amore

 

Gli oggetti dell’amore sono tanti: le persone, gli animali, le cose inanimate, determinate attività… E anche i possibili amori tra esseri umani sono tanti e così diversi da far rimpiangere la precisione del lessico greco, che per indicarli usava termini distinti: l’amore tra amici, tra padre e figlio, tra marito e moglie (per Aristotele anche tra governanti e governati) era philia; quello passionale, irragionevole e incontrollabile si chiamava eros. Oggetto di maggior attenzione da parte di artisti e filosofi è stato l’amore erotico. Una delle descrizioni più belle? Eros mi squassa l’anima come vento che al monte su le querce si abbatte (Saffo). Tra i tentativi di definizione: Eros muore e rinasce, va e viene, come il vento (Platone, Simposio).

Eva Cantarella, storica

Clicca qui per scoprire le altre definizioni d’autore.

Trovi tutte le definizioni d’autore sul vocabolario della lingua italiana Zingarelli.