La palabra del día

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

liberar

25 aprile 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: liberar

liberar /liβeˈrar/
A v.tr.liberare: l. a un preso, a los rehenes liberare un prigioniero, gli ostaggi; liberó al pajarillo que tenía en la jaula liberò l’uccellino che teneva in gabbia (de una dominación) l. una ciudad, un país liberare una città, un paese (Fís.) l. energía, calor liberare energia, calore
   liberar a al. de algo (fig.) liberare qlcu. da qlco., sollevare qlcu. da qlco.: eso lo liberó de toda responsabilidad ciò lo liberò da ogni responsabilità; nos liberaron de la obligación ci sollevarono dall’obbligo
B liberarse v.pron.liberarsi
   liberarse de algo liberarsi da (o di) qlco.: liberarse de las cadenas liberarsi dalle catene; (fig.) liberarse de una obligación, de una responsabilidad, de una deuda liberarsi da un obbligo, da una responsabilità, da un debito.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.