WordWatch

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Contactless

09/03/2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

contactless: aggettivo

 

Contactless is a fast, easy and secure way to pay by card for purchases costing £20 and under, without having to enter a PIN.

Back in October, Apple CEO Tim Cook said that the newly launched Apple Pay was already the leader in the contactless payments.

Paying with your Visa contactless card is quick and easy.

 

Nella rosa delle finaliste al titolo di ‘parola dell’anno’ 2014 dell’Oxford University Press compariva contactless (la vincitrice è stata vape). L’aggettivo contactless si riferisce al sistema di pagamento o di identificazione che non richiede l'inserimento fisico della carta o tessera nel lettore, è sufficiente l'avvicinamento, senza bisogno di codice PIN o di firme. Il termine contactless ha tutti i requisiti di ‘parola dell’anno’: è diventata molto frequente in un breve lasso di tempo (anche se meno di vape), si riferisce a qualcosa di nuovo e al contempo di largamente in uso, ed è molto probabile che duri nel tempo.

Contactless è comunque interessante perché è un aggettivo, mentre la stragrande maggioranza dei neologismi sono sostantivi, seguiti dai verbi. Gli aggettivi nuovi sono relativamente rari, così come lo sono gli avverbi, e ancora più rare sono le parole funzione (ovviamente nuovi sensi di parole funzione entrano nel linguaggio, e ne vedremo alcuni esempi in un prossimo post).

 

Origini del termine

 

Anche se la tecnologia contactless risale a diversi anni fa, le carte contactless sono entrate in circolazione solo verso la fine del primo decennio del XXI secolo, quando le banche principali cominciarono a distribuirle ai clienti. La struttura della parola è semplice: il sostantivo contact insieme al suffisso –less. Di solito il suffisso –less compare nella formazione di aggettivi che significano ‘privo della cosa specificata’, per cui abbiamo homeless = without a home; hopeless = without hope; meaningless = without meaning, e così via.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.