La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

negozio

11 dicembre 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: negozio

SILLABAZIONE: ne–gò–zio SINONIMI
negòzio / neˈɡɔttsjo/
[vc. dotta, lat. negōtiu(m), comp. di nĕc ‘non’ e ōtium ‘ozio’ 1321]
s. m. (pl. -i o lett. -ii)
1 affare, impresa commerciale: fare, concludere un buon, un cattivo negozio | (fam.) bel negozio!, bella cosa!
2 (dir.) negozio giuridico, manifestazione di volontà di un soggetto mirante ad uno scopo che consiste nella costituzione, modificazione o estinzione di una situazione giuridicamente rilevante: negozio unilaterale (per es. un testamento), plurilaterale (per es. un contratto); negozio patrimoniale, non patrimoniale
3 locale gener. a pianterreno e direttamente accessibile dalla strada, dove si espongono e si vendono merci al dettaglio: aprire un negozio di gioielliere; negozio ricco, ben fornito SIN. bottega
4 (lett.) lavoro, occupazione, attività: gli uomini si rimuovono dai negozi della vita il più che si possa (G. Leopardi)
5 faccenda, briga, commissione
6 (scherz., tosc.) oggetto, aggeggio, marchingegno
|| negoziétto, dim. | negoziùccio, dim.
 SFUMATURE
negozio - bottega - emporio - spaccio
Negozio è un locale, generalmente a piano terra e con ingresso su strada, destinato alla vendita di prodotti. Bottega ha lo stesso significato, ma oggi identifica perlopiù un negozio modesto o il locale dove un artigiano svolge la sua attività. Emporio è un locale di dimensioni molto maggiori rispetto al negozio, e destinato alla vendita di merci dei generi più disparati. Spaccio è un piccolo negozio di generi alimentari o di consumo all'interno di grandi strutture o comunità (campeggi, ospedali, caserme); recentemente il termine è di frequente usato per designare i locali, generalmente adiacenti alla fabbrica, dove un'azienda manifatturiera vende direttamente al pubblico i suoi prodotti.
SFUMATURE supermercato
 NOMENCLATURA
negozio caratteristiche: attrezzato, fornito, bene avviato = accorsato, fallimentare; frequentato; accreditato ↔ screditato; occasione, forfait, listino; appalto, gerenza; ordinativo, scorta = provvista, marca, imitazione; tipi di negozio: bottega, spaccio, emporio, mercato (all'ingrosso, coperto, rionale, delle pulci, ortofrutticolo, zootecnico, del pesce), ortomercato, minimarket, supermarket = supermercato, ipermercato, deposito, laboratorio, fondaco, magazzino, grande magazzino, discount, self-service, centro commerciale = shopping center, punto vendita, negozio a catena, negozio in franchising, duty-free shop, rivendita, esercizio, boutique, bazar, bancarella, chiosco, distributore automatico, mostra mercato; parti di un negozio: entrata (ingresso libero, orario di apertura), insegna luminosa, cartello, imposte, serranda, vetrina, mostra, esposizione, illuminazione al neon, slogan; banco, bancone, cassa, registratore di cassa, scontrino fiscale, bilancia, scaffale, bacheca, espositori; mercanzia, merce, scampolo, assortimento; magazzino, deposito, retrobottega, ripostiglio, succursale; persone: bottegaio, commerciante, esercente, negoziante, conduttore, titolare, gerente, venditore, rivenditore, rivendugliolo, rigattiere, mercante, merciaio, ambulante, piazzista, affarista, grossista; fattorino, garzone, apprendista, inserviente, commesso, banconiere = banchista, cassiere, vetrinista; avventore, compratore = acquirente, cliente; azioni: andare a bottega, tenere bottega, mandare avanti la bottega, chiudere bottega; aprire un negozio, gestire = esercire un negozio, avviare un commercio, negoziare, commerciare, mercanteggiare, contrattare, patteggiare, mediare, trafficare, maneggiare, trattare; scambiare, barattare, smerciare, speculare, fare affari, accaparrare; impacchettare, servire, vendere (all'ingrosso, al dettaglio = al minuto); guadagnare, perdere, liquidare, vendere a rimessa; prezzare, collocare, alzare, abbassare il prezzo (fisso, unico, d'occasione), allestire la vetrina, fare la concorrenza; corrispondere la provvigione = percentuale; approvvigionare, scegliere, scontare, saldare; fare compere, fare shopping, andare per negozi, essere giorno di mercato, andare al mercato.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.