La parola di oggi è: cessare

SILLABAZIONE: ces–sà–re SINONIMI
cessàre / tʃesˈsare/
[lat. cessāre ‘indugiare, ritardare’, intens. di cēdere ‘cedere’ 1250 ca.]
A v. intr. (io cèsso; aus. essere nel sign. 1, avere nel sign. 2)
1 avere fine, termine: il brutto tempo è cessato; è un dolore che non cessa | cessi Dio che, non avvenga che: ma cessi Iddio che … noi qua entro ricevere vi vogliamo (G. Boccaccio)
2 interrompere un’attività commerciale: la società ha cessato
3 ritirarsi: prega / che da l’impresa cessi (T. Tasso) | (fig.) rinunciare: la Musica trae a sé li spiriti umani … sì che quasi cessano da ogni operazione (Dante)
4 indugiare
B v. tr.
1 porre fine a qlco., sospendere: cessare le ostilità | (milit.) cessate il fuoco!, comando dato per far smettere di sparare | anche nella loc. sost. m. inv. cessate il fuoco, tregua, sospensione dei combattimenti: rigoroso rispetto del cessate il fuoco | smettere (+ di seguito da inf.): cessare di parlare, di scrivere, di vivere; non cessava di farmi domande
2 allontanare, scansare
C cessàrsi v. rifl.
ritirarsi | astenersi