La parola di oggi è: tranchée

tranchée /tʀɒ̃ʃe/
A s. f.1 scavo (m.), fosso (m.), canale (m.): tranchée de fondation, scavo di fondazione; tranchée de drainage, fosso di drenaggio2 (mil.) trincea: guerre de tranchée, guerra di trincea; (fig.) nettoyer une tranchée, sloggiare il nemico da una trincea3 cammino (m.) (aperto in una foresta)4 (edil.) scanalatura longitudinale lungo un muro (per fissarvi una trave)
B tranchées s. f. pl.(med.) colica addominale (sing.): tranchées utérines, contrazioni uterine (dopo il parto).
NOTE DI CULTURA: Nell’agosto 1914 tutti pensavano che la guerra sarebbe stata breve. La Prima guerra mondiale è passata invece alla storia come guerra di trincee. Questa definizione deriva dalla locuzione guerre de tranchées, che fu coniata dopo la battaglia della Marna, cioè la grande operazione difensiva con cui, dal 24 agosto al 13 settembre 1914, il generale Joffre fermò l’offensiva tedesca.La guerre de tranchées non significò solo “morte e massacro”, ma anche “distruzione dei corpi”, un fatto sulla cui portata oggi si ritorna ancora a riflettere (► corps). Nel 1916, anno delle battaglie di Verdun e della Somme, in una trincea che si era accanitamente difesa nei pressi di Douaumont furono ritrovate solo le baionette. Fu chiamata tranchée des baïonnettes.