Questa sera, su RaiStoria ore 22:15, il Morandini vi consiglia: Colpire al cuore


Colpire al cuoreIt. 1982GENERE: Dramm. DURATA: 108′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 3,5 PUBBLICO: 2REGIA: Gianni AmelioATTORI: Jean-Louis Trintignant, Laura Morante, Fausto Rossi, Sonia Gessner, Laura Nucci, Vanni Corbellini, Matteo Cerami
Figlio di Dario, docente universitario e intellettuale laico di sinistra, il 15enne Emilio scopre in un terrorista, ucciso da due carabinieri in uno scontro a fuoco, Sandro, ex allievo e amico del padre. Si presenta ai Carabinieri per dire tutto quel che sa del giovane ucciso e della sua compagna Giulia. Già conflittuale, il suo rapporto con il padre peggiora. Uno dei pochi film italiani sul terrorismo che contano, sebbene non sia il tema centrale, ma un veleno che impregna il tessuto dei rapporti tra personaggi e vita civile. In generale: “un film estremamente privato e schivo che invita a osservare la Storia a partire dalla propria storia” (E. Martini). Ammirevole per finezza, rigore delicato dello stile, sapienza di recitazione con qualche reticenza e impaccio nei dialoghi, probabilmente dovuti alle imposizioni della committenza RAI. Scritto con Vincenzo Cerami. Esterni a Milano e Bergamo. Due Nastri d'argento: soggetto e Fausto Rossi (figlio di Sonia Gessner, sua madre anche nel film) attore esordiente che vinse anche un David di Donatello. Distribuito 6 mesi dopo la Mostra di Venezia a causa delle polemiche sui mass media e messo in onda dalla RAI soltanto nel 1987 in seconda serata. 1° lungometraggio di G. Amelio per il cinema drammatico.