5 (med.) colpo della strega, V. colpo
|| stregàccia, pegg. | streghétta, dim. | streghìna, dim.
B in funzione di agg. inv.
(posposto al sost.) nella loc. erba strega, licopodio

Sillabazione: stre–gó–ne
stregóne / streˈɡone/
[da strega av. 1406]
s. m.
1 (antrop.) presso molti popoli primitivi, persona, spesso di grande importanza politica e sociale, che, mediante particolari facoltà personali e secondo pratiche tradizionali, svolge funzioni sacrali di indovino e guaritore
2 (f. -a) (est.) chi pratica la stregoneria | apprendista stregone, (fig.) chi promuove attività o determina situazioni che non è poi in grado di controllare nella loro successiva evoluzione
3 (f. -a) (est.) chi pratica la medicina popolare | santone, guaritore

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.