La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

superstizione / credenza

17 febbraio 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: superstizione / credenza

SILLABAZIONE: su–per–sti–zió–ne
superstizióne / superstitˈtsjone/
[vc. dotta, dal lat. superstitiōne(m), da superstāre ‘star sopra’; propr. ‘ciò che sta sopra, sovrastruttura’, opposto a relĭgio, genit. religiōnis ‘insieme scelto di formule sacre’ av. 1328]
s. f.
1 credenza, atteggiamento o pratica consistente nell'attribuire fenomeni spiegabili razionalmente e naturalmente a cause occulte o soprannaturali | comunemente, credenza irrazionale nell'influenza positiva o negativa di determinati fattori sulle vicende umane: la superstizione del gatto nero
2 eccesso di scrupolo e di timore religioso | all'interno di ogni religione, il residuo di antichi culti e di precedenti credenze religiose, non completamente eliminato
SFUMATURE credenza (1)


SILLABAZIONE: cre–dèn–zaSINONIMI
credènza (1) / kreˈdɛntsa/
[da credere (1) av. 1250]
s. f.
1 il credere | fede, spec. religiosa: credenza in Dio, nella vita eterna; le credenze degli antichi; le mitiche credenze dei primitivi | cosa in cui si crede: è una credenza assurda
2 opinione, convinzione: è mia, tua, generale credenza che … | opinione tradizionale, leggenda: antiche credenze popolari
3 (raro) fiducia, attendibilità: meritare, acquistare credenza | lettera di credenza, credenziale
4 (disus.) nel linguaggio commerciale, credito, fido | vendere a credenza, a credito
5 segreto da non palesare | tenere in credenza qlco., tenerla segreta | consiglio di credenza, nel Comune medievale, collegio di esperti destinato ad assistere i consoli nel disbrigo delle pratiche più delicate
6 assaggio precauzionale di cibi e bevande, in uso un tempo prima di servirli a un personaggio importante, per assicurarlo che essi non contenessero veleno: nulla io volevo mangiare … se prima egli non me ne faceva la credenza (B. Cellini) | dare la credenza, fare assaggiare cibi e bevande
 SFUMATURE
credenza - fede - superstizione
Ogni opinione, convinzione si dice generalmente credenza. Una credenza è anche la fede religiosa, adesione dell'anima e della mente a una verità soprannaturale non sempre spiegabile con la ragione. Superstizione è invece una credenza irrazionale, che tende ad attribuire cause occulte o soprannaturali a fenomeni spiegabili razionalmente, o che concepisce possibile un'influenza positiva o negativa di certe entità (gatto nero, il tredici o il diciassette, specchi rotti ecc.) sulle vicende umane.
SFUMATURE pregiudizio


SILLABAZIONE: cre–dèn–zaSINONIMI
credènza (2) / kreˈdɛntsa/
[da credenza (1) nel sign. 6 1525]
s. f.
1 anticamente, tavola apparecchiata con piatti e vivande da portare via via sulla mensa
2 mobile da cucina o da sala da pranzo, con alzata spesso a vetri, in cui si ripongono i cibi, le stoviglie, gli arredi da tavola
|| credenzétta, dim. | credenzìna, dim. | credenzìno, dim. m. | credenzóna, accr. | credenzóne, accr. m.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.