La parola di oggi è: rosa

ròṣa (1) / ˈrɔza/
[lat. rŏsa(m), di orig. preindeur. av. 1250]
A s. f.
1 arbusto delle Rosacee fornito di spine ricurve, con foglie pennato-composte, fiori grandi variamente profumati e colorati (Rosa) CFR. rodo- | rosa antica, qualsiasi varietà coltivata di rosa a molti petali ottenuta per mutazione o per ibridazione di rose selvatiche, senza utilizzare rose cinesi o giapponesi | rosa botanica, in floricoltura, denominazione di qualsiasi specie selvatica del genere Rosa | rosa canina, di macchia, arbusto comunissimo nelle siepi e nelle boscaglie, con fiori a cinque petali color carne e frutto rosso (Rosa canina) | rosa del Giappone, camelia | rosa delle Alpi, rododendro | rosa di Gerico, anastatica | rosa di Natale, elleboro nero
2 il fiore di tale pianta: un mazzo di rose; rose bianche, rosse, gialle | la stagione delle rose, la primavera | il mese delle rose, il mese di maggio | fresco come una rosa, (fig.) in ottime condizioni fisiche | bocciolo di rosa, (fig.) detto di ragazza giovane e bella | stare su un letto di rose, (fig.) in condizioni privilegiate o in circostanze particolarmente fortunate | non sono tutte rose e fiori, (fig.) detto di tutto ciò che si presenta in maniera allettante, nascondendo, in realtà, difficoltà o lati negativi | all’acqua di rose, (fig.) attenuato, poco efficace: una cura all’acqua di rose; superficiale: una preparazione all’acqua di rose; (lett.) edulcorato | Pasqua di rose, la Pentecoste | (fig.) Rosa mistica, la Vergine Maria | PROV. non c’è rosa senza spine, anche le cose più belle hanno risvolti negativi; se son rose, fioriranno, se una cosa è positiva come sembra, si potrà capirlo solo dagli sviluppi
3 (poet.) colorito rosa delle guance o delle labbra: torna a fiorir la rosa / che pur dianzi languia (G. Parini)
4 (fig.) gruppo, insieme di persone tra cui operare una scelta: la rosa dei candidati SIN. cerchia | (sport) insieme di giocatori: la rosa dei titolari di una squadra
5 macchia rosea lasciata sulla pelle da punture di insetti, morsi e sim.
6 (arald.) figura formata da cinque petali, talora alternati a spine, bottonata al centro e senza gambo
7 (mus.) foro di risonanza negli strumenti a pizzico, anticamente a forma di rosa
8 (sett.) parte interna della coscia del bue e del vitello macellati, posta sotto il girello SIN. noce
9 proiezione dei pallini da caccia che fuoriesce dalla canna, prendendo una forma circolare
10 rosa dei venti, figura a forma di stella a sedici punte che rappresenta il sistema dei venti in relazione ai punti cardinali; vi compare anche la denominazione locale dei venti
11 (mar.) rosa della bussola, figura circolare applicata alla bussola con indicate le direzioni dei quattro punti cardinali e quelle intermedie
12 (sett.) ciuffo di capelli disposto a spirale CFR. ritrosa, vertigine
13 (zool.) rosa di mare, attinia
B s. m. inv.
colore che sta tra il bianco e il rosso: dipingere senza usare il rosa
C agg. inv.
1 di color rosa: vestito, gonna, nuvole rosa CFR. rodo- | maglia rosa, maglia indossata dal corridore ciclista che è in testa alla classifica del Giro d’Italia | foglio rosa, V. foglio nel sign. 2 | rosa shocking, V. shocking | vedere tutto rosa, (fig.) vedere il lato positivo di ogni cosa, essere ottimisti
2 femminile (dal colore che tradizionalmente contraddistingue le bambine) | fiocco rosa, che segnala la nascita di una bambina | letteratura, romanzo, cronaca rosa, che trattano vicende sentimentali | stampa rosa, destinata a un pubblico femminile | quote rosa, V. quota nel sign. 2 | balletti rosa, V. balletto
|| roṣétta, dim. (V.) | roṣellìna, dim. (V.) | roṣìna, dim. | roṣìno, dim. m. (V.)


rósa (2) / ˈrosa/ (o -ṣ-)
[f. sost. di roso 1400 ca.]
s. f.
1 erosione
2 (tosc.) prurito, pizzicore