Scritture creative

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

Scrivere idee. Annotazioni e appunti

1 novembre 2012
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

Prendere appunti è prima di tutto un modo per fermarsi. Attraverso l'annotazione ci si estrania dal flusso degli eventi e della realtà e ci si concentra su un aspetto preciso, facendolo proprio. Con leggero sforzo ci si ritrova su di un'isola senza tempo

In Scrivere idee, armati di penna e taccuino, calcheremo le orme di grandi autori, percorreremo con Zola e Perec vicoli e piazze di città, ci fermeremo a osservare piccoli preziosi dettagli con Sei Shōnagon, rievocheremo ricordi con Barthes, troveremo i nostri alter ego con Pessoa, fisseremo attimi poetici ed enigmatici con Handke.

Un manuale di 160 pagine diviso in 19 brevi capitoli. Ogni capitolo tratta un diverso tipo di annotazione, a seconda dei diversi intenti che la caratterizzano (annotare ricordi? pensieri? esperimenti? citazioni? progetti da sviluppare?).
Attraverso l’analisi di brevi citazioni tratte da autori noti, Hanns-Josef Ortheil, che insegna scrittura creativa e giornalismo all’Università di Hildesheim, descrive in ogni capitolo un micro genere e dirige l'attenzione del lettore verso dettagli e caratteristiche peculiari, svelando le tecniche messe in atto.

Da Calvino a Leonardo da Vinci, dallo Zibaldone di Leopardi a Teofrasto, da Perec a Pessoa, scopriremo che sono molti i motivi per i quali si scrivono appunti e annotazioni. Citazioni, idee, pensieri, riflessioni, impressioni o anche depositi di parole, etimologie, percorsi mentali per indagare il proprio pensiero, per riflettere su di sé o sul mondo che ci circonda. Non un diario, ma una miniera di oggetti e idee preziose alle quali poter poi attingere: imparare a scrivere idee in modo efficace è il primo e fondamentale passo per vedere i propri progetti realizzati al meglio.

 

Scarica e consulta l'indice

Scarica e leggi un capitolo

 

Acquista online

Commenti | 2 risposte

  1. Pingback: La scrittura prima della scrittura | Scritture creative | Zanichelli Dizionari più

  2. Pingback: Note come tweet: una lunga storia « Il blog del mestiere di scrivere

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.