Il film di oggi è: Il caso Spotlight

Questa sera, su RaiMovie ore 21:10Il Morandini consiglia:    
Il caso SpotlightSpotlightUSA 2015GENERE: Dramm. DURATA: 128′ VISIONE CONSIGLIATA: GCRITICA: 4 PUBBLICO: 3REGIA: Thomas McCarthyATTORI: Mark Ruffalo, Michael Keaton, Rachel McAdams, Liev Schreiber, John Slattery, Brian d’Arcy James
L’inchiesta giornalistica del Boston Globe sui preti cattolici pedofili della diocesi bostoniana, promossa nel 2001 dal nuovo direttore Marty Baron e condotta dai 4 giornalisti del pool investigativo Spotlight (riflettore). Nonostante omertà e ostruzionismi, scoprono la vastità della piaga (il 6% dei sacerdoti) e riescono a provare la responsabilità del cardinale Law, arcivescovo di Boston, provocandone le dimissioni nel 2002. Nondimeno nel 2004 Law fu nominato arciprete di Santa Maria Maggiore a Roma. Al suo 5° LM, dopo lo scivolone di The Cobbler (2014), l’attore, sceneggiatore e regista McCarthy dirige da direttore d’orchestra un dramma corale in cadenze di thriller che avvince con una ben dosata suspense e convince per la scrupolosa ricostruzione dei fatti. Il pregio sta nel manico, cioè nella sceneggiatura senza sbavature retoriche, da lui scritta con Josh Singer; ma anche nell’incalzante montaggio incrociato di Tom McArdle e nell’interpretazione di tutti gli attori, tra cui fa macchia per originalità quella di Schreiber (Marty Baron). Il rimando a Tutti gli uomini del presidente (1976) è inevitabile, soprattutto per la rappresentazione dell’“arte” del giornalismo d’inchiesta. La differenza la fa il crimine indagato: le vittime sono bambini e i criminali uomini che dovrebbero essere esempi di rettitudine. L’impatto emotivo è ben altro. 2 Oscar (film e sceneggiatura originale) su 6 nomination (anche regia, attore e attrice non protagonisti – Ruffalo e McAdams – montaggio).