La parola di oggi è: mâle

mâle /mɑl/
A agg.1 maschio: souris mâle, topo maschio (tecnol.) vis mâle, vite maschio2 maschio, virile: voix mâle, voce maschia; traits mâles, lineamenti virili3 (lett., poco usato) coraggioso, energico: une mâle résolution, una decisione coraggiosa4 (biol.) maschile: organes mâles, organi maschili
B s. m.1 maschio: le mâle et la femelle, il maschio e la femmina (detto di animali)2 (fam.) fusto: c’est un beau mâle!, è un bel fusto!
FALSI AMICI: mâle non significa assolutamente male. Viene da mascle, poi masle (dal latino masculus). La caduta del gruppo sc esclude corrispondenze in italiano. Evidente la mancanza di derivati, che malgrado l’accento finirebbero inesorabilmente per confondersi con mal-.