parola_di_azzeccagarbugli

Oggi celebriamo uno dei padri della lingua e della narrativa italiana, Alessandro Manzoni, nato il 7 marzo 1785.

Per festeggiare questa ricorrenza, ti raccontiamo una parola creata dall’autore per un personaggio de I promessi sposi ed entrata a far parte della lingua italiana: azzeccagarbugli. Il termine indica per antonomasia lo stereotipo di un avvocato da strapazzo cavilloso e sofistico, fedelmente alla descrizione che Manzoni fa del mediocre avvocato, soprannominato appunto Azzecca-garbugli, che meschinamente rifiuta di aiutare Renzo contro la prepotenza di don Rodrigo.

Il personaggio compare nel terzo capitolo de I promessi sposi, viene evocato nel quinto da Renzo che lo definisce “signor dottor delle cause perse” e ricompare piuttosto alticcio nello stesso capitolo alla tavola di don Rodgrigo, nel cui palazzo Fra Cristoforo si reca nel vano tentativo di dissuadere il signorotto dal suo intento di separare Renzo e Lucia.

 

Scopri qui le altre Parole di…