La parola di oggi è: maturità


maturità / maturiˈta*/
[vc. dotta, lat. maturitāte(m), da matūrus ‘maturo’ av. 1294]
s. f. inv.
1 condizione di ciò che è maturo: maturità dei frutti, dell'uva, delle biade | venire, giungere a maturità, maturare
2 (fig.) età umana intercorrente fra la giovinezza e la vecchiaia: è ora nel pieno della maturità; è già pervenuto alla maturità | maturità degli anni, età matura
3 (fig.) pieno sviluppo delle facoltà intellettuali e morali: l'esperienza lo ha portato precocemente alla maturità; quella ragazza mostra grande maturità | (est.) capacità di agire in modo adeguato, autonomo e responsabile: la maturità necessaria per intraprendere quel lavoro; il popolo pervenne rapidamente alla maturità politica
4 (fig., lett.) compimento, perfezione: la deliberazione fu portata faticosamente a maturità; l'avvenimento è giunto a maturità
5 diploma ottenuto al termine di un corso di scuola secondaria superiore, dopo il superamento di un esame di Stato: esame di maturità