The Word of the Day

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

to summon

6 febbraio 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: to summon


to summon /ˈsʌmən/
v. t.1 (leg.) (reggenza: to summon to + sost. e verbo) chiamare a comparire; citare (in giudizio) (nel processo penale; cfr. to subpoena): They were summoned to appear in court, sono stati chiamati a comparire in giudizio; to summon witnesses, citare i testimoni; He was summoned to Parliament, è stato chiamato a comparire in Parlamento2 convocare; chiamare a raccolta; adunare; radunare: to summon a meeting, convocare (o indire) una riunione; to summon Parliament, convocare il Parlamento3 (arc.) (reggenza: to summon to + verbo) invitare; intimare: They summoned the enemy to surrender, hanno invitato il nemico ad arrendersi; hanno intimato la resa al nemico4 (spesso to summon up) fare appello a; raccogliere: He summoned (up) his energy, fece appello a tutte le sue energie; Summon (up) your strength, raccogli le forze!; to summon up one's courage, farsi coraggio; farsi animo; prendere il coraggio a due mani
to summon to arms, chiamare alle armi (fig.) □ to summon st. up, richiamare alla mente (o evocare) qc.
NOTA D'USO

summon o summons?To summon significa genericamente “convocare”: to be summoned to the manager's office, essere convocato nell'ufficio del direttore; I eventually summoned up the courage to ask her to marry me, alla fine feci appello al mio coraggio per chiederle di sposarmi. Ha anche un'accezione di ambito legale, col significato di “citare in giudizio”: I was summoned to appear in court, fui citata in giudizio. Il verbo to summons, invece, ha esclulsivamente questo significato legale, quindi summonsed vuol dire “citato in giudizio”: I was summonsed to appear before the magistrates' court, fui citato in giudizio davanti alla corte dei magistrati. Il sostantivo summons significa “mandato di comparizione, citazione in tribunale”: He had been served with a summons to appear in the High Court, gli fu ingiunto un mandato di comparizione davanti all'Alta Corte di giustizia.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.