La parola di oggi è: partigiano

Sillabazione: par–ti–già–no
partigiàno / partiˈdʒano/
[da parte, sul modello di artigiano, cortigiano 1312]
A agg.
1 di parte: spirito partigiano | che è pronto a favorire una parte, che manca di obiettività e imparzialità: legge partigiana; giudice, giudizio partigiano SIN. fazioso CONTR. imparziale
2 dei partigiani: lotte partigiane; guerra, azione partigiana
|| partigianaménte, avv.
B s. m. (f. -a)
1 fautore, seguace o difensore di una parte, di un partito: i partigiani del riformismo; farsi partigiano dei poveri
2 appartenente a formazione armata irregolare che svolge azioni di guerriglia nel territorio nazionale invaso dal nemico | durante la seconda Guerra mondiale, chi appartenne ai movimenti di resistenza contro le forze nazifasciste: organizzazione clandestina dei partigiani; la gente … vide passare i partigiani delle Langhe (B. Fenoglio)
|| partigianèllo, dim.