La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

viaggio

12 ottobre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: viaggio

Le definizioni d'autore dello Zingarelli

   
SILLABAZIONE: vi–àg–gio
viàggio / viˈaddʒo/
[provenz. viatge, dal lat. viāticu(m). V. viatico sec. XII]
s. m.
1 trasferimento da un luogo a un altro, gener. con un mezzo di trasporto: essere, mettersi in viaggio; un viaggio breve, lungo, di poche ore, di tre giorni; la nave ha dovuto interrompere il viaggio per avaria al motore; l'aereo proseguì il viaggio dopo una breve sosta; viaggio di andata, di ritorno; abito, borsa, oggetti da viaggio; le fatiche, i disagi del viaggio; compiere il viaggio a piedi, a cavallo, in carrozza, in treno, in automobile, in aereo, con la nave; dopo tre giorni di viaggio arrivarono a casa; tosto a quel picciol suon drizza il viaggio (T. Tasso) | cestino da viaggio, contenente cibi da consumare in treno, venduto nelle stazioni | buon viaggio, felice viaggio, escl. di augurio a chi parte | l'ultimo viaggio, l'estremo viaggio, il viaggio senza ritorno, la morte CONTR. permanenza, sosta
2 giro più o meno lungo, attraverso luoghi o paesi diversi dal proprio, sia a scopo turistico che per altri motivi: viaggio di esplorazione, d'istruzione, d'affari, di piacere; fare un viaggio in America; viaggi spaziali, interplanetari; libro di viaggi | viaggio della speranza, trasferimento spec. all'estero per motivi di cura o per migliorare le proprie condizioni di vita
3 pellegrinaggio: un viaggio in Terra Santa, alla Mecca
4 (fig.) itinerario ideale, immaginario o mitico: un viaggio attraverso i tempi, le antiche civiltà; un viaggio nella preistoria, nel futuro; un viaggio a ritroso nel tempo; i viaggi di Gulliver; il viaggio di Enea nell'oltretomba
5 (colloq.) trasporto di merci, suppellettili e sim.: con tre viaggi esauriremo la merce | fare un viaggio a vuoto, senza trasportare nulla; (fig.) andare in un luogo senza concludere nulla SIN. tragitto
6 il corso apparente di un astro nel cielo
7 nel gergo dei tossicodipendenti, effetto causato dall'assunzione di sostanze stupefacenti, spec. di allucinogeni SIN. trip
8 via, cammino
|| viaggétto, viaggettìno, dim.
 DEFINIZIONI D'AUTORE
Da ogni viaggio sono tornato con il ricordo di qualcuno più che di qualcosa. Ho una conoscenza dei luoghi attraverso i racconti di uomini e donne incontrati lungo il cammino, e con gli occhi della memoria rivedo più facilmente le espressioni dei loro volti anziché le bellezze di tanti paesaggi. A un certo punto, mi sono reso conto che il senso del viaggio, per me, sta nel fermarsi ad ascoltare chiunque abbia una storia da narrare, perché è questo che mi permette di assaporare l'essenza e l'identità di una terra e delle sue genti. Si possono percorrere milioni di chilometri in una sola vita senza mai scalfire la superficie delle realtà attraversate, se non si entra in contatto con l'altro. Il viaggio ci dimostra che le diversità arricchiscono, mentre l'uniformità appiattisce e ci fa appassire.
Pino Cacucci

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.