Tag: giornalismo

filter bubble

Coniata intorno al 2010, l’espressione filter bubble si è imposta all’attenzione collettiva a metà del decennio in corso in rapporto all’impatto preoccupante del fenomeno sulle opinioni politiche e sugli orientamenti di voto del pubblico.


woke

Essere woke significa essere consapevole delle ingiustizie sociali, in particolare delle forme di razzismo e delle disuguaglianze di genere.


peak

Presentata nel lontano 1956, la teoria del picco petrolifero, o peak oil, ha visto susseguirsi innumerevoli tentativi di prevedere quando la produzione petrolifera raggiungerà il suo massimo, senza che peraltro si sia mai arrivati a un consenso generale.


centrist dad

centrist dad – sostantivo Centrist dad’s tone is that of a bitterly disappointed parent lecturing his children on their political […]


prepper

C’è sempre una possibile catastrofe per la quale occorre essere preparati, come insegnano i cosiddetti preppers.


-tech

Data l’onnipresenza della tecnologia in ogni aspetto della nostra vita non sorprende che la frequenza d’uso del termine sia cresciuta in maniera esponenziale negli ultimi anni.


trophy hunter

trophy hunter – sostantivo trophy hunting – sostantivo Death threats for American trophy hunter who killed Islay goat. Trophy hunters […]


misogynoir

Il termine misogynoir, una parola macedonia composta da misogyny e noir, è stato coniato nel 2010 dalla femminista afroamericana gay Moya Bailey per descrivere la misoginia nei confronti delle donne di colore nella cultura hip-hop.


moonbat

Col termine wingnut la sinistra insulta gli estremisti di destra, i quali rispondono a tono con l’appellativo moonbat.


spitball

Le spitballs sono le palline di carta masticata da lanciare con la cerbottana. Ma che cos’hanno a che fare con la creatività?