La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

elemosina

9 marzo 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: elemosina

SILLABAZIONE: e–le–mò–si–naSINONIMI
elemòṣina / eleˈmɔzina/ o (pop.) lemòṣina, (pop.) limòṣina, elimòṣina
[vc. dotta, lat. cristiano eleemŏsyna(m), poi anche elemŏsina(m), dal gr. eleēmosýnē, da eleḗmōn ‘misericordioso’ da éleos ‘pietà’ (di etim. sconosciuta) 1268]
s. f.
1 secondo il precetto cristiano della carità, soccorso materiale che si dà al prossimo bisognoso: fare, chiedere l’elemosina | (per anton.) beneficenza fatta ai poveri, a una chiesa o a un convento: dare in elemosina | ridursi all’elemosina, (fig.) in totale miseria
2 compenso dato al sacerdote per celebrare una Messa | compenso, tassa percepita per le concessioni di dispense e di atti amministrativi ecclesiastici
3 (spreg.) ciò che si fa o che si dà con superiore degnazione o controvoglia: ti ho chiesto un favore, non un’elemosina
 SFUMATURE
elemosina – obolo – offerta
Il soccorso in denaro che si dà al prossimo bisognoso, ubbidendo al precetto cristiano della carità, si dice elemosina. Obolo era originariamente il nome di una moneta greca di scarso valore; oggi è termine di uso poco comune per indicare il piccolo donativo in denaro che si elargisce durante le funzioni sacre per provvedere alle necessità della chiesa. Suo sinonimo in questa accezione è offerta, parola che pone l’accento sulla volontarietà del dono e la libera scelta del suo ammontare.

Vuoi riceverla via email? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.