La parola di oggi è: preambolo

Sillabazione: pre–àm–bo–lo
preàmbolo / preˈambolo/ o preàmbulo
[vc. dotta, lat. tardo praeămbulu(m) ‘che cammina davanti’, da praeambulāre ‘camminare davanti’, comp. di prae- ‘pre-’ e ambulāre ‘camminare’ av. 1328]
s. m.
1 l'insieme delle parole introduttive di un discorso, di una trattazione, di un'opera SIN. esordio, preliminare
2 (colloq., spec. al pl.) premessa cerimoniosa e inutile: lasciar da parte i preamboli
|| preambolétto, dim.