Tag: neologismi

Words of the Year

Ogni anno in questo periodo i dizionari più autorevoli, alcuni istituti di lingua e cultura e altre organizzazioni annunciano le rispettive ‘parole dell’anno’.


Not-spot

Difficile da credere, ma una volta, neanche tanto tempo fa, per fare una telefonata si usava il fisso di casa o, se si era per strada, una cabina telefonica.


Upcycle

Riciclare non è solo un comportamento virtuoso: riutilizzare oggetti che sarebbero altrimenti destinati al cassonetto può essere gratificante anche dal punto di vista personale. Nasce così l’upcycling.


vape; vaping

La Oxford Dictionaries ha appena annunciato di aver scelto to vape (svapare) come parola dell’anno.


webinar

Oggi una conferenza, una lezione universitaria, una presentazione o un seminario non devono per forza essere confinati all’interno di un’aula o di una sala ma, sotto forma di webinar (seminario online), possono coinvolgere contemporaneamente persone che si trovano ai quattro angoli del mondo


Devo max

Con devo max s'intende l'autonomia in materia fiscale e di spesa pubblica del parlamento scozzese – o di un altro parlamento, in un contesto analogo -, riservando al governo britannico le decisioni di politica estera e difesa.


MOOC (Massive Open Online Course)

Il primo corso che ha preso il nome di MOOC è stato avviato in Canada nel 2008 da docenti provenienti da quattro istituti diversi. L’idea, però, si è affermata solo nel 2012, quando diverse università in tutto il mondo hanno creato una serie di MOOC.


Il mondo dietro alle parole

In rete si sta diffondendo la moda di andare a scovare parole “intraducibili” e rappresentarle graficamente con un processo di […]


Elogio del dizionario

La parola ha una vita sua e ispira chi traduce con la sua capacità di evocare immagini e suoni, soprattutto se è ricca di connotazioni. Ma anche se la parola è semplicemente denotativa, finché non si trova continua a seminare scompiglio sulla tastiera. È a questo punto che mi viene di nuovo in soccorso il dizionario in italiano. Ma come si fa quando la parola in italiano non c’è?